Get a site

Una parola su riso basmati

riso di basmati Una parola su riso basmati: Ho visto bollire il riso in modi diversi, alcuni buoni, altri meno buoni ed altri francamente a fortuna!! E quindi abbiamo bisogno di avere una parola su riso. Possiamo poi continuare a condividere con voi una raccolta di ricette in stile cinese e indiano con riso basmati.

Adesso vorrei condividere con voi la ricetta di un vecchio medico indiano, ho lavorato con lui ed ho potuto condividere il suo modo di bollire il riso correttamente, riso basmati in particolare.

  • 1 parte di riso
  • 2 parti di acqua 
  1. Lavare il riso sotto l’acqua fredda, fino a quando l’acqua risulta pulita.
  2. Mettere in una casseruola e portare ad ebollizione una parte di riso e due parti di acqua.
  3. Mentre l’acqua viene assorbita dal riso si ha la visualità’ di cosa succede in pentola: tanti piccoli buchi gorgoglianti.
  4. A questo punto mettere un coperchio a chiusura ermetica sulla casseruola.
  5. Togliere dal fuoco e il riso continuerà’ la sua cottura.
  6. Lascia per almeno 10 minuti.

cooking basmati ricecooking basmati rice (3)

Suggerimento:
Alcune varietà’ di riso essiccato possono contenere una spora velenosa chiamata Bacillus Cereus, non e’ sufficiente la bollitura. Nel tentativo di mantenere il benessere di tutti quelli che lo mangeranno, si prega di lavare il riso prima di cucinarlo. Dopo la cottura non conservare a temperatura ambiente, ed evitare di cucinarlo di nuovo quando e’ possibile.

Ci sono differenti qualità’ di riso disponibili per voi al supermercato: Rosso, marrone, nero, grani lunghi e Arborio, per citarne solo alcuni di essi. Una combinazione di riso nella stessa ciotola aggiunge colore alla vostra presentazione.

Seguire le istruzioni di cottura sulla scatola. Tuttavia, la tecnica di cui sopra indicato non è solo più economico, ma anche più’ sicuro. Potrebbe essere necessario regolare il tempo di cottura.

Published by thebigdreamfactory

My name is Susie Evans-Ardovini and I created The Big Dream Factory. I was born in the UK and have been a chef and restauranteur for over 30 years. During this time I have also lived in France and Italy where I visited many beautiful places and met many wonderful people. I am particularly impressed with the Italian way of life and their approach to food. Many families work extremely hard to grow and produce their own salumi, cheese, wine and olive oil which means that they have a wealth of knowledge and experience, most of which has been handed down through countless generations. It is no different in the kitchen. Nearly all foods served at an Italian table have been gathered from someones garden or field, and is then served alongside homemade, pasta, gnocchi, and countless dishes that could not be recounted in this tiny space since each family's knowledge is unique ... well, you can only imagine. I have walked Rome, climbed to the top of the Vatican, seen Milan, Venice, the Cinque Terre, climbed mountains, walked The Path of the Gods, wandered the great city of Napoli, lived on the little Island of Ponza and gathered a pile of friends, family and photographs as well as invalueable experience along the way. I became a new immigrant to the U.S.A on December 15th, 2013. With the support of many great friends and a passion (bordering on obsession), I am here in search of the American Dream and to bring you the natural flavours and vibrant colours of Italy. All my pasta, gnocchi and biscotti are made by hand just as I saw Italians do in homes and good restaurants all over Italy, every day and sometimes, twice a day. I hope you enjoy my creations and invite you to share your comments, photographs and recipes with me on Facebook or Twitter. In return I of course, will share beautiful Italy with you.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.