Prodotti Tipici Italiani In Valigia

pasta e fagioliIl mio primo giorno in terra straniera!!! Io la chiamo terra straniera perché tutto è nuovo e diverso. E con prodotti italiani in valigia e nove ore di volo e’ stata una noia mortale, non si arriva mai, il tempo non volava come l’aereo.Il viaggio non ha presentato nessun problema tranne un rompiscatole dietro di me e una piccola avventura alla dogana Italiana, sono stata perquisita dai piedi alla testa, i miei bagagli buttati all’aria ci è mancato poco che mi spogliavano completamente.concorso new york 025Cosa cercavano non lo so? forse una ricetta segreta? Una ricetta segreta Italiana!!!!!! il governo Italiano non voleva che arrivasse al governo americano???? Colgo l’occasione per chiarire la mia venuta negli Stati Uniti: non ho vinto un concorso, ma ho avuto l’opportunità di far parte della Big Dream Factory, società composta da due donne Inglesi , una si è trasferita in Florida da 10 anni, una trasferita in Italia da bambina, la donna che sta in Florida è Susan, la donna che sta in Italia sono io Anna Maria Teresa.

Sono venuta in America per fare un viaggio negli Stati-Uniti d’America, farò un percorso che va da New York a Orlando in Florida. Attraverso questo viaggio porterò con molta umiltà le mie piccole conoscenze ed esperienze quotidiane in fatto di prodotti alimentari che noi in Ciociaria abbiamo a disposizione.

Cercherò di far conoscere il nostro modo di usare le verdure, le farine, l’olio e tanti altri prodotti che noi tutti i giorni mettiamo sulle nostre tavole.

Prodotti della terra, coltivati con amore e sapienza che i nostri nonni ci hanno trasmesso, cose che apparentemente possono sembrare povere ma usate in modo giusto come sanno fare gli Italiani in cucina tirando fuori ricette appetitose deliziose e con profumi ineguagliabili.

Spero di essere all’altezza di questo compito(non facile). Spero di essere apprezzata per il mio piccolo sapere che ho voluto mettere a disposizione degli Americani, molto disponibili e amanti della cucina e dei prodotti Italiani. La mia sarà sicuramente un’esperienza favolosa!. Mi fermerò a New York per qualche giorno, proseguirò per Philadelphia e Washington, infine sosterò qualche settimana in Florida dove sono attesa da persone meravigliose.

Cercherò di farmi apprezzare per quella che sono e per quello che sono riuscita ad imparare con tanti anni di cucina semplice e salutare.
Porterò in America un po’ della Ciociaria (la mia seconda patria) e cercherò di farlo al meglio

Oggi farò la nostra classica pasta e fagioli con non poche difficoltà a trovare la farina e il mattarello, usando prodotti tipici Italiani che ho portato in valigia.

Ingredienti per la pasta fresca:

  • 750 g di farina
  • 1 ½ tazza di acqua
  • 1 uovo medio

Ingredienti per la salsa:

  • I fetta di guanciale bella spessa
  • 2 cucchiai olio di oliva
  • 4 salsicce piccante
  • I spicchio di aglio
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 piccolo peperoncino tipo messicano
  • 500 g di fagioli borlotti cotti in precedenza
  • 1 costa di sedano
  • 750 ml di passata di pomodoro Italiana

          

         

  1. Mettere in ammollo I fagioli la sera prima con 2 pezzi di cotica e la costa di sedano. Cucinarli la mattina in un tegame o pentola con acqua, cotiche, sedano e un pizzico di sale fino. Adesso possiamo preparare la nostra salsa.
  2. In una pentola mettere l’olio e far soffrigere l’aglio, il peperoncino e il guanciale fino a doratura. Aggiungere le salsicce tagliate a pezzi e farle rosolare, sfumare con un bicchiere di vino bianco, aggiungere la passata di pomodoro e far cucinare un ora, mescolare di tanto in tanto tutto questo a fuoco medio.
  3. Infine aggiungere I fagioli e le cotiche e lasciare andare fino a quando la salsa rimane bella densa. Nel frattempo che la salsa sta sul fuoco e la cottura va avanti possiamo preparare la pasta. Sulla spianatoia mettiamo a fontana 750 g di farina I uovo e una tazza e mezza di acqua, impastiamo fino ad avere un bel impasto liscio e omogenio.
  4. Lo avvolgiamo in un sacchetto di plastica per alimenti e la facciamo riposare per mezzo ora, mentre ci prepariamo un caffe’.
  5. Con il mattarello tiriamo la sfoglia fino ad avere uno spessore di una moneta di 20 centesimi, la facciamo asciugare su un canovaccio. Quando e’ bene asciutta la avvolgiamo come un cannolo e la tagliamo come in foto.
  6. Facciamo bollire una pentola grande con acqua salata, al momento del bollore immergiamo la pasta e appena riviene su, la scoliamo conservando un po di acqua di cottura. Nella stessa pentola che abbiamo cotto la pasta mettiamo la salsa e facciamo insaporire per qualche minuto sulla fiamma.
  7. Servire calda in piatti fondi e spolverizzare con formaggio grattuggiato: pecorino o parmiggiano a secondo del gusto.

concorso new york 139concorso new york 148pasta e fagioliconcorso new york 142

Lasagna, Pasta, Primi , , ,

About thebigdreamfactory

My name is Susie Evans-Ardovini and I created The Big Dream Factory. I was born in the UK and have been a chef and restauranteur for over 30 years. During this time I have also lived in France and Italy where I visited many beautiful places and met many wonderful people. I am particularly impressed with the Italian way of life and their approach to food. Many families work extremely hard to grow and produce their own salumi, cheese, wine and olive oil which means that they have a wealth of knowledge and experience, most of which has been handed down through countless generations. It is no different in the kitchen. Nearly all foods served at an Italian table have been gathered from someones garden or field, and is then served alongside homemade, pasta, gnocchi, and countless dishes that could not be recounted in this tiny space since each family's knowledge is unique ... well, you can only imagine. I have walked Rome, climbed to the top of the Vatican, seen Milan, Venice, the Cinque Terre, climbed mountains, walked The Path of the Gods, wandered the great city of Napoli, lived on the little Island of Ponza and gathered a pile of friends, family and photographs as well as invalueable experience along the way. I became a new immigrant to the U.S.A on December 15th, 2013. With the support of many great friends and a passion (bordering on obsession), I am here in search of the American Dream and to bring you the natural flavours and vibrant colours of Italy. All my pasta, gnocchi and biscotti are made by hand just as I saw Italians do in homes and good restaurants all over Italy, every day and sometimes, twice a day. I hope you enjoy my creations and invite you to share your comments, photographs and recipes with me on Facebook or Twitter. In return I of course, will share beautiful Italy with you.

Previous Entries Cavolo riccio croccante Next Entries Baked ziti with zucchini

Leave a Reply

*