Baccala’ diet o baccala’ olive e capperi dietetico

Il baccala’ diet o baccala’ olive e capperi dietetico nasce per la dieta di mio figlio.
Aldo è in regime controllato da due mesi e,per l’estate,la Biologa Nutrizionista gli ha cambiato piano alimentare.
Ora sono permessi alcuni cibi ma sempre con poco condimento e pane di segale,pane integrale o,come in questo caso,pane azzimo.
La ricetta avrebbe previsto una frittura dei bocconcini del baccala’,un sugo corposo di pomodoro pieno di olive e capperi ma questa versione di baccala’ diet è fresca e molto gustosa.

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 600 g Baccalà dissalato
  • 10 pomodorini piccadilly
  • 10 Olive di Gaeta
  • 1/2 cucchiaino Capperi
  • 2 cucchiai olio e.v.o.
  • 1 spicchio Aglio
  • 1 ciuffo Prezzemolo

Preparazione

  1. Il baccala’ diet o baccala’ olive e capperi dietetico è semplice e rapido da preparare.Pochi passaggi e avrete due porzioni gustose,una da consumare subito ed una da conservare.In questa maniera non potrete avere scuse:la dieta si inizia e si conclude con il raggiungimento dell’obbiettivo!

    Prendete una padella non troppo grande e mettete i due cucchiai d’olio a scaldare.
    Aggiungete l’aglio tritato fine e fatelo imbiondire.

    Mettete a cuocere i pomodori a pezzetti fino a che non saranno scottati.
    Non aggiungete sale,mai.Il baccala’ ,le olive e i capperi rilasceranno sale nella giusta maniera.
    Trascorsi dieci minuti aggiungete le olive denocciolate,i capperi e il prezzemolo tritato.
    Mescolate.
    Ora potete aggiungere il baccala’ a pezzi non troppo grandi.Mettete un coperchio e abbassate la fiamma.
    Dopo qualche minuto girate i pezzetti facendo attenzione:sono gia’ teneri.
    Pochi miuti ancora e il baccala’ diet sara’ pronto.

    Il pane azzimo che ho preparato è molto semplice da fare in casa.
    Io ho usato due farine:farina 0 e semola rimacinata in rapporto 1 a 2.
    Fate cosi’:1 tazza piccola di farina 0 e due tazze piccole di semola rimacinata e un pizzico di sale.
    Unite acqua un po’ alla volta fino a che non si crea un impasto morbido ma non appiccicoso.
    Fate delle palline e schiacciatele con le mani.Potete usare un po’ di farina per non farle attaccare alla superficie del tavolo.
    Fate riscaldare bene una padella e stendete i panini schiacciati e coprite con un coperchio.
    Il fuoco non deve essere troppo forte:rischiate di bruciare tutto.
    Qualche minuto da ambo le parti e avrete dei panini, senza alcun lievito,molto digeribili.

Note

Il baccala’ non necessita di lunga cottura essendo un pesce gia’ “cotto” con la salatura. Se questa si prolungasse troppo , il baccala’ risulterebbe secco e sfilaccioso.
Quindi:non abbiate paura di scottarlo solamente sul fuoco.

Senza categoria

Informazioni su daniela

Amo cucinare,amo mangiare.Quando vado al ristorante e gusto un piatto nuovo,cerco di carpirne i segreti e,una volta a casa,cerco di ricrearlo.Sono convinta,pero',che il miglior ristorante è la propria casa.Amo sopra ogni cosa la mia famiglia e tutto è finalizzato alla loro ed alla mia felicita'. Buona vita a tutti.

Precedente Lasagne di verza o lasagna vegetale Successivo Bucatini alla gricia o amatriciana bianca

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.