Polpettone di carne, un secondo gustoso agli aromi

polpettone agli aromiIl polpettone di carne, un classico della cucina tradizionale,è un secondo gustoso, ricco e succulento, piace a tutta la famiglia. La ricetta che vi propongo è un ricco impasto a base di carne di manzo trita, uova, grana padano . A insaporire ulteriormente questo polpettone il mazzetto di erbe aromatiche che viene posto vicino alla carne durante la cottura.
Una volta cotto,tagliato a fette e cosparso del sughetto è una bontà infinita.

Se vi avanzasse del sugo, usatelo per condire delle tagliatelle all’uovo.Farete la scarpetta.

Ingredienti

500 g di carne trita di manzo
1 spicchio d’aglio
qualche foglia di basilico
qualche fogliolina di timo
1 rametto di rosmarino
2 foglie di salvia
1 cipolla tritata
Pane grattugiato q.b.
3 Cucchiai di latte
50 g mollica di pane
4 cucchiai di olio evo
2 Cucchiai di grana padano grattugiato
Prezzemolo
100 di salsa di pomodoro
2 uova
Prezzemolo q.b.
Sale
½ bicchiere di vino rosso
Brodo
La Saporita

Preparazione del polpettone di carne

Per prima cosa mettere a bagno la mollica di pane con il latte, per qualche minuto, ovvero fino a quando la mollica è diventata una pappetta.
In una ciotola mettere la carne trita, aggiungere le due uova intere, il pane strizzato bene, l’aglio schiacciato. Aggiungere La Saporita e mescolare bene. A questo punto unire metà della cipolla tritata, un cucchiaio di prezzemolo e il grana padano. Dare al composto di carne una forma allungata e compatta e passarla nel pane grattugiato.
Legare con uno filo e formare un mazzetto con gli aromi: salvia,rosmarino, timo e basilico.
In una casseruola con il fondo spesso scaldare l’olio e soffriggere lentamente la cipolla.
Rosolare insieme al mazzetto degli aromi, la carne, girandola con delicatezza, su tutti i lati.
Una volta che il polpettone è ben rosolato, bagnare con il vino, aggiungere il sale e la polpa di pomodoro. Versare un bicchiere di brodo caldo, coprire e cuocere a fuoco basso per una cinquantina di minuti, girando la carne a metà cottura e aggiungendo, se necessario, altro brodo affinché il fondo non si asciughi troppo.Buonissimo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*