Frittata di “luertis”,un secondo saporito

I “luertis” (pare che il nome derivi da una storpiatura dell’inglese love-tree , pianta  dell’ amore, perché si attacca  alla pianta vicina) sono “gli asparagi selvatici”, cioé i germogli del luppolo;  infatti hanno l’aspetto di asparagi sottilissimi e bruni. Nella pianura padana, un po’ ovunque, si consumano in primavera, in zuppe, frittate, risotti e anche da soli, soffritti in olio, aglio e prezzemolo.Nonostante siano selvatici, il loro sapore é molto delicato.

Ingredienti

3 uova grandi

1 manciata di luertis lessati

sale, pepe

2 cucchiai di grana padano

1 cucchiaio di latte

una manciatina di prezzemolo

 

Procedimento

Mondate, lavate bene e lessate una manciata di   “luertis” in acqua salata. Scolateli e tagliateli a pezzetti .In un tegame rosolate un po’ di burro con una goccia d’olio, un cipollotto tagliato a rondelle sottili,  unite gli asparagi selvatici   e lasciate insaporire una decina di minuti.

In una ciotola sbattete le uova, unite  il sale , pepe,grana padano grattugiato  e  un cucchiaio di latte. Cuocete la frittata come di consueto.

Una ricetta semplice, che faccio a memoria , perché  la mia nonna la faceva così , senza dosi, ma a occhio, perché lei diceva che  le dosi le fa il farmacista….Però la sua era più buona, chissà perché.

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly

2 pensieri su “Frittata di “luertis”,un secondo saporito

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>