Comitini: 2^ “Sagra del Cacciatore”

Al via oggi a Comitini la 2^ edizione della “Sagra del Cacciatore” manifestazione organizzata dal Comune in collaborazione con le associazioni: Federazione Siciliana Caccia; Enal Caccia; Libera Caccia; Pro Loco e Protezione civile di Comitini; Armeria il 91.

Lo scopo della sagra, ci ha illustrato l’Assessore allo Sport e alla Promozione del Territorio Alfonso Gentiluomo, è quello di far comprendere meglio quella che è la figura del cacciatore e il suo valore nella società con l’obiettivo di sfatare i luoghi comuni, nei quali spesso lo vedono identificato come un bracconiere e nemico della natura.  <<Vogliamo dimostrare che non è così>>.

La caccia in Sicilia, ha aggiunto l’Assessore, sta attraversando un periodo molto delicato a causa della chiusura dell’attività venatoria per tante specie un tempo cacciabili, su tutte quella al coniglio selvatico, animale per eccellenza cacciato da sempre nella nostra regione.

Oggi sabato 27 Luglio alle ore 18.00 al Palazzo Bellacera avrà luogo il convegno “La Caccia: presente e futuro” si discuterà sul calendario venatorio, sulle proposte di riforma alla legge che regolamenta l’attività venatoria, interverrà il Presidente di Confagricoltura, e inoltre ci sarà la presentazione dell’Associazione Prosegugio. A fine convegno mostra fotografica “Sentieri di caccia”.

Domenica 28 Luglio in Piazza Umberto I saranno presenti i mercatini del cacciatore, si potrà assistere a una mostra cinofila delle principali razze canine impiegate nell’attività venatoria. Sono previste esibizioni cinofile, dimostrazione di falconeria, giochi in piazza e degustazioni di prodotti tipici locali.

In serata “Cena del Cacciatore” con un ricco menu street (pasta al ragù di cinghiale, panino con salsiccia di maialino dei Nebrodi, pizzette, arancine al ragù di cinghiale, vino e gazzosa.

Per finire tanto divertimento con musica, balli e giochi pirotecnici.

Comitini “Città del Tricolore” è pronta ad accogliervi non mancate.

Gerlando Carratello Food Blogger presso 

TAVULA MISA E PANI MINUZZATU

Precedente Brioche con il tuppo siciliane lunga lievitazione Successivo Sicily Food Festival a Caltanissetta