TARTUFI AL COCCO E MANDORLE: RICETTA VEGAN

TARTUFI AL COCCO E MANDORLE
TARTUFI AL COCCO E MANDORLE

LA RICETTA DEI TARTUFI AL COCCO E MANDORLE

Amo coccolare le persone a cui voglio bene con le mie dolcezze e l’occasione per preparare questi deliziosi tartufi al cocco e mandorle, completamente vegani, si è presentata nel mese di luglio. Qui a Lecco, ormai da tre anni, viene organizzato il “My secret dinner”.  Si tratta di un pic-nic molto chic, che si tiene in città, in cui i partecipanti, rigorosamente vestiti di bianco, devono provvedere alla preparazione del cibo e all’allestimento dei tavoli. La cosa può sembrare alquanto semplice, se non per il piccolo dettaglio che la location rimane segreta fino a due giorni prima dell’evento. Io e le mie preziose amiche ci siamo date un gran da fare per organizzarci: chi portava le stoviglie, chi le bevande, chi le decorazioni, chi le portate principali, ma a me spettava il dolce.

Ero particolarmente emozionata perché avrei avuto l’occasione di cimentarmi con le ricette vegane, visto che la mia amica Valentina è vegana e volevo fare dei dolci molto buoni e pieni di gusto. La prima scelta è ricaduta sulla crostata alla frutta di cui vi parlerò più approfonditamente in un altro post, ma volevo preparare anche delle piccole dolcezze da gustare a fine serata. Curiosando qua e là ho trovato sul blog di Laura Barile la ricetta di questi tartufi vegan al cocco e mandorle (QUI trovate la ricetta originale) che mi hanno colpito per la loro semplicità. Per realizzare i tartufi al cocco e mandorle ho utilizzato le albicocche secche, invece dei datteri, ma il risultato è stato comunque ottimo. Infatti, per stemperare il gusto deciso delle albicocche è bastato aggiungere un po’ di zucchero di canna.

TARTUFI AL COCCO E MANDORLE
TARTUFI AL COCCO E MANDORLE

Ingredienti per i tartufi al cocco e mandorle

  • 150 g di albicocche secche. In alternativa potete usare i datteri che conferiscono ai tartufi al cocco e mandorle un gusto più gradevole vista la loro naturale dolcezza.
  • 45 g di farina di cocco + quella che serve per la copertura
  • 50 g di mandorle spellate
  • 2 cucchiai di cacao amaro + quello che serve per la copertura
  • 3 cucchiai scarsi di zucchero di canna
  • due cucchiai di latte di mandorla o altro latte vegetale

Cosa occorre per fare i tartufi al cocco e mandorle: un mixer, una ciotola, un cucchiaio, pirottini di carta per appoggiare i tartufi…voglia di creare delle piccole dolcezze tutte naturali!

Procedimento per fare i tartufi al cocco e mandorle:

  1. Nel mixer ponete le mandorle spellate e frullatele.
  2. Aggiungete le albicocche secche, la farina di cocco, il cacao amaro, il latte di mandorle e, infine lo zucchero di canna. Frullate fino a ottenere un composto compatto.
  3. Fate riposare il composto dei tartufi al cocco e mandorle in frigorifero per almeno mezz’ora.
  4. Trascorso il tempo di riposo prelevate una piccola porzione dal composto, create una pallina e fatela rotolare nel cacao in polvere o nella farina di cocco.
  5. Appoggiateli sui pirottini di carta e conservateli in frigorifero.

I tartufi al cocco e mandorle hanno riscosso un notevole successo. Si conservano in frigorifero per due o tre giorni.

QUI potete trovare la ricetta dei classici tartufi al cioccolato

Buona Sweet therapy a tutti!

MUFFIN COCCO E CIOCCOLATO: RICETTA VEGAN

MUFFIN COCCO E CIOCCOLATO VEGANI
MUFFIN COCCO E CIOCCOLATO VEGANI

La ricetta dei muffin cocco e cioccolato vegani

In queste settimane sono arrivate delle brutte notizie e per tirarmi su ho preparato questi muffin cocco e cioccolato vegani. Sapete, non è per niente facile, dopo mille sacrifici, dopo aver lavorato sodo senza sosta ricevere delle risposte negative che mi demoralizzano. In questi mesi ho lavorato a un progetto importante che, purtroppo, non è stato adeguatamente considerato. Nei primi giorni ho lasciato fluire la tristezza e il dolore, poi ho ricominciato a rimettermi in sesto dalle piccole cose ponendomi semplici obiettivi da raggiungere. Con la tristezza l’appetito era venuto a mancare, ma ho deciso comunque di coccolarmi preparandomi questi deliziosi muffin cocco e cioccolato vegani che avevo preparato per una merenda fra amiche qualche mese fa e che avevano riscosso un notevole successo.

La ricetta l’ho presa dal sito “Il Goloso Mangiar Sano” (QUI trovate il link). Questa ricetta di muffin, per me che sono una fan sfegatata del binomio cocco e cioccolato, è assolutamente vincente e questi deliziosi muffin cocco e cioccolato vegani, senza latte e senza uova, non hanno nulla da invidiare ai dolci normali. Questi muffin morbidissimi, adatti alla colazione o la merenda, sono facilissimi da fare e vi assicuro che sapranno risollevarvi il morale.

INGREDIENTI PER I MUFFIN COCCO E CIOCCOLATO VEGANI

  • 200 g di farina 00 (potete usare anche la farina integrale)
  • 150 g di zucchero di canna
  • 80 g di cioccolato fondente
  • 400 g di crema di cocco (corrisponde a una lattina)
  • mezza bustina di lievito per dolci (8 grammi)
  • 50 g di fecola di patate
  • 20 g di cacao in polvere
  • 80 g di olio di semi di mais
  • 30 g di farina di cocco
  • una bustina di vanillina
  • un pizzico di sale
Cosa occorre per fare i muffin cocco e cioccolato vegani: Una ciotola, una frusta a mano, pirottini di alluminio per muffin, pirottini di carta per muffin…voglia di coccolarvi anche quando tutto sembra finito!

PROCEDIMENTO PER I MUFFIN COCCO E CIOCCOLATO VEGANI

  1. Preriscaldate il forno a 180°C.
  2. Fate fondere il cioccolato fondente a bagnomaria o in microonde. Fatelo raffreddare.
  3. In una ciotola ponete tutti gli ingredienti secchi: la farina, lo zucchero, la fecola di patate, il lievito per dolci, il cacao, la farina di cocco, la vanillina e, infine, il pizzico di sale.
  4. In un’altra ciotola mescolate gli ingredienti liquidi: la crema di cocco e l’olio di semi.
  5. Aggiungete gli ingredienti liquidi a quelli secchi. Unite, in ultimo, anche il cioccolato fuso. Mescolate fino a che il composto non sarà liscio e cremoso.
  6. Riempite i pirottini dei muffin per 3/4.
  7. Infornate i muffin cocco e cioccolato a 180°C per 25 minuti. Fate la prova stecchino per controllare la cottura.
  8. Estraete i muffin cocco e cioccolato vegani dal forno e lasciateli raffreddare. Sono ottimi da gustare anche tiepidi.

Speriamo che i giorni seguenti siano migliori dei precedenti: io non mollo, non mi faccio abbattere e continuo a sfornare piccole dolcezze!!!

Buona Sweet therapy a tutti!!!

PLUMCAKE VARIEGATO SENZA UOVA E LATTE

PLUMCAKE VARIEGATO SENZA UOVA, LATTE E BURRO
PLUMCAKE VARIEGATO SENZA UOVA, LATTE E BURRO

LA RICETTA DEL PLUMCAKE VARIEGATO SENZA UOVA, LATTE E BURRO

Questo plumcake variegato l’ho fatto quando, purtroppo, avevo qualche intolleranza alimentare. Nonostante fossi a dieta non volevo rinunciare, in alcun modo, a prepararmi torte e dolci gustosi e questo plumcake è il dolce che mi ha stupito maggiormente per la sua bontà nonostante non contenga uova, latte e burro.

Il plumcake variegato è piaciuto anche alla mia famiglia…non è durato più di due giorni. Come vi ho raccontato più volte mi piace fare i dolci “vegani” perchè non serve lo sbattitore elettrico e, quindi, sono molto veloci da fare. Questo plumcake variegato mi ha accompagnato negli ultimi giorni di lavoro prima che partissi per le mie meritate vacanze: una vera coccola in quei giorni difficili. 🙂

 

Ingredienti per il plumcake variegato

  • 300 g di farina 00
  • 120 g di zucchero di canna
  • 250 g di yogurt di soia bianco
  • 100 ml di olio di semi di mais
  • 100 ml di latte di soia o altro latte vegetale
  • 3 cucchiai di cacao amaro in polvere
  • una bustina di vanillina
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • Per guarnire: zucchero a velo

 

COSA OCCORRE PER FARE IL PLUMCAKE VARIEGATO: Una frusta a mano, uno stampo da plumcake, carta da forno, ciotole varie…voglia q.b. per fare un dolce semplice e goloso 🙂

 

Procedimento per preparare il plumcake variegato

  1. Preriscaldate il forno a 180°C.
  2. Frullate lo zucchero di canna per renderlo più fine.
  3. In una ciotola ponete lo yogurt, lo zucchero di canna, il latte di soia, l’olio di semi di mais, la vanillina e, infine, il pizzico di sale. Mescolate questi ingredienti con l’aiuto di una frusta a mano.
  4. In un’altra ciotola setacciate la farina con il lievito e uniteli agli ingredienti liquidi: miscelateli fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo privo di grumi.
  5. Dividete in due parti l’impasto e aggiungete in una parte il cacao in polvere.
  6. Foderate lo stampo da plumcake con carta da forno.
  7. Trasferite l’impasto chiaro e quello al cacao nello stampo da plumcake: per ottenere l’effetto marmorizzato mettete gli impasti nello stampo a cucchiaiate e, con l’aiuto di una forchetta, miscelateli parzialmente.
  8. Infornate il plumcake variegato a 180°C per circa 35 minuti. Fate la prova stecchino per controllare la cottura.
  9. Estraete il plumcake variegato del forno, lasciatelo intiepidire e cospargete, a piacere, con zucchero a velo.

Il plumcake variegato è ottimo per la colazione, ma anche per la merenda. Preparatelo e fatemi sapere cosa ne pensate!!!

Vi ricordo che potete salvare o stampare la ricetta del plumcake variegato cliccando sull’icona Print Friendly.

Buona Sweet therapy a tutti!!! 🙂

 

TORTA MORBIDA BANANE E CIOCCOLATO

TORTA MORBIDA BANANE E CIOCCOLATO
TORTA MORBIDA BANANE E CIOCCOLATO

LA RICETTA DELLA TORTA MORBIDA BANANE E CIOCCOLATO

Una parola per descrivere questa torta morbida banane e cioccolato: DIVINA…soprattutto perchè non contiene né uova, né latte. E’ un dolce buonissimo che ho fatto prima di partire per le vacanze, ma non avevo ancora avuto tempo di postare la ricetta. Il giorno in cui l’ho preparata ero un po’ stanca le energie mi stavano ormai lasciando, ma questa torta mi ha rimesso in sesto e mi svegliavo con il sorriso. La ricetta me l’ha suggerita la mia amica Shanti che ringrazio per avermela data.

 

Ingredienti per la torta morbida banane e cioccolato

  • 200 g di farina 00
  • 170 g di zucchero di canna
  • 100 ml di olio di semi di mais
  • 100 g di cioccolato fondente
  • 200 ml di latte di soia
  • una bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di sale
  • due banane mature
  • 2 cucchiai di cacao amaro in polvere

 

COSA OCCORRE PER FARE LA TORTA MORBIDA BANANE E CIOCCOLATO: Una frusta a mano, ciotole varie, una tortiera con il diametro di 20 cm, carta da forno, un pentolino per far sciogliere il cioccolato a bagnomaria…voglia q.b. di recuperare un po’ di energie 🙂

 

Procedimento per preparare la torta morbida banane e cioccolato

  1. Preriscaldate il forno a 180°C.
  2. Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria e poi lasciatelo intiepidire.
  3. In un ciotola amalgamate lo zucchero di canna e il latte di soia.
  4. Setacciate la farina con il lievito e il cacao in polvere e aggiungeteli al resto degli ingredienti.
  5. Unite anche l’olio di semi di mais e mescolate fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo
  6. Aggiungete, in ultimo, anche il cioccolato fuso.
  7. Sbucciate la banana, tagliatela a pezzettini piccoli e uniteli al resto dell’impasto.
  8. Infornate la torta morbida banane e cioccolato a 180°C per 35/40 miuti. Fate la prova stecchino per controllare la cottura.
  9. Estraete la torta morbida banane e cioccolato dal forno, lasciatela intiepidire e cospargete, a piacere, con zucchero a velo.

Io ho decorato la mia torta morbida banane e cioccolato con un piccolo coppapasta a forma di cuore. Questo dolce è buono da mangiare anche fresco. Potete conservare la torta morbida banane e cioccolato in frigorifero.

Vi ricordo che potete salvare o stampare la ricetta della torta morbida banane e cioccolato cliccando sull’icona Print Friendly.

Buona Sweet therapy a tutti!!! 🙂

TORTA VEGANA DI CAROTE E MANDORLE

TORTA VEGANA DI CAROTE E MANDORLE
TORTA VEGANA DI CAROTE E MANDORLE

LA RICETTA DELLA TORTA VEGANA DI CAROTE E MANDORLE

Oggi vi propongo la torta vegana di carote e mandorle senza uova, latte e burro…un dolce adatto a tutte le mie intolleranze alimentari. Sono stata (ahimè) una settimana senza le mie torte e cominciavo a sentirne la mancanza, anche se ogni mattina facevo colazione con una bella tazza di tè e quattro fette biscottate con la mia buonissima marmellata di arance.

Avevo voglia di farmi una torta buona e golosa e ho pensato subito a una torta vegana di carote e mandorle. Prima di farla ho fatto qualche ricerca qua e là, ma alla fine mi sono lasciata trasportare dal mio istinto e, dal risultato ottenuto, devo dire che ho fatto benissimo. Per realizzare la torta vegana di carote e mandorle ho usato in parte la farina normale e in parte la farina integrale: voi potete scegliere di usare solo la farina normale, qualora non aveste la farina integrale.

 

Ingredienti per la torta vegana di carote e mandorle

  • 150 g di farina 00 + q.b. per infarinare la tortiera
  • 150 g di farina integrale
  • 100 g di mandorle
  • 2 cucchiai di fecola di patate
  • 200 g di zucchero di canna
  • 400 g di carote grattugiate
  • 250 ml di latte di soia o altro latte vegetale
  • 100 ml di olio di semi di mais + q.b. per ungere la tortiera
  • 1 bustina di vanillina
  • 1/2 cucchiaino di zenzero in polvere (facoltativo)
  • una bustina di lievito per dolci o cremor tartaro
  • 1 pizzico di sale

 

COSA OCCORRE PER FARE LA TORTA VEGANA DI CAROTE E MANDORLE: Una tortiera con il diametro di 24 cm, ciotole varie, un tritatutto, una frusta a mano, una spatola per dolci e tanta voglia di preparare un dolce per coccolarsi 🙂

 

Procedimento per preparare la torta vegana di carote e mandorle

  1. Preriscaldate il forno a 180°C.
  2. Ponete le mandorle in una tritatutto e frullatele con la fecola di patate fino a ottenere una sorta di farina.
  3. Sbucciate le carote e grattugiatele finemente.
  4. In una ciotola riunite tutti gli ingredienti secchi: la farina 00, la farina integrale, la farina di mandorle, lo zucchero di canna, il lievito per dolci, lo zenzero in polvere, la vanillina e, infine, anche il pizzico di sale.
  5. In un’altra ciotola mettete gli ingredienti liquidi: il latte di soia, l’olio di semi di mais e le carote grattugiate. Mescolate gli ingredienti con l’aiuto di una frusta a mano fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.
  6. Unite gli ingredienti liquidi a quelli secchi e amalgamateli bene fino a ottenere un impasto uniforme-
  7. Trasferite l’impasto della torta vegana di carote e mandorle nella tortiera che avrete precedentemente unto e infarinato o foderato con carta forno.
  8. Infornate e fate cuocere a 180°C per 40-45 minuti. Fate la prova stecchino per controllare la cottura.
  9. Estraete la torta vegana di carote e mandorle dal forno. Lasciate raffreddare e decorate, a piacere, con zucchero a velo.

La torta vegana di carote e mandorle è pronta. Non vedo l’ora di gustarmela domani mattina a colazione con una bella tazza di tè.

TORTA VEGANA DI CAROTE E MANDORLE
TORTA VEGANA DI CAROTE E MANDORLE
Vi ricordo che potete salvare o stampare la ricetta della torta vegana di carote e mandorle cliccando sull’icona Print Friendly.