SMOOTHIE AI FRUTTI DI BOSCO: RICETTA VEGAN

SMOOTHIE AI FRUTTI DI BOSCO
SMOOTHIE AI FRUTTI DI BOSCO

LA RICETTA DELLO SMOOTHIE AI FRUTTI DI BOSCO

Ci sono delle ricette molto semplici in grado di addolcirmi la giornata, una di queste è lo smoothie ai frutti di bosco. L’estate è la stagione che preferisco maggiormente per la varietà di frutta fresca e colorata che abbiamo a disposizione e quella che adoro maggiormente sono i frutti di bosco. Qualche settimana fa ho preparato una crostata ai frutti di bosco e avevo avanzato delle fragole, dei lamponi e dei mirtilli. Sono arrivata a casa alla fine di una giornata estenuante, notevolmente accaldata e con una gran voglia di riposarmi e coccolarmi. Tuttavia, non avevo molta voglia di fare una merenda sostanziosa e, allora, ho deciso di prepararmi questo smoothie ai frutti di bosco, l’emblema della semplicità e della bontà. Io l’ho preparato con il latte di mandorle, ma si può preparare anche con il latte vaccino, un’altra bevanda vegetale o della semplice acqua.

Ingredienti per lo smoothie ai frutti di bosco

  • mezzo bicchiere di latte di mandorla
  • frutti di bosco q.b.. Io ho utilizzato fragole, lamponi e mirtilli.
  • un cucchiaino di zucchero di canna

Cosa occorre per preparare lo smoothie ai frutti di bosco: un frullatore ad immersione, il vostro bicchiere preferito e una dolce merenda estiva

Procedimento per preparare lo smoothie ai frutti di bosco:

  1. Lavate bene i frutti di bosco.
  2. In un bicchiere alto o una caraffa mettete i frutti di bosco, il latte di mandorle e lo zucchero di canna
  3. Frullate tutti gli ingredienti con l’aiuto di un mixer ad immersione.
  4. Versate lo smoothie nel vostro bicchiere preferito.
  5. Gustatelo ben fresco.

Lo smoothie è ottimo da consumare per la merenda o per la colazione. Potete abbinarlo a una fetta di crostata o un’altra fetta di torta. E’ l’ideale per rinfrescarsi in queste giornate estive.

CROSTATA CON LEMON CURD: LA LEMON TART

CROSTATA CON LEMON CURD: LA LEMON TART
CROSTATA CON LEMON CURD: LA LEMON TART

La ricetta della crostata con lemon curd: la lemon tart

Oggi, in questi primi giorni d’agosto, vi racconto la ricetta della crostata con lemon curd e del suo gusto particolare. Nella vita, come nei dolci che faccio, tendo ad essere abitudinaria. Non sono una persona noiosa: mi piace creare intorno a me un’atmosfera di sicurezza e uscire dalla “comfort zone” mi fa un po’ di paura. Tuttavia, quando sono in procinto di stravolgere la mia vita e sento, oltretutto, la necessità di farlo, pianifico tutto affinchè il cambiamento avvenga in modo graduale e alla fine lasciare il mio angolino tranquillo non è più un problema.

Vi racconto questi particolari, proprio in questo post, perchè ho preparato la crostata con lemon curd nel mese di luglio in un momento in cui mi sono trovata nella condizione di mettere in discussione la mia vita e tutto ciò che avevo fatto fino a quel momento: lasciare perdere il mio sogno o tentare di raggiungerlo cambiando nuovamente strada. Una serie di fortunate e inaspettate coincidenze mi hanno fatto, infine, protendere verso questa seconda opzione. Infatti, al momento, mi sto preparando a stravolgere con lentezza tutta la mia vita in ogni suo aspetto.

Questa scelta mi ha portato a provare nuove cose e, in primo luogo, a provare nuove ricette. Se, infatti, scorrete i miei post, o siete venuti qui ogni tanto, troverete delle ricette molto semplici, nel gusto e nel procedimento, che riflettono, fondamentalmente, il mio modo di essere. Tuttavia, nel mese di luglio, visto il cambiamento in atto, ho deciso di provare a fare questa crostata con lemon curd: il sapore e il profumo nuovo del lemon curd abbinato alla rassicurante pasta frolla.

E’ stato un bell’azzardo visto che, non avendo mai provato il lemon curd, non sapevo assolutamente cosa aspettarmi e se fossi stata in grado di prepararlo. Per non arrivare totalmente impreparata nella preparazione della crostata con lemon curd mi sono affidata al blog “La manina golosa” (QUI il link per la ricetta): il risultato è stato una torta freschissima dal sapore invitante che mi ha piacevolmente sorpreso. E’ proprio vero che cambiare porta sempre a piacevoli scoperte.

INGREDIENTI PER LA CROSTATA CON LEMON CURD

Per la pasta frolla:

  • 250 g di farina 00
  • 120 g di zucchero a velo
  • 125 g di burro
  • 1 uovo
  • un cucchiaino di lievito per dolci
  • una bustina di vanillina o i semi di una bacca di vaniglia
  • un pizzico di sale

Per il lemon curd:

  • 3 limoni (possibilmente biologici)
  • 80 g di burro
  • 3 uova
  • 100 g di zucchero

Cosa occorre per fare la crostata con lemon curd: Una tortiera con il diametro di 24 cm, carta forno, fagioli secchi o altri legumi per la cottura in bianco, una ciotola, una frusta a mano …e l’arrivo di un cambiamento in grado di stravolgere la vostra vita!

Procedimento per la crostata con lemon curd

  1. Per prima cosa preparate la pasta frolla.
  2. Disponete la farina a fontana su di una spianatoia e aggiungete tutti gli altri ingredienti: lo zucchero a velo, il burro, l’uovo, la vanillina, il lievito per dolci e, infine, il pizzico di sale.
  3. Impastate fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo che lascerete a riposare in frigorifero per almeno un’ora.
  4. Terminato il tempo di riposo riprendete la vostra pasta frolla e stendetela un foglio di carta forno fino a ottenere uno spessore di 5 mm.
  5. Ponete la frolla in una tortiera con il diametro di 24 cm. Rimuovete la pasta in eccesso e, se volete, ricavate dei cuoricini per la decorazione della superficie.
  6. Ricoprite con un altro foglio di carta da forno e riempite la tortiera con fagioli secchi o altri legumi.
  7. Procedete, quindi, con la cottura in bianco: cuocete a 180°C per 15-20 minuti; rimuovete i fagioli secchi e continuate la cottura per altri 10 minuti o fino a che la superficie non sarà dorata.
  8. Sfornate il guscio di pasta frolla e lasciate raffreddare.
  9. Intanto che la base si raffredda preparate il lemon curd.
  10. In una ciotola ponete lo zucchero, la scorza grattugiata di un limone e il burro: fate sciogliere a bagnomaria a fiamma bassissima.
  11. In una terrina sbattete leggermente le uova e unitele al composto di burro e zucchero.
  12. Unite, infine, il succo dei limoni (dovrebbe essere circa 130 ml).
  13. Continuate la cottura fino a che i lemon curd non sarà abbastanza denso.
  14.  Quando il lemon curd si sarà raffreddato trasferitelo nel guscio di frolla e ponete a riposare in frigorifero per almeno 4-5 ore.
  15. Decorate la superficie della crostata al lemon curd con i cuoricini di frolla.

La crostata con lemon curd è da servire ben fresca per assaporare al meglio tutto il suo sapore.

Buona Sweet therapy a tutti!

 

 

 

CROSTATA CON FRUTTI DI BOSCO E CREMA PASTICCERA

CROSTATA CON FRUTTI DI BOSCO E CREMA PASTICCERA
CROSTATA CON FRUTTI DI BOSCO E CREMA PASTICCERA

La ricetta della crostata con frutti di bosco e crema pasticcera

Maggio, il mese più frenetico della mia vita, tante (troppe) scadenze, mille cose da fare tra cui questa buonissima crostata con frutti di bosco e crema pasticcera. Per la verità ho fatto questa crostata rispondendo alla richiesta di una mia amica che voleva assolutamente festeggiare i suoi 30 anni con una torta fatta da me. Non sapete quanto fossi felice ma, allo stesso tempo anche un po’ impaurita perchè temevo che la torta potesse venire male. La mia amica ha avanzato una sola richiesta: una bella crostata con i frutti di bosco. Inizialmente le ho proposto una crostata con frutti di bosco e ganache al cioccolato fondente.

Dopo avergliela fatta assaggiare, avendola preparata per la festa della mia mamma, mi ha chiesto di prepararle questa crostata con frutti di bosco e crema pasticcera. Fortunatamente la torta, come potete vedere nella foto, è venuta assolutamente bene. La cosa più bella è che sono diventata un’esperta della cottura in bianco e non ho litigato con la crema pasticcera…forse è la volta buona che riusciamo ad andare d’accordo senza che lei si metta a fare grumi o non si addensi al punto giusto. Per la mia amica ho preparato una crostata con frutti di bosco e crema pasticcera del diametro di 28 cm, mentre qui di seguito vi indico le dosi per uno stampo da crostata di 24 cm.

INGREDIENTI PER LA CROSTATA CON FRUTTI DI BOSCO E CREMA PASTICCERA

Per la pasta frolla

  • 250 g di farina 00
  • 120 g di zucchero a velo
  • 1 uovo
  • 125 g di burro
  • 1 bustina di vanillina
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci

Per la crema pasticcera

  • 125 ml di latte intero
  • 125 ml di panna fresca (in alternativa potete usare solo latte)
  • 60 g di zucchero
  • 2 tuorli
  • 30 g di farina 00
  • una bustina di vanillina o i semi di una bacca di vaniglia
  • la buccia grattugiata di mezzo limone

Per la copertura

  • Frutti di bosco misti. Io ho utilizzato fragole, mirtilli, more e lamponi.

COSA OCCORRE PER FARE LA CROSTATA CON FRUTTI DI BOSCO E CREMA PASTICCERA: Uno stampo da crostata con il diametro di 24 cm, carta forno per la cottura in bianco, fagioli secchi…voglia di fare una torta bellissima!

Procedimento per la crostata con frutti di bosco e crema pasticcera

  1. Cominciate preparando la base di pasta frolla. Su una spianatoia ponete la farina, il burro, l’uovo, lo zucchero a velo, la vanillina, il lievito per dolci e, infine, il pizzico di sale. Impastate fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo che metterete a riposare in frigorifero per almeno un’ora.
  2. Trascorso il tempo di riposo preriscaldate il forno a 180°C. Riprendete il panetto di frolla e stendete fino a ottenere uno spessore di 5 mm. Trasferite la pasta in uno stampo da crostata con il diametro di 24 cm che avrete precedentemente foderato con carta da forno.
  3. Coprite la pasta frolla con un foglio di carta forno e ricoprite la superficie con i fagioli secchi o altri legumi. In questo modo la pasta in cottura non crescerà.
  4. Trascorsi circa 15 minuti rimuovete la carta da forno e i fagioli.
  5. Continuate la cottura per altri 10-15 minuti fino a che la superficie non sarà dorata.
  6. Estraete la vostra base di frolla dal forno e lasciate raffreddare.
  7. Nel frattempo preparate la crema pasticcera.
  8. Portate a ebollizione il latte con la panna, metà dello zucchero, la scorza del limone e la vanillina.
  9. In una ciotola lavorate i tuorli con l’altra metà dello zucchero e i pizzico di sale. Unite in ultimo la farina mescolando bene affinchè non ci siano grumi.
  10. Unite questo composto al latte e alla panna mescolando con un cucchiaio.
  11. Lasciate raffreddare la crema pasticcera.
  12. Quando la crema si sarà raffreddata distribuitela uniformemente sulla base di pasta frolla.
  13. Decorate la superficie della vostra crostata con i frutti di bosco.
  14. Lasciate riposare in frigorifero per almeno un’ora.

CROSTATA CON FRUTTI DI BOSCO E CREMA PASTICCERA

CROSTATA CON FRUTTI DI BOSCO E CREMA PASTICCERA

 

Buona Sweet therapy a tutti!!! e buona merenda!!!

TORTA INTEGRALE CON CAROTE E ALBICOCCHE

TORTA INTEGRALE CON CAROTE E ALBICOCCHE
TORTA INTEGRALE CON CAROTE E ALBICOCCHE

La ricetta della torta integrale con carote e albicocche

Finalmente è arrivata l’estate e con lei tutti i dolci a base di frutta come questa deliziosa torta integrale con carote e albicocche. Siamo alla metà di giugno, ma la temperatura è simile a quella del mese di luglio: in pratica siamo passati dal piumino alla canottiera nel giro di una settimana. Tuttavia questo caldo straordinario, soprannominato Giuda, ci ha riservato non pochi diluvi torrenziali che ci costringevano a tapparci in casa. Se si usciva di casa si rischiava di fare una doccia gratis o, ancora peggio, farsi bozzare la macchina da una sonora grandinata.

Ecco perchè, circondata da questo terribile tempaccio, me ne stavo chiusa in casa e tra un esercizio di cardio e un sonnellino meditavo sul da farsi. Solo che, dopo tre giorni di tempo autunnale, io iniziavo a scocciarmi e ho deciso di fare questa torta integrale con carote e albicocche che ha il colore del sole. Per realizzare questa torta integrale con carote e albicocche ho preso spunto dalle ricetta di un plumcake integrale con carote e albicocche realizzato dalla bravissima Germana e che potete trovare QUI. Io ho modificato la ricetta perchè ho aggiunto lo yogurt e ho preferito utilizzare solo farina integrale.

INGREDIENTI PER LA TORTA INTEGRALE CON CAROTE E ALBICOCCHE

  • 200 g di farina integrale
  • 2 uova
  • 130 g di zucchero di canna
  • 150 g di carote grattugiate
  • 100 ml di olio di semi di mais
  • 100 g di yogurt bianco
  • 3 albicocche
  • 1/2 bustina di lievito per dolci (8 grammi)
  • 1 bustina di vanillina
  • un pizzico di sale

COSA OCCORRE PER FARE LA TORTA INTEGRALE CON CAROTE E ALBICOCCHE: Una tortiera con il diametro di 18 cm, una ciotola, uno sbattitore elettrico…voglia q.b. di accogliere l’estate in tutto il suo splendore

PROCEDIMENTO PER LA TORTA INTEGRALE CON CAROTE E ALBICOCCHE

  1. Preriscaldate il forno a 180°C.
  2. In una ciotola ponete le uova con lo zucchero, la vanillina e il pizzico di sale. Montate fino a che non diventeranno soffici e spumose.
  3. Aggiungete l’olio a filo e lo yogurt.
  4. Unite anche le carote grattugiate.
  5. Setacciate la farina integrale con il lievito e uniteli al resto degli ingredienti.
  6. Trasferite l’impasto della torta integrale con carote e albicocche in una tortiera con il diametro di 18 cm che avrete precedentemente imburrato e infarinato o foderato con carta da forno.
  7. Tagliate le albicocche a fettine e mettetele sulla superficie della torta.
  8. Infornate la torta integrale con carote e albicocche a 180°C per 35-40 minuti. Fate la prova stecchino per controllare la cottura.
  9. Estraete la torta dal forno, lasciate raffreddare e decorate, a piacere, con zucchero a velo.

Buona estate e buona Sweet therapy a tutti! 🙂

 

 

BUDINO AI SEMI DI CHIA O CHIA PUDDING CON FRAGOLE E KIWI

BUDINO AI SEMI DI CHIA O CHIA PUDDING
BUDINO AI SEMI DI CHIA O CHIA PUDDING

Meglio tardi che mai dice il proverbio e io, un po’ in ritardo, torno alla mia Sweet therapy con il budino ai semi di chia o chia pudding: un dolce che mi ha aiutato in questo periodo in cui ho fatto mille mila cose e le giornate erano sempre troppo corte. Non ricordo esattamente dove ho scovato questo “dolce”. Le virgolette sono d’obbligo perchè lo zucchero nel chia pudding è del tutto assente, ad eccezione di quello contenuto nelle fragole e nei kiwi, coppia vincente da abbinare al budino ai semi di chia, che da solo risulterebbe un po’ triste e privo di sapore.

Con l’arrivo di questo caldo, non so cosa mi sia successo, sono stata assalita da una fame mostruosa, tanto che molto spesso a metà mattina ero affamata come non mai. La situazione era diventata abbastanza fastidiosa: in primo luogo, perchè a colazione mangiavo un quantitativo di biscotti utile a sfamare un intera nazione e, in secondo luogo, mi sentivo in colpa a mangiare tutta quella montagna di dolci che, sicuramente, non mi facevano troppo bene. Ma da quando ho scoperto il chia pudding la situazione è decisamente migliorata: mangio meno biscotti e mi sento molto più energica.

INGREDIENTI PER IL BUDINO AI SEMI DI CHIA (2 porzioni)

  • 25 g di semi di chia
  • 250 ml di latte di soia o altro latte vegetale
  • fragole q.b.
  • kiwi q.b
  • 1 cucchiaio di miele o sciroppo d’agave

COSA OCCORRE PER FARE IL CHIA PUDDING: Una ciotola, due barattoli di vetro, un cucchiaio e una notte di riposo affichè i semi di chia facciano il loro dovere… 🙂

PROCEDIMENTO

  1. In una ciotola ponete i semi di chia e aggiungete il latte di soia.
  2. Mescolate bene fino a che i semi non si saranno distribuiti uniformente nella ciotola.
  3. Lasciate riposare il composto per tutta la notte in frigorifero.
  4. Trascorso il tempo di riposo riprendete il budino ai semi di chia, che avrà una consistenza simile a quella dello yogurt. Distribuitelo uniformemente in due barattoli o ciotoline.
  5. Guarnite con fragole e kiwi. Se preferite che il budino ai semi di chia sia più dolce aggiungete un goccio di miele o sciroppo d’agave.
BUDINO AI SEMI DI CHIA O CHIA PUDDING
BUDINO AI SEMI DI CHIA O CHIA PUDDING

Visto l’imminente arrivo dell’estate potete preparare il budino ai semi di chia utilizzando la frutta fresca che preferite. Con pesche, albicocche, melone e ciliegie avete solo l’imbarazzo della scelta!

Buona colazione e buona sweet therapy! 🙂