MUFFIN AI FICHI E MANDORLE: RICETTA SOFFICISSIMA

MUFFIN AI FICHI E MANDORLE
MUFFIN AI FICHI E MANDORLE

LA RICETTA DEI MUFFIN AI FICHI E MANDORLE

Dopo lunghe ricerche credo di aver capito che il miglior rimedio per il rientro traumatico al lavoro dopo le vacanze siano i muffin ai fichi e mandorle. Io ero impreparata al rientro: dopo aver passato due settimane in bikini e infradito, dormendo e mangiando a qualsiasi ora della giornata (il metabolismo dei neonati praticamente), capite che ritornare alla routine di tutti i giorni mi ha provocato qualche pensiero. Per questo gli ultimi giorni delle vacanze li ho impiegati cercando attività belle e piacevoli da fare al rientro. Dopo aver vagliato corsi di pilates, Yoga, Salsa e palestra sono capitata sul sito “Vita su Marte” di cui seguo il profilo Instagram. Tra una risata e l’altra, perchè dovete capire che questo sito mette il buonumore, ho adocchiato la ricetta di questi muffin ai fichi e mandorle che potete trovare QUI. 

Ho pensato subito ai fichi del mio orto e a quanti muffin avrei potuto fare. Infatti, una delle prime cose che ho fatto dopo aver rimesso piede nel pianeta della normalità è stato raccogliere i fichi. L’unico mio rammarico è di non aver trovato il latte alla mandorla zuccherato come indicato nella ricetta originale. Purtroppo non ho trovato nemmeno la versione salutista e mi sono dovuta accontentare del latte normale. Però, come mi ha suggerito Gloria di “Vita su Marte”, nel caso in cui si utilizzi del latte vaccino sarebbe meglio aggiungere un goccio di miele per rendere i muffin più dolci.

Ingredienti per i muffin ai fichi e mandorle

  • 150 g di farina
  • 50 g di mandorle o farina di mandorle
  • 50 g di fecola di patate
  • 2 uova
  • 100 ml di latte (la ricetta originale consiglia l’utilizzo di latte di mandorla zuccherato)
  • 50 ml di olio di semi di mais
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • una bustina di vanillina
  • un pizzico di sale
  • 6 – 7 fichi maturi

Cosa occorre per fare i muffin ai fichi e mandorle: pirottini di alluminio e pirottini di carta per i muffin, una ciotola, una frusta…e un rientro traumatico dalle vacanze!

Procedimento per i muffin ai fichi e mandorle

  1. Preriscaldate il forno a 180°C.
  2. Sbucciate i fichi e tagliateli a pezzettini.
  3. Frullate le mandorle e riducetele in farina.
  4. In una ciotola ponete gli ingredienti secchi: la farina, la farina di mandorle, il lievito, il pizzico di sale e la vanillina.
  5. In un’altra ciotola mescolate con una frusta le uova, lo zucchero, il latte e l’olio.
  6. Unite gli ingredienti liquidi a quelli secchi e aggiungete, in ultimo, i fichi tagliati a pezzettini.
  7. Riempite i pirottini per 3/4 e infornate a 180°C per circa 20 minuti. Fate la prova stecchino per controllare la cottura.
  8. Estraete i muffin ai fichi e mandorle dal forno e lasciateli raffreddare.
  9. Decorate, a piacere, con zucchero a velo.
MUFFIN AI FICHI E MANDORLE
MUFFIN AI FICHI E MANDORLE

Inutile dirvi quanto siano buoni i muffin ai fichi e mandorle. Il lunedì più lunedì di tutta la storia dei lunedì non è stato così traumatico.

Buona Sweet therapy a tutti! 🙂

PORRIDGE AI FIOCCHI D’AVENA E FRUTTA FRESCA

PORRIDGE AI FIOCCHI D'AVENA E FRUTTA FRESCA
PORRIDGE AI FIOCCHI D’AVENA E FRUTTA FRESCA

LA RICETTA DEL PORRIDGE AI FIOCCHI D’AVENA E FRUTTA FRESCA

Inauguriamo il mese di settembre con la ricetta del porridge ai fiocchi d’avena e frutta fresca. Infatti, ho scelto di postare questa ricetta proprio ora perchè ho finalmente risolto l’annoso problema della fame che sopraggiunge verso metà mattina. Nel periodo vacanziero, complici colazioni pantagrueliche e la sveglia dimenticata in un meandro polveroso del comodino, il problema del buco allo stomaco delle 10.30 me lo ero proprio scordato. Oggi, invece, ritornata al lavoro, nonostante la colazione a base di té, muffin e una quantità di biscotti utili a sfamare 10 persone, alle 10.30 il mio stomaco ha cominciato a darmi le prime avvisaglie di fame, e a nulla è valso il thermos di tè verde alla menta che troneggiava sulla scrivania.

La fame mi ha fatto compagnia fino alle 13.30 quando, ad attendermi, ho trovato una bella porzione di pizzoccheri. Solo oggi pomeriggio mi sono ricordata di questo delizioso porridge preparato nei giorni antecedenti alla mia partenza. Il porridge è una zuppa ai fiocchi d’avena originaria del mondo anglosassone. Si prepara lasciando a mollo i fiocchi d’avena nell’acqua che vengono successivamente cotti nel latte o, per una versione vegana, nelle bevande vegetali o, più semplicemente, dell’acqua.

Il porridge può essere dolcificato con del miele, dello sciroppo d’acero o consumato così come è. Io l’ho accompagnato con delle fragole e un goccio di miele, e ho già in mente una gustosissima versione invernale. Il porridge è un alimento nutriente in grado di fornirvi il giusto apporto di energia per affrontare la giornata e potete dire addio all’assalto alle macchinette verso le 10.45. Per realizzare il porridge ho usato la ricetta di Giallo Zafferano, che potete trovare QUI. Io l’ho modificata preferendo cuocere i fiocchi d’avena nella bevanda vegetale alla soia.

 

Ingredienti per una porzione di porridge ai fiocchi d’avena e frutta fresca

  • 60 g di fiocchi d’avena
  • 140 ml di bevanda vegetale alla soia o altra bevanda vegetale
  • 200 ml di acqua
  • Frutta fresca per guarnire
  • Miele q.b. o altro dolcificante a piacere

Cosa occorre per preparare il porridge ai fiocchi d’avena: una ciotola per ammollare i fiocchi davena, un pentolino, un cucchiaio di legno…una scodella e un cucchiaio per consumare la vostra colazione!

Procedimento per preparare il porridge ai fiocchi d’avena e frutta fresca

  1. Ponete i fiocchi d’avena in una ciotola insieme all’acqua e lasciateli ammollare per circa un’ora.
  2. Quando i fiocchi d’avena saranno sufficientemente morbidi metteteli in un pentolino insieme al latte di soia.
  3. Fate cuocere il composto per 8-10 minuti, fino a che tutto il latte non sarà stato assorbito.
  4. Spegnete il fuoco e ponete il porridge in una ciotola.
  5. Dolcificate con il miele. Accompagnate con frutta fresca tagliata a pezzettini.

Non vi sembra un a colazione magnifica? Addio giornate noiose! Benvenuta energia!

Il porridge va preparato e consumato al momento. E’ buono da gustare tiepido.

Buona Sweet therapy a tutti! 🙂

 

 

GRANOLA CON MANDORLE, BACCHE DI GOJI E CRANBERRIES

GRANOLA CON MANDORLE, BACCHE DI GOJI E CRANBERRIES
GRANOLA CON MANDORLE, BACCHE DI GOJI E CRANBERRIES

La ricetta della granola con mandorle, bacche di goji e cranberries

Avete mai provato la granola fatta in casa? Io si e me ne sono innamorata all’istante. Dovete sapere che io e la mia mamma siamo delle fan degli spuntini sani e scrocchiarelli, come il muesli. Infatti, quando lo compriamo, finisce sempre in men che non si dica. Curiosando tra i blog ho incontrato, in modo del tutto casuale, quello de “Il Colazionista” e tra i vari post ho trovato la ricetta della granola (QUI il link diretto per la ricetta).

Ho deciso di farla immediatamente perchè in casa avevo un grosso pacco di fiocchi d’avena (prima o poi capirò perchè sono così affezionata ai fiocchi d’avena…) e con l’arrivo della primavera ho sentito la necessità di qualcosa di energetico. La granola, a differenza del muesli, è meno dolce perchè contiene meno zucchero, ma si riesce ad assaporare perfettamente il gusto dei fiocchi d’avena e della frutta essiccata. Il colazionista consiglia di sbizzarrirsi con gli abbinamenti e io ho deciso di preparare la granola con le mandorle, le bacche di goji e i cranberries. E’ stata una scelta molto azzeccata perchè i vari gusti si sono amalgamati perfettamente.

Con l’arrivo della stagione estiva mi piacerebbe provare una variante con mandorle, cocco e ananas. La granola può essere consumata da sola come ottimo spuntino, oppure accompagnata da latte o yogurt.

INGREDIENTI PER LA GRANOLA

  • 200 g di fiocchi d’avena
  • 100 – 120 g di mandorle (io ho usato quelle sgusciate con la pellicina)
  • 50 g di bacche di goji
  • 50 g di cranberries
  • 75 g di miele
  • 30 ml di olio di semi di mais
  • 70 ml di acqua
  • un cucchiaio abbondante di zucchero di canna
Cosa occorre per fare la granola: un pentolino, carta forno, una ciotola e un bel barattolo di vetro per conservare la granola…tanta voglia di fare quacosa di buono.

 

PROCEDIMENTO PER LA GRANOLA

  1. Preriscaldate il forno a 160°C.
  2. Per prima cosa preparate lo sciroppo. In un pentolino fate sciogliere il miele con l’acqua, l’olio di semi di mais e lo zucchero di canna. Lasciate raffreddare il liquido ottenuto.
  3. Riducete a pezzettini le mandorle e unitele ai fiocchi d’avena.
  4. Aggiungete lo sciroppo ai fiocchi d’avena e alle mandorle. Mescolate tutto con un cucchiaio di metallo.
  5. Distribuite il composto su una teglia rivestita precedentemente con carta da forno. Fate tostare il tutto a 160°C per 30 minuti. Abbiate cura di rimestare i fiocchi d’avena e le mandorle ogni 10 minuti, in modo che non si attacchino alla teglia.
  6. La granola è pronta quando sarà abbronzata e la vostra casa sarà invasa da un meraviglioso profumo.
  7. A questo punto aggiungete le bacche di goji e i cranberries.
  8. Lasciate raffreddare la granola e poi conservatela in un barattolo: si conserva per più giorni.

Buona colazione e buona Sweet therapy!

 

PLUMCAKE ALLA ZUCCA CON FARINA INTEGRALE

PLUMCAKE ALLA ZUCCA
PLUMCAKE ALLA ZUCCA

Ho preparato questo plumcake alla zucca più di un mese fa, ma per un motivo o per l’altro non riuscivo a trovare l’occasione giusta per postare la ricetta. Con l’arrivo del Natale, il momento più profumato dell’anno, ho ritenuto opportuno pubblicare la ricetta. Infatti, questo plumcake alla zucca è molto speziato e profuma intensamente di zenzero e cannella. Ho fatto questo plumcake più di un mese fa, quando raffreddore e mal di gola avevano preso il mio possesso e volevo esorcizzarli a colpi di miele e tisana limone e zenzero, o infuso di cannella. Fino a che, un bel pomeriggio, ho preparato questo plumcake con una zucca che occhieggiava dal frigorifero e cannella e zenzero che facevano bella mostra di sè sulla credenza. Per rendere più rustico il plumcake alla zucca ho utilizzato la farina integrale: se preferite potete usare quella 00.

 

INGREDIENTI per il plumcake alla zucca

  • 250 g di farina integrale
  • 150 g di zucchero di canna
  • 2 uova
  • 100 ml di olio di semi di mais
  • 250 g di zucca pulita e lessata
  • due cucchiai di miele
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere
  • due cucchiaini di zenzero in polvere
  • una bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • un pizzico di sale
  • Per guarnire: zucchero a velo

COSA OCCORRE PER FARE IL PLUMCAKE ALLA ZUCCA: Uno stampo da plumcake, uno sbattitore elettrico, una spatola per dolci, ciotole varie, carta forno…voglia q.b. di preparare un dolce profumato! 🙂

 

PROCEDIMENTO

  1. Pulite la zucca e lessatela in pentola a pressione, poi fatela raffreddare.
  2. Preriscaldate il forno a 180°C.
  3. Ponete le uova in una ciotola insieme allo zucchero di canna, la vanillina e il pizzico di sale. Montate fino ad ottenere un composto chiaro, soffice e spumoso.
  4. Unite l’olio di semi di mais a filo e il miele.
  5. Aggiungete la polpa di zucca lessata e amalgamate fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.
  6. Setacciate la farina integrale con il lievito, la cannella e lo zenzero in polvere. Aggiungeteli al resto degli ingredienti e continuate a mescolare fino a che non otterrete un impasto omogeneo.
  7. Trasferite l’impasto in uno stampo da plumcake che avrete precedentemente foderato con carta forno.
  8. Infornate il plumcake alla zucca a 180°C per 40 minuti. Fate la prova stecchino per controllare la cottura.
  9. Estraete il plumcake alla zucca dal forno, lasciatelo raffreddare e guarnite, a piacere, con zucchero a velo.

Il plumcake alla zucca è ideale da accompagnare a unpo buona tazza di tè o una tisana. Gustateli in questi freddi pomeriggi invernali.

Buona Sweet therapy a tutti! 🙂

MUFFIN ALLE CAROTE E CIOCCOLATO AL LATTE

MUFFIN ALLE CAROTE E CIOCCOLATO AL LATTE
MUFFIN ALLE CAROTE E CIOCCOLATO AL LATTE

Ho fatto questi muffin alle carote e cioccolato al latte un po’ di settimane fa, ma per un motivo o per l’altro non trovavo mai il momento adatto per dedicargli un post. E’ una ricetta collaudata, di quelle che fai a occhi chiusi, di cui conosci ingredienti e procedimento a memoria, una ricetta rapida e buonissima. E’ stato piacevole scoprire la bontà dell’abbinamento carote e cioccolato al latte: insieme stanno davvero benissimo.

Questi muffin alle carote e cioccolato al latte sono, in assoluto, tra i miei preferiti, ecco perchè vorrei condividere con voi la ricetta. Dimenticavo di dirvi che sono i preferiti anche di Stella, la mia gatta cicciona. Mentre preparavo il set fotografico (ehm, per la verità il tavolino di mia nipote) avevo lasciato i miei muffin alle carote e cioccolato al latte incustoditi, perchè dovevo andare a raccogliere i fiori che mi sarebbero serviti per la decorazione. Quando sono tornata indietro ho visto Stella che stava divorando tranquillamente un muffin e non c’è stato modo di poterglielo sottrarre. Fortunatamente avevo altri muffin alle carote e cioccolato al latte che ho usato per fare le foto.

MUFFIN ALLE CAROTE E CIOCCOLATO AL LATTE
MUFFIN ALLE CAROTE E CIOCCOLATO AL LATTE

INGREDIENTI per i muffin alle carote e cioccolato al latte

  • 200 g di farina 00
  • 300 g di carote
  • 2 uova
  • 200 g di zucchero
  • 100 g di mandorle o 100 g di farina di mandorle
  • 100 ml di olio di semi di mais
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • una bustina di vanillina
  • 100 g di cioccolato al latte o gocce di cioccolato al latte

COSA OCCORRE PER FARE I MUFFIN ALLE CAROTE E CIOCCOLATO AL LATTE: Uno sbattitore elettrico, un frullatore, ciotole varie, una spatola per dolci, una grattugia, pirottini di alluminio per muffin, pirottini di carta per foderare quelli in alluminio, una spatola per dolci…e tanta voglia di fare un dolce con un abbinamento vincente… 🙂

 

PROCEDIMENTO

  1. Preriscaldate il forno a 180°C.
  2. Frullate le mandorle fino a ottenere una specie di farina.
  3. Sbucciate le carote, lavatele e grattugiatele finemente. Se preferite potete fare questa operazione con un frullatore.
  4. In una ciotola ponete le uova lo zucchero, la vanillina, il pizzico di sale e, con l’aiuto di uno sbattitore elettrico, cominciate a montare fino a che non otterrete un composto chiaro, soffice e spumoso.
  5. Aggiungete l’olio a filo, la farina di mandorle e le carote grattugiate. Mescolate fino a ottenere un composto omogeneo.
  6. Setacciate la farina con il lievito e aggiungeteli al resto degli ingredienti. Mescolate fino a ottenere un impasto omogeneo.
  7. Tritate il cioccolato al latte grossolanamente o, in alternativa, utilizzate le gocce di cioccolato.
  8. Trasferite l’impasto dei muffin alle carote e cioccolato al latte nei pirottini per muffin riempiendoli per 3/4.
  9. Infornate i muffin alle carote e cioccolato al latte a 180°C per 25-30 minuti. Fate la prova stecchino per controllare la cottura.
  10. Estraete i muffin alle carote e cioccolato al latte dal forno, fateli raffreddare prima di consumarli.
MUFFIN ALLE CAROTE E CIOCCOLATO AL LATTE
MUFFIN ALLE CAROTE E CIOCCOLATO AL LATTE

Buona Sweet therapy a tutti!!! 🙂