Irish Hamburger

Burger Buns alla paprika, farcito con verze e cipolle stufate alla Guinness, carne di hereford irlandese e cheddar fuso!

 

In pieno contagio da Saint Patrick Day, in acuta irlandamania dilagante, vi presento il mio Irish hamburger:

un panino fatto con lievito madre con conseguente lievitazione di 24 ore e dal retrogusto di paprika (devo ancora trovare il nesso tra paprika e Irlanda, ma tant’è che comunque ci stava!) farcito con carne hereford irlandese, su un letto di verze e cipolle stufate alla Guinness e con Cheddar fuso a volontà!

Ho fatto la brava per tutto il giorno per potermi gustare questa bomba senza quasi nessun senso di colpa! Sì, il quasi è d’obbligo! Davvero unico e delizioso credo che sia uno dei miei preferiti assieme a quello di cinghiale visto QUI! Quindi, vi consiglio di mettere una buona birra in frigo (magari una Guinness?!? io non posso più berla, opterò quindi per una Pilsner!) e iniziamo la preparazione, che sì è vero che sarà lunga, se come nel mio caso farete i burger buns con il lievito madre, ma ne varrà sempre e ripeto sempre la pena! Otherwise, potete comprare i panini per hamburger già pronti ed il gioco è fatto! Enjoy e viva l’Irish Hamburger!


Ingredienti per 2 persone

Per i Burgers Buns alla Paprika:

Farina 0 115 gr

Burro 10 gr

Acqua tiepida 45 ml

Zucchero 15 gr

Licoli 35 gr (rinfrescato da almeno 2/3 ore)

Sale mezzo cucchiaino

Paprika 1 cucchiaino

Per la copertura:

Uovo 1 sbattuto

Semi di sesamo q.b.

Semi di papavero q.b.

Semi di zucca q.b.

Sale nero di Cipro q.b.

Per la farcitura:

Hamburger di hereford irlandese 2 da 150 gr l’uno

Cipolla 1

Verza 3 foglie

Guinness 150 ml

Sottilette cheddar q.b.


Per prima cosa preparare i burger buns alla paprika:

nella ciotola della planetaria sciogliere il lievito con l’acqua con la frusta a foglia.

Aggiungere tutti gli altri ingredienti per l’impasto e amalgamare brevemente. Poi sostituire la foglia con il gancio ed impastare per 10 minuti, fino a quando avremo ottenuto un composto bello liscio e incordato al gancio.

Sistemare l’impasto in una ciotola leggermente infarinata, coprire con la pellicola e mettere in frigo per 8 ore (per me tutta la notte). Al mattino, togliere dal frigo e far acclimatare (circa 1/2 ore).

Dividere in 2 panetti e con ciascun pezzo formare una pallina di circa 8 cm di diametro e 2 di altezza. Sistemare le palline su una teglia ricoperta di carta forno e far lievitare ancora per circa 8/10 ore nel forno spento.

Trascorso questo tempo, togliere i panini lievitati dal forno e preriscaldarlo a 200° (io ho usato la pietra refrattaria).

Spennellare i panini con l’uovo sbattuto rimasto, aggiungere i vari semi e infornare per 12/15 minuti, fino a doratura.

Nel frattempo che i panini cuociono, prepariamo le verdure, facendo saltare in padella le verze e cipolle precedentemente mondate e affettate sottilmente, con un filo di olio evo e la Guinness. Ci vorranno circa 10 minuti.

Cuocere sulla griglia o padella ben calda gli hamburger.

Tagliare i panini ancora caldi, farcirli con le verdure stufate alla Guinness, l’hamburger ed infine le sottilette di cheddare che con il calore si scioglieranno! Gustare immediatamente con una bella birra fresca!

(Visited 440 times, 1 visits today)
Precedente Vellutata di topinambur con semi di chia Successivo Crumble ai mirtilli (Blueberry Crumble Bars)