Burger buns allo zafferano con hamburger di salmone, mousse di avocado e porro saltato alla birra

Avete presente quando, per diverse ragioni, non riuscite a trovare il tempo per ciò che amate fare? Io amo panificare ma negli ultimi mesi non sono riuscita a fare granchè… E’ un vero peccato perchè non riuscire a trovare il tempo per fare le cose che amiamo fare è controproducente in quanto le cose che amiamo fare ci fanno stare bene… e a volte dovremmo semplicemente riuscire a staccare la spina, accantonare il superfluo, focalizzarci solo su quello che amiamo.

Avevo solo bisogno di essere motivata, la mia amica che mi da il consiglio giusto al momento giusto e via, ho trovato la forza, la voglia e la pazienza di tornare ad impastare!

Nello specifico un soffice e buonissimo burger bun allo zafferano! Ovviamente fatto lievitare con il lievito madre, e questo complica le cose in quanto poi mi ritrovo ad impastare ad orari improbabili. Ma tant’è! Avevo in mente questo piatto da troppo, troppo tempo per poter rimandare. Non voglio e non devo più rimandare.

Ho farcito questo mega burger con un hamburger di salmone, anche qui se volete semplificarvi la vita, potete acquistare gli hamburger già pronti! A me piace invece complicare le cose (sono un vero talento nel complicarmi l’esistenza!) e poi con il mio nuovo tritacarne non potevo non macinare la carne di salmone da me!

La cosa bella di fare gli hamburger in casa è che si può e si deve aromatizzarli a proprio gradimento, ad esempio, ho profumato la carne di salmone con l’aglio orsino (lo abbiamo già visto QUI) per un profumo ed un gusto incredibili! Ho preparato una mousse con l’avocado che ben si abbina al salmone e per concludere il tutto avevo bisogno di dare al piatto un po’ di sprint in più: ho quindi fatto saltare un po’ di porro con un bicchiere di birra!

Risultato: un soffice panino delicatamente profumato di zafferano, farcito con un esplosione di gusto delicato ma di carattere! Insomma da provare se siete amanti del pesce! Mettiamoci all’opera!

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    40 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    2 porzioni
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Per i burger buns

  • Farina 1 (per me Molino Caputo) 75 g
  • Farina Manitoba 75 g
  • Zucchero 20 g
  • Burro 10 g
  • Acqua (tiepida) 65 ml
  • Lievito madre (per me LiCoLi) 50 g
  • Zafferano 1 bustina
  • Sale metà cucchiaino
  • Uova 1

Per l’hamburger

  • Filetto di salmone 350 g
  • Pangrattato 20 g
  • Sale 1 q.b.
  • Prezzemolo 1 q.b.
  • Aglio orsino (tritato) 1 q.b.

Per la mousse di avocado

  • Avocado 1
  • Philadelphia 150 g
  • Succo di limone 1
  • Sale 1 pizzico

Per il porro

  • Porri 80 g
  • Olio extravergine d’oliva 1 filo
  • Birra chiara 1 bicchiere

Preparazione

  1. Il procedimento è identico ai burger buns alla curcuma visti QUI

    Con il lievito madre partiremo un giorno prima ad impastare i nostri panini:

    nella ciotola della planetaria, sciogliere il lievito madre in acqua tiepida.

    Aggiungere tutti gli altri ingredienti per l’impasto e impastare per 10 minuti, fino a quando avremo ottenuto un composto bello liscio.

    Sistemare l’impasto in una ciotola leggermente unta di olio, coprire con la pellicola e mettere in frigo per 8 ore (per me tutta la notte). Al mattino, togliere dal frigo e far acclimatare (circa 2 ore). Tagliare quindi il panetto in 2 pezzi e con ciascun pezzo formare una pallina di circa 8 cm di diametro e 2 di altezza. Sistemare le palline su una teglia ricoperta di carta forno e far lievitare ancora per circa 8/10 ore nel forno spento.

    Trascorso questo tempo, togliere i panini lievitati dal forno e preriscaldarlo a 200° (io ho usato la pietra refrattaria).

    Spennellare i panini con del burro fuso, aggiungere i vari semi e infornare per 12/15 minuti, fino a doratura.

  2. Nel frattempo che i nostri panini sono in forno, preparare gli hamburger:

    ho macinato il filetto di salmone ricavandone quindi della polpa tritata che ho condito con sale, pepe aglio orsino e pangrattato. Ho formato gli hamburger con l’aiuto di un coppapasta.

    Ho cotto poi gli hamburger sulla piastra ben calda fino a completa doratura.

  3. Per la mousse di avocado non ci resta che sbucciare l’avocado e frullarlo assieme al Philadelphia. Aggiungere il succo di metà limone, salare pepare e anche la mousse è pronta!

     

  4. Per ultimo, tagliare il porro sottile e farlo saltare in padella con un filo di olio evo ed un bicchiere di birra. Non appena la birra sarà completamente evaporata e i nostri porri belli croccanti, siamo pronti per assemblare il piatto.

  5. Tagliare il panino in due, spalmare la mousse di avocado, sistemare a piacere una foglia di insalata, adagiarvi l’hamburger di salmone ed infine il porro.

    Ho concluso con un po’ di maionese e assaporato il tutto con una bella birra artigianale!

  6. Dopo qualche morso…… 🙂

Note

Un hamburger di pesce racchiuso da un soffice e profumato panino giallo sole!

(Visited 89 times, 1 visits today)
HamburgeriAMO, Lievito madre

Informazioni su sugarqueen

Tutto ciò che amo, racchiuso in un piccolo spazio virtuale, per condividere ricette, emozioni e pensieri! Insomma, tutto ciò che regna nella mia cucina! Ogni piatto è il mio personale modo di dire: ti voglio bene! Non è forse l’amore, l’ingrediente segreto per una ricetta di successo?

Precedente Spatzle con farina di piselli aromatizzata all'aglio orsino con pesto di pistacchi e salmone Successivo Baby shower cake

Lascia un commento