Baguette alla zucca

Fare il pane fatto in casa mi è mancato un sacco! Così quando ho finalmente resuscitato il mio lievito madre, volevo fare qualcosa di speciale ed ovviamente di stagione ed in tema Halloween, così la scelta è ricaduta sulle: Baguette alla zucca!

Eccezionalmente dolci e morbide, è impossibile resistere alle mie baguette alla zucca! Se poi come me siete impazienti fino al midollo, e non riuscite ad aspettare, assaporate ancora calde dal forno con una spalmata di burro salato, sono veramente il massimo! Per non farci mancare nulla, abbiamo anche aggiunto qualche filetto di acciuga per un pieno di contrasti tra dolce e salato che vi assicuro crea dipendenza!

Ora vi lascio alla ricetta che è semplice ma che per via dell’utilizzo del lievito madre risulta un pochino lunga. Ma si sa, gli sforzi vengono sempre ripagati!

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    4 ore
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    2 baguette
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Zucca 300 g
  • Farina 1 125 g
  • Farina 0 240 g
  • Lievito madre (per me licoli) 110 g
  • Zucchero 60 g
  • Burro 30 g
  • Sale 1 cucchiaino

Preparazione

  1. Rinfrescare il licoli e dopo circa 2/3 ore possiamo iniziare ad impastare.

    Cuocere al vapore la zucca per 20 minuti e poi ridurla in purea. Mettere da parte.

     

  2. Mettere il licoli nella ciotola della planetaria e amalgamare lo zucchero con la frusta a foglia.

    Aggiungere le farine e mescolare brevemente.

    Aggiungere la purea di zucca e amalgamare. A seconda della zucca, sarà necessario aggiungere farina, ma non vi preoccupate se all’inizio lìimpasto sarà molto liquido, poi prenderà forza.

    Sostituire la frusta a foglia con il gancio ed impastare per 10 minuti o fino ad incordatura.

    Per ultimo aggiungere il sale senza perdere l’incordatura.

    A questo punto far riposare l’impasto dentro la ciotola della planetaria per 30 minuti.

  3. Trascorso questo tempo, fare 3 serie di pieghe stretch&fold a distanza di 45 minuiti l’una dall’altra.

    Questo tipo di pieghe servono a dare struttura agli impasti molto idratati come in questo caso e rinforzare la maglia glutinica.

    Le pieghe stretch&fold si fanno per comodità direttamente nella ciotola in cui si è impastato e con l’aiuto di una spatola di silicone, si prende un lembo dell’impasto, lo si tira e ripiega dall’altro lato.

    Ruotare la ciotola e ripetere la piega con un altro lembo di impasto. Ruotare, prendere un altro lembo e ripiegare. Questo per tutta la circonferenza dell’impasto.

  4. Terminata la serie da 3 di pieghe, far riposare l’impasto per altri 30 minuti e poi conservare in frigo per 12/14 ore.

  5. Il giorno dopo, togliere l’impasto dal frigo e farlo acclimatare 2 ore.

    A questo punto siamo pronti con la formatura delle baguette:

    dividere l’impasto a metà, e stendere ciascun panetto con le mani quindi arrotolare l’impasto dal lato più corto e lasciarlo riposare sulla spianatoia infarinata per 30 minuti.

    Trascorso questo tempo, stendere di nuovo i cilindri questa volta dal lato lungo allungando le baguette. Sistemarle nell’apposito stampo per baguette e far lievitare ancora per altre 4/6 ore.

  6. Riscaldare il forno a 250° e mettere sul fondo una teglia con dell’acqua bollente, in modo si crei vapore e il forno risulti umido.

    Prima di infornare, fare dei tagli tipici delle baguette ed infornare a 240° per 30 minuti.

    Spegnere il forno e lasciare le baguette ancora per dieci minuti; poi sfornatele e farle raffreddare su di una gratella.

    Le nostre baguette alla zucca sono ora pronte per essere gustate in mille modi diversi!

Note

Croccanti ma dal cuore morbido e dall’irresistibile sapore di zucca. Le ho adorate con del burro salato spalmato e dei filetti di acciuga sopra per un aperitivo da 10 e lode!

(Visited 773 times, 1 visits today)
Lievito madre, Pane & Pizza

Informazioni su sugarqueen

Tutto ciò che amo, racchiuso in un piccolo spazio virtuale, per condividere ricette, emozioni e pensieri! Insomma, tutto ciò che regna nella mia cucina! Ogni piatto è il mio personale modo di dire: ti voglio bene! Non è forse l’amore, l’ingrediente segreto per una ricetta di successo?

Precedente Risotto con zola, fiori di zucca e spirale di crema di zucca Successivo Spatzle alla zucca con ragù bianco di scottona

Lascia un commento