Pasta seduta con le cozze

 

image

Questa della pasta seduta e’ un’ antica procedura di cottura molto in uso a Bari e Provincia.

In origine si preparava un sughetto di olio, cipolle, pomodori allungato con acqua, dove si cuocevano soltanto spaghetti spezzettati. In seguito si e’ acquisita la libertà di usare tipi di pasta diversi e la ricetta si e’ arricchita di cozze, fagioli, vongole ecc. ed e’ sempre un successo di sapori che la pasta fa propri nel corso della cottura!

Ingredienti:

Gr. 500 cozze
Gr. 250 tubettini
Gr. 120 circa di olio evo
N. 3 spicchi di aglio
Gr. 200 salsa di pomodoro
N. 1 piccolo peperoncino piccante
Un ciuffetto di prezzemolo sminuzzato
Acqua q.b.

Procedimento:
Lavare per bene le cozze, eliminando il peduncolo scuro e lasciarle aprire in un pentolino coperto, per pochi minuti a fuoco vivace. Quando saranno tiepide estrarre i frutti con una forchettina, conservarne una decina con il guscio, per guarnire i piatti e filtrare il loro liquido di cottura.
Scaldare l’ olio con gli spicchi di aglio interi e quando si saranno dorati aggiungere la salsa, il peperoncino fresco tagliuzzato sottilmente, l’ acqua ( circa 700 ml. ) il liquido di cottura delle cozze, portare ad ebollizione per una decina di minuti, quindi eliminare gli spicchi di aglio ed unire la pasta.
Quando sara’ cotta aggiungere le cozze sgusciate, aggiustare di sale, unire il prezzemolo sminuzzato, spegnere il fornello e far riposare la minestra per cinque/ dieci minuti circa ( e’ per questo che si chiama ” seduta ” ! ) Unire, alla fine, in ogni piatto due o tre cozze con il guscio e buon appetito.

La maionese di cioccolato di Toulouse Lautrec

image

Recentemente ho scoperto che Lautrec, il grande pittore impressionista, preparava una speciale fonduta dolce che chiamava maionese di cioccolato e non ho resistito a provarla.
E’ deliziosa, puo’ concludere e volendo puo’ sostituire un pasto completo ed e’ un’ idea strepitosa per una riunione serale diversa dal solito.
Eccovi la ricetta con gli stessi ingredienti e procedura del Maestro Lautrec, ma le quantita’ le ho regolate io perche’ non c’ erano nella ricetta originale.

image

Ingredienti:
Gr. 500 Cioccolato fondente
Acqua q.b.
Gr. 250 zucchero semolato
Una noce di burro
N. 4 uova freschissime
N. 1 cucchiaino peperoncino in polvere finissima ( facoltativo)
N. 1 cucchiaino cannella
Una decina di fette di pan carre’ ai cereali
Cubetti di frutta mista

image Preparazione:

Mettere il cioccolato spezzettato in una casseruola con pochissima acqua e farlo liquefare a fuoco molto basso, mescolando ( si puo’ anche liquefare nel forno a microonde )
Montare i tuorli d’ uovo con lo zucchero fino a renderli chiari e spumosi, incorporare al cioccolato liquefatto la noce di burro e mescolare, poi trasferirlo a filo nei tuorli, continuando a sbattere a mano o con la frusta elettrica.
Mentre il composto di cioccolato s’ intiepidisce, sbattere le chiare d’uovo a neve fermissima e amalgamarle con delicatezza all’ impasto di cioccolato.
Aggiungere a piacere, un cucchiaino di peperoncino piccante in polvere finissima ed un cucchiaino di cannella e trasferire il tutto nel pentolino della fonduta, con il fornelleto sottostante acceso a minimo in maniera che mantenga la fonduta tiepida.
Tostare una decina di fette di pancarrè ai cereali e tagliarle a quadretti. Preparare una ciotola di frutta mista di stagione tagliata a cubetti ( le fragole sono superlative con il cioccolato fuso) e disporre il tutto a tavola, in due grandi ciotole oppure in piccole ciotole individuali.
I commensali, con le loro forchettine a manico lungo potranno intingere golosamente, di volta in volta, i cubetti di pane e poi quelli di frutta nella squisita maionese di cioccolato!

image