Pure’ di fave e salsiccia con bietole ripassate in padella

image

Questa che segue è una variazione buonissima della ricetta originale che potete trovare su questo stesso blog nella sezione ” cucina regionale”.

La variazione con salsiccia che risale alla mia infanzia, mi è tornata in mente per riconciliare con la bontà indiscussa di questo piatto un componente particolarmente riottoso della mia famiglia, proprio come in passato, aveva fatto la mia mamma con me.

Ingredienti:
Gr. 250 fave secche sbucciate
N. 2 cipolline bianche
Una piccola costina di sedano
N. 1 patata
N. 1 spicchio di aglio
N. 1 peperoncino piccante, fresco
N. 3/ 4 i nodi di salsiccia suina fresca ( possibilmente a grana grossa )
Olio evo e sale q.b.

Procedimento:
Sciacquare le fave secche, scolarle e metterle in un pentolino. Aggiungere una cipollina intera, la patata sbucciata, la costina di sedano, coprire completamente di acqua e cuocere a fuoco medio mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno ed aggiungendo, se necessario dell’ altra acqua bollente.

Quando le fave avranno assorbito quasi tutta l’ acqua ed incominceranno uniformemente a sfarinarsi, rigirare con maggiore frequenza e di seguito eliminare la cipolla, il sedano e mescolare energicamente con il cucchiaio di legno fino ad ottenere un pure’ compatto che va soltanto aggiustato di sale.
Se non si ha tempo e voglia di mantecare il pure’ a mano si possono inserire nel mixer, le fave gia’ cotte e sfarinate insieme alla patata e ad un pizzico di sale e si otterrà un pure’ più liscio e spumoso.
Volendo, anche se la tradizione non lo contempla, si possono inserire nel mixer la cipolla e il sedano che, a mio avviso, rinfrescano il gusto particolare ed intenso delle fave.
Sbucciare ed affettare sottilmente l’ altra cipollina bianca e rosolarla in un pentolino insieme a tre cucchiaiate di olio evo ed alle salsicce private dalla pelle esterna e sbriciolate con le dita.
Pulire le bietole, eliminando le foglie più dure, tagliuzzarle, lavarle più volte e cuocerle in acqua leggermente salata per una ventina di muniti circa e scolarle.
Preparare in una padella capiente un soffritto con un po’ di olio, aglio affettato e peperoncino fresco sminuzzato e quando l’ aglio sarà dorato aggiungere le bietole appena scolate e saltarle, nell’ olio piccante, quindi spegnere il fornello.
Unire al pure’ di fave il soffritto di cipolle e salsiccia e mescolare bene il tutto.
In ogni piatto, unire una porzione di bietole piccanti, sistemare accanto una porzione di pure’ di fave e salsicce e portare in tavola.
Vi garantisco un successo completo se accompagnerete questo sostanzioso piatto unico con un buon pane fragrante di forno!