L’ hamburger più buono si prepara in casa!

image

Gli hamburger mi piacciono molto, ma visto che quelli dei fast food mi lasciano sempre un po’ delusa, li preparo in casa e con poche sequenze accorte anche questa sorta di polpetta schiacciata all’ americana che, negli anni sessanta in Italia si chiamava “svizzera” , puo’ diventare una imagevelocissima prelibatezza !

Ingredienti per 4 hamburger:

Gr. 500 carne tritata di maiale o di manzo
Un peperoncino rosso piccante
Quattro pomodorini
1/2 cipolla grattugiata
1/2 spicchio d’ aglio grattugiato
Mezzo peperone dolce tagliuzzato
Basilico fresco oppure prezzemolo sminuzzato
Gr. 150 circa olio evo
N. 8 foglie fresche e croccanti di lattuga oppure un mazzetto di rucola
N. 8 fettine di bacon
Sale q.b.
Salsa barbecue, ketchup, maionese, senape, messicana ecc. secondo preferenze.

image

Procedimento:
Mescolare il tritato di carne a tutti gli altri ingredienti tagliuzzandoli finemente, salare moderatamente, mescolare con cura e ricavare quattro porzioni piuttosto consistenti da schiacciare e livellare tra le mani.
In mancanza di barbecue, arroventare una bistecchiera oppure una padella dal fondo antiaderente e posare gli hamburger con delicatezza, farli cuocere da un lato per cinque minuti circa poi con la paletta rigirarli e punzecchiarli con una forchetta per assicurarvi che la cottura sia uniforme, ricordando che se si usa tritato di maiale gli hamburger vanno ben cotti, mentre con il manzo la cottura dipende dal gusto personale.
Rigirarli ancora per un paio di volte quindi posarli, insieme ad un giro della salsa preferita, nelle ciabattine di pane fresco tra due foglie di lattuga oppure con un ciuffetto di rucola.
Per hamburger dal gusto più intenso, rosolare in un padellino le fettine di bacon finche’ si saranno accartocciate su stesse diventando leggermente croccanti sui bordi ed unirne un paio in ogni panino !

image

Filetto in salsa di capperi

 

image

Ingredienti per due porzioni :

N. 2 fette filetto di manzo tagliate spesse

Un ciuffo di prezzemolo fresco sminuzzato
N. 2 spicchi aglio
1/2 carota grattugiata
Qualche foglia basilico
Un cucchiaino origano
N. 1 peperoncino fresco piccante
Gr. 80 capperi dissalati
Gr. 100 polpa di pomodoro
Gr. 150 olio evo
1/2 patata piccola tagliata a dadini
N. 1 peperone piccolo e dolce a pezzetti.
Acqua q.b.

Procedimento:
Riunire tutti gli ingredienti, coprirli di acqua e lasciarli cuocere a fuoco lentissimo ( senza coperchio) per circa novanta minuti e comunque finche’ l’ acqua si sara’ quasi consumata lasciando un intingolo che va assaggiato al termine della cottura per aggiungere eventualmente pochissimo sale, perché i capperi pur se dissalati sotto l’ acqua corrente, ne conservano sempre le tracce.
Posare le fette di filetto su un piatto, frullare il condimento, spargerlo sulla carne e portare subito in tavola.
Al termine della preparazione il filetto risultera’ ancora piu’ morbido di quanto non lo sia già come taglio di carne e la salsa di accompagnamento , davvero gustosa, ne esaltera’ il sapore!
Volendo, la stessa salsina potra’ essere usata per condire due piccole porzioni di spaghetti, aggiungendo, a piacere, qualche scaglietta di parmigiano.

image

 

Salsiccia al peperone discreto

 

image

Ingredienti :
Gr. 700 salsiccia suina
N. 1 spicchio aglio
Gr. 150 pomodorini in scatola
N. 1 peperone piccolo
Un ciuffetto di basilico
Gr. 120 olio evo

Procedimento:
In un padellino soffriggere nell’ olio il peperone tagliuzzato a quadratini insieme allo spicchio di aglio. Quando i pezzetti di peperone saranno completamente cotti aggiungere i pomodorini in scatola, cuocere per pochi minuti ed unire un ciuffetto di basilico fresco sminuzzato con le dita.
In un’altra padella, dal fondo gia’ riscaldato per qualche minuto, disporre la salsiccia e rigirarla velocemente in modo che cambi colore da ogni parte. Quando risultera’ abbastanza uniforme, ma non completamente cotta unire l’ intingolo di peperone e pomodorini e terminare, ancora per qualche minuto la cottura , rigirandola, per mescolare i sapori. Vi assicuro che e’ buonissima!

image

 

Calzone ricco e veloce

foto 1 foto 2

Ingredienti per 5/6 persone:

Un rotolo di pasta brise’ fresca o surgelata
Gr. 300 carne tritata di maiale
N. 4 fette sottili di porchetta opp. prosciutto cotto
Gr. 100 scamorza secca (facoltativa)
Gr. 150 parmigiano grattugiato (facoltativo)
Un rametto di basilico
N. 1 cipolla rossa fresca
N. 1 peperoncino piccante
N. 2 uova
Gr. 100 pane raffermo opp. grattugiato
Sale, olio evo e latte q.b.

Procedimento:
Spianare con il mattarello la pasta brise’ e ricavarne due dischi, uno di 30 cm. e l’ altro di 12/15 cm. circa. Posare il disco di pasta piu’ grande sul fondo di una pirofila unta di olio e farlo traboccare leggermente sugli orli. Mescolare in una ciotola la carne tritata, le uova intere, il parmigiano grattugiato, il pane raffermo spugnato nel latte e strizzato, il peperoncino e la cipolla fresca tagliuzzati finemente, il basilico sminuzzato e le fette di porchetta spezzettate grossolanamente. Aggiustare di sale, amalgamare accuratamente tutti gli ingredienti e trasferirli sulla pasta sistemata nella pirofila. Inserire qua e la’ i cubetti di scamorza, passare un giro di olio evo, ricoprire il tutto con il secondo disco di pasta e chiudere il calzone pizzicando insieme ed arrotolando gli orli dei due dischi.
Passare il palmo della mano, unto di olio, sulla superficie del calzone, bucarla con i rebbi di una forchetta e cuocere in forno per 40 minuti circa a 160 gradi. E’ leggero, saporito, facile e gradito da tutti. Se si consuma caldo, la pasta brise’ e’ croccante e friabile, mentre se e’ freddo si arricchisce del sapore del ripieno e risulta diversamente gustoso.
foto 3

 

 

Polpettone piccante in crosta

fotofoto

Gr. 400 carne tritata bovina o suina
N. 2 peperoncini freschi piccanti
N. 100 gr. parmigiano grattugiato (facoltativo, per insaporire)
N. 1 cipollina rossa
N. 1 spicchio aglio
N. 4 pomodorini
Gr. 100 pane
N. 1 uovo
Gr. 100 olio evo ( gr. 50 per il ripieno e gr. 50 per spennellare )
Qualche foglia di prezzemolo o di basilico
Sale e latte q.b.
N. 1 confezione pasta sfoglia rettangolare
Gr. 50 circa pane grattugiato

foto

Per questa ricetta e’ preferibile tritare in casa, in un mixer, la carne di vitello o di maiale, perche’ quella acquistata in macelleria oppure al supermercato risulta piu’ granulosa invece e’ importante che la consistenza del tritato sia abbastanza vellutata.
Io trituro nel mixer prima i peperoncini tagliuzzati grossolanamente insieme al cipollotto sbucciato e diviso a meta’, allo spicchio di aglio, al prezzemolo ed ai pomodorini divisi in quattro. Quando risultano ben amalgamati aggiungo il pane spezzettato, spugnato nel latte ed accuratamente sgocciolato, l’ uovo, i pezzetti di carne privati da eventuali nervetti, il parmigiano grattugiato, un pizzico di sale e continuo a triturare il tutto fino ad ottenere un impasto abbastanza omogeneo.
Su un ripiano da lavoro infarinato, allargo con il mattarello la pasta sfoglia, la spennello con olio evo e la cospargo con il pane grattugiato. Al centro della sfoglia dispongo il ripieno di carne, lo copro con i lembi laterali della sfoglia poi ripiego il tutto su se stesso fino ad ottenere un salsicciotto. Sistemo con estrema delicatezza il rotolo cosi’ ottenuto in una teglia unta di olio e cosparsa di pane grattugiato, spennello la superficie con l’ olio rimasto e sistemo in forno a 150 gradi per 45 minuti circa. Sara’ pronto quando la crosta risultera’ ben dorata . Attendo che si sia intiepidito, lo taglio a fettine piuttosto spesse e lo accompagno, eventualmente, con qualche cucchiaiata di salsa di pomodoro e basilico oppure con un po’ di ketchup o di senape dolce.

 

 

Le classiche scaloppine al vino bianco

foto

Ingredienti:

N. 4 fettine lacerto di vitello
Gr. 70 olio evo
N. 2 spicchi aglio
1/2 bicchiere vino bianco secco
Un cucchiaio di farina
Sale, pepe nero, rosmarino fresco q.b.

Procedimento:

Disporre in una padella l’ olio, gli spicchi di aglio e gli aghi di rosmarino; passare le fettine di lacerto nella farina e rigirarle nell’ olio caldo. Aggiungere il vino, farlo evaporare, salare, pepare e voila’ , le scaloppine sono pronte!

 

 

 

Pizzaiola di pollo , salsiccia e maiale con pomodorini e capperi

foto

Ingredienti per 3/4 porzioni:

N. 3 fuselli di pollo senza pelle
1/2 Kg. salsiccia di maiale
Gr. 150 olio evo
4 pezzettoni di pancetta di maiaile
Una decina di pomodorini
N. 2 spicchi di aglio
Prezzemolo sminuzzato
Gr. 50 capperi dissalati
Pepe, sale, origano q.b.

Procedimento:

In un tegame a fondo largo disporre l’ olio, gli spicchi di aglio interi, i fuselli di pollo, la salsiccia ed i pezzettoni di pancetta poi unire i pomodorini tagliuzzati, i capperi, il prezzemolo, l’ origano ed il pepe nero. Coprire con un bicchiere di acqua e lasciar cuocere a fuoco lentissimo per due ore circa. Lasciare che l’ acqua si consumi, ma evitare che si asciughi completamente in modo che in ogni porzione  possa essere  accompagnata da un po’ di condimento da gustare col pane fresco.  Ricordare infine di assaggiare alla fine per regolare il sale e ricordare  anche di eliminare gli spicchi di aglio che spesso non sono graditi.

 

 

 

 

 

 

 

 

Che cotolette !

foto

INGREDIENTI:

N. 10 fettine di lacerto di vitello
Gr. 400 circa pane grattugiato
Gr. 150 parmigiano grattugiato
Gr. 150 circa farina
N. 1 peperoncino opp. Pepe nero
N. 1 spicchio aglio
prezzemolo sminuzzato
Due o tre cucchiai di latte
N. 3 uova
Sale q.b.
1/2 l. olio evo per friggere

foto 2

 

 

 

 

 

 

 

 

Togliere alle fettine di lacerto eventuali residui di grasso, pelle o nervetti e disporre due vassoi da lavoro oppure due fogli di carta alluminio. Nel primo spargere la farina e nel secondo metter il pane grattugiato che va condito aggiungendo 100 gr.di parmigiano grattugiato, aglio grattugiato, prezzemolo sminuzzato sale, pepe oppure peperoncino fresco tagliuzzato finemente mescolando il tutto con le mani. A parte, in una ciotola, sbattere le uova con il restante parmigiano, qualche cucchiaiata di latte , sale e pepe. Quindi procedere alla preparazione:
Passare ogni fettina di lacerto prima nella farina, poi nelle uova sbattute ed infine nel pane grattugiato pressando bene ogni fetta in modo che il pane grattugiato aderisca uniformemente all’ uovo da un lato e dall’ altro della fettina di carne. Posizionare le fette cosi’ preparate, una sull’ altra, in un comodo piatto piano e quando tutte saranno pronte friggerle in abbondante olio di oliva extra vergine e scolarle su carta assorbente da cucina. Che COTOLETTE!!!

 

 

 

Frittatine al pomodoro ovvero un secondo d’ emergenza

fotopiccola

 

foto

Ingredienti:

N. 5 uova
Gr. 100 prosciutto cotto
Gr. 100 scamorza
1/2 bicchiere di latte ed un cucchiaio scarso di pangrattato.

Parmigiano grattugiato e sugo di pomodoro q.b.

Procedimento:

Ho sbattuto le uova in una ciotola con un po’ di pepe, di sale e 1/2 bicchiere di latte ed ho versato un mestolo per volta in un padellino antiaderente appena unto di olio, come se si trattasse crepe. Ho ricavato cinque frittatine che ho allineato sul piano da lavoro; ho messo su ognuna una fettina di prosciutto, qualche cubetto di scamorza e le ho arrotolate; ho cosparso il fondo di una pirofila con un po’ di sugo, ho adagiato gli involtini di frittatine , le ho macchiate con qualche altra cucchiaiata di pomodoro, una spolverata di parmigiano e via in forno a gratinare per 10 min. circa. Insomma un secondo di emergenza proprio buono!

 

 

 

Xx