Spezzatino alla borgogna

Lo spezzatino alla borgogna è un secondo di carne buonissimo e adatto ad essere consumato con la mia amata polenta. Per la verità io non amo lo spezzatino, ma lo spezzatino alla borgogna mi ha fatto rivalutare gli spezzatini, questa ricetta esalta alla perfezione il sapore della carne. E’ un piatto che richiede una lunga cottura a fuoco basso pertanto è adatto ad essere cucinato alla domenica. Ma se da un lato chiede un po’ di sacrificio perché non è possibile poltrire a letto, dall’altro si è ripagati dall’inteso profumo di buono e invitante che si sparge per la casa, invitandovi a mangiare prima con l’olfatto poi con gli occhi ed infine con il gusto direi un trionfo sensoriale.

Spezzatino alla borgogna

Ingredienti:

  • 800 gr di polpa di manzo a dadoni
  • 400 gr di champignon io ho usato 50 gr di funghi secchi
  • 250 gr di cipolline
  • 50 gr di pancetta dolce
  • 1 dado io uso maggi
  • 500 ml di vino rosso corposo ho usato il merlot
  • Un cucchiaio di farina
  • Brodo q.b.
  • Erbe aromatiche salvia rosmarino alloro
  • Mezza cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • Olio, sale e pepe q.b.

Procedimento:

Tritare la mezza cipolla e farla soffriggere a fuoco dolce. Rosolare la carne per qualche minuto mescolando, poi cospargere con il cucchiaio di farina e mescolare ancora. Aggiungere l’aglio le erbe aromatiche, bagnare con il vino, unire il dado, un mestolo di brodo e cuocere a fuoco dolcissimo per un’ora.

Intanto rosolare le cipolline con un poco di olio, bagnarle con poco brodo e farle cuocere per una ventina di minuti.

Rosolare la pancetta con poco olio quindi unire i funghi puliti e tagliati a metà, (io i funghi secchi lavati e fatti ammollare nell’acqua) farli insaporire per qualche minuto. Salare e pepare. Unire le cipolline e i funghi alla carne, e cuocere ancora per circa 30 minuti. Servire caldissimo su un letto di polenta.

Da leccarsi i baffi! Perfetto con la polenta per diventare un superlativo piatto unico!  Se questa ricetta ti è piaciuta seguimi anche su FACEBOOK Luisa

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*