Caponata di melanzane

Adoro le melanzane cucinate in ogni modo, da sempre ho preparato da nordica profana questo piatto della cucina sicula, seguendo le indicazioni dei più svariati libri di cucina e riviste; ma ogni volta la mia gola ne usciva insoddisfatta non riuscivo a trovare il giusto equilibro dell’agrodolce. Poi lo scorso anno girando fra i vari blog, trovai lei sicula d’origine che  spiegava il segreto dell’agrodolce in questo post. Naturalmente lo lessi tutto in un baleno e se gli ingredienti sono gli stessi che avevo sempre usato la preparazione dell’agrodolce no, lì in poche righe era spiegato il modo giusto per preparalo, da allora lo fatta varie volte e ogni volta la trovo migliore.

DSC00590 copia.jpg
La ricetta la copio e incollo da lei
  • 4 melanzane di quelle lunghe scure e sode
    20 olive verdi (di quelle con dentro il nocciolo e che si spaccano, non quelle da aperitivo per intenderci!)
    30 capperi sotto sale
    3 coste di sedano con le foglie
    3-4 cucchiai di salsa di pomodoro
    2 cipolle di media grandezza
    Olio extra v… abbondante
    3 cucchiai di aceto di vino bianco (l’aceto è importante, io ne uso di buona qualità)
    2 cucchiai rasi di zucchero

Ho lavato e sbucciato le melanzane (io non tolgo tutta la buccia, ma soltanto 4 strisce una per ogni lato), e le ho tagliate a dadini (diciamo di un 2 cm per lato), poi le ho immerse in una ciotola con acqua e sale  per un’oretta in modo da fargli perdere l’amaro.
Dopo aver asciugato le melanzane le ho fritte in abbondante olio.
Quando erano cotte le ho messe in uno scolapasta e le ho salate, e le ho tenute a scolare per qualche ora.
Ho preparato l’agrodolce in un bicchiere mischiando aceto e zucchero.
L’agrodolce è perfetto quando assaggiandolo non senti né il gusto dell’aceto né quello dello zucchero, quindi se serve aggiungi altro zucchero o aceto fino a quando ti sembra perfetto.
Ho lavato il sedano e l’ho taglialo a pezzetti non troppo piccoli che ho lessato
una decina di minuti in acqua bollente con poco sale.
Ho tolto il nocciolo alle olive, ho sciacquato i capperi per togliere un po’ di sale
e li ho fatti bollire insieme per due minuti in acqua bollente.
Ho affettato le cipolle e le ho messe in una padella antiaderente
con mezzo bicchiere d’acqua a fuoco medio, appena l’acqua si è asciugata ho aggiunto due giri d’olio e le ho lasciale imbiondire, poi ho aggiunto il sedano, le olive e i capperi, tutti ben scolati. Dopo qualche istante ho unito anche i cucchiai di pomodoro, qualche foglia di basilico e ho aggiustato di sale. Dopo una decina di minuti ho aggiunto l’agrodolce, ho mescolato bene e ho spento il fuoco.A questo punto si mettono le melanzane dentro ad una ciotola e si ricoprono di questa salsa. Non si mescola! Si copre e si mette in frigo.… la caponata deve insaporirsi, quindi solitamente io la preparo il giorno prima di mangiarla… + passa il tempo e più si trasforma nella caponata più buona del mondo!

ve la propongo perché credetemi questa ricetta merita di essere provata grazie Viviana
Print Friendly, PDF & Email

17 thoughts on “Caponata di melanzane

  1. molto interessante questa ricetta, complimenti!!! se hai altri idee, consigli, innovazioni….date una occhiata al mio nuovo sito gustorante e lasciateci sapere delle vostre creazioni!!!

  2. Davvero ottime le melanzane in agrodolce… peccato che sono pigra e non ho la forza di friggere, perchè è una di quelle cose che mangio supervolentieri!

  3. ciao carissima, mi sei mancata davvero. ti saluto ed approfitto per gustarmi una forchettata di questa deliziosa caponatina. anch’io adoro le melanzane! baci, CookingMama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*