Mud cake, più buona del suo nome

Se conoscete l’inglese probabilmente il nome di questa torta vi lascerà allibiti, se non lo conoscete forse è il caso di non approfondire 🙂
mud_cake_vertIn realtà il suo nome è “torta fango” e deriva proprio dalla  particolarità del suo impasto, immaginate infatti una torta al cioccolato con un interno che rimane morbido morbido, come se fosse fango.
Certo le premesse non sono un gran che, quando l’abbiamo preparata a Giallozafferano eravamo tutti un pochino scettici, ci chiedevamo come potesse una torta che sia chiama così essere amata e cucinata tantissimo, sopratutto nel mondo anglosassone.
E’ bastato cucinarla perchè tutti in redazione cambiassero idea, anzi vi dirò di più, si è scatenata la gara a chi inventava o suggeriva possibili  utilizzi alternativi.
Si perchè la versione originale prevede una copertura di ganache al cioccolato ma in realtà la base la si può utilizzare in mille altri modi.
Viene di frequente utilizzata nella preparazione di torte decorate in quanto l’impasto è compatto e riesce a reggere molto bene il peso della copertura in pasta di zucchero, potete anche creare una torta molto alta sovrapponendo alcuni strati di mud cake.
Dalla nostra redazione sono arrivati altri consigli interessanti, come ad esempio fare dei simpatici muffin a base di mud cake oppure usare la mud cake per una sacher alternativa, meno asciutta di quella originale.
Io rimango però dell’idea che, se devo fare arrabbiare il mio dietologo, allora è meglio che lo faccia per una buona causa e quindi rimango fedele alla ricetta originale che potete trovare qui: http://ricette.giallozafferano.it/Mud-cake.html

I miei dolci , ,
Sonia Peronaci

Informazioni su Sonia Peronaci

Innamorata della cucina in tutte le sue forme, ho fatto di questa passione un lavoro creando GialloZafferano, ho condotto una trasmissione su Fox-Life e ogni tanto mi diverto a pubblicare dei libri di cucina. Nella mia vita, 3 figlie, un compagno, 2 simpaticissimi e rumorosissimi pincher, oltre a una ventina di ragazzi in redazione a Giallozafferano.

Precedente Piovono polpette nella mia cucina Successivo Crema diplomatica o Chantilly, questo è il problema

151 thoughts on “Mud cake, più buona del suo nome

  1. Luciana Iannone il said:

    Io le leggo e le provo..tutte azzeccate e buonissime ….faro’ pure questa!Brava Sonia e grazie

  2. Olympia Russo il said:

    I love Mudd Cake, fa parte della mia infanzia in Canada!!! Ne ho mangiate un sacco!!! Buonissima!!

  3. Emma Miraglia il said:

    Sonia ogni volta che guardo le tue ricette vado in paradiso!! Gentilmente puoi postare di nuovo la ricetta della Millefoglie al tiramisù? Non son riuscita a copiarla.

  4. Giuseppina Condina il said:

    Scusate ho voglia d un gran fetta d torta al cioccolato …è mia ver??? Grazie gentilissimi

  5. Giovanna de Padova il said:

    mio marito la fa divinamente tanto che la mangiavamo e non abbiamo sentito il terremoto hihihi

  6. Veronica Cotoman il said:

    Un’altra tentazione . Buona giornata cioccolatosa pure a te cara Sonia !

  7. Dolce Sofia il said:

    ottima è la mia torta preferita , ma non sò se posso conservare per 4 giorni.Oggi farò la prova

  8. Anna Guglielmi il said:

    Uummmm! Buono…..sabato dolce al cioccolato!…..e nessuno che si auto invita 😉

  9. Sonia Peronaci il said:

    Prova ad usare google chrome, a volte è il browser a causare problemi di questo tipo 🙂

  10. Sonia Peronaci il said:

    Ogni volta che la preparo chiedono tutti il bis..è una prova della sua bontà 😉 Mario

  11. Daniela Giambroni il said:

    mi sa che la provo a fare ma volevo sapere in mezzo non va farcita con qualche crema?

  12. Mario Bavaro il said:

    Non ne dubito Sonia , io di sicuro le chiederei il bis ed anche il tris 😉

  13. Mariangela Giasi il said:

    Al posto del latticello posso usare il latte e al posto dell’estratto di vaniglia posso usare la vanillina? Rispondetemi x favore

  14. Graziella Pedrollo Tameo il said:

    e ma siete cattivi….nn posso mangiare il ciocolato e mi fate vedere questa delizia 🙁

  15. Mariangela Ciervo il said:

    Ho sempre pensato che, chi avesse un blog di cucina, facesse delle goduriose mangiate…è così o mi sbaglio? 🙂

  16. Serenella Mazzucco il said:

    Fatta l’anno scorso x la festa del papà…. È farcita e decorata….. Una squisitezza!!!!!!

  17. Ina Bucatari il said:

    Io la faccio spesso, ho notato che il giorno dopo è ancora più buonaaaaa!!!!

  18. Nicol Semeraro il said:

    Mai provata a farla Sonia ma l’ho gustata negli Stati Uniti…molto alta cioccolatosa :-p

  19. Gilda Passarelli il said:

    Francesco E Ivana Liguori l hai fatta? Ma perché tu nn ingrassi e io si? Ma come ti odio

  20. Eleonora Bosco il said:

    fatta poco fa….sicuramente sarà buona, ma mentre cucinava in forno trasbordava da tutti i lati perchè non ho usato una teglia abbastanza alta!!!!! sembrava la lava di un vulcano che si solidificava al contatto con l’acqua….:-)

  21. Luisaregina Cuboni il said:

    scusate posso usare tortiera da 24??? se voglio usare quella da 18 come sono le dosi????

  22. Anna Esposito il said:

    Si ed ho avuto problemi cn la cottura 🙁 ho seguito le indicazioni sembrava cotta ma una volta fuori e tirata dal ruoto si è sfaldata perchè sotto non era cotta. Per non buttarla l’ho trasformata in dolce a cucchiaio. Non mi spiego come non si sia cotta 🙁 dopo un’ora!

  23. Erenia Santiago il said:

    Deve cuocere molto perche é ina torta molto umida mai meno di un ora in forno e se é possibile ventilato

  24. Erenia Santiago il said:

    Pina Maiello la ganache é semplicissima tagli il ciocco fondente, al latte o bianco secondo quella che cuoi fare, a quadrattini piccoli e metti in una ciottola di pirex o ceramica scaldi la panna quasi al punto di bollire, la versi sul cioccolatto e aspetti alcuni minuti poi usi una frusta a mano e delicatamente mescoli finche il cioccolatto si sciolga completamente nella panna e alzando la frusta coli come nella pubblicita dei cioccolattini Lindt 🙂 poi aspetti che raffreddi un po’ metti in frigo e ognitanto mescoli delicatamente e tieni in frigo finche non prende una consistenza spalmabile tipo la nutella

  25. Terry Cuore Di Zucchero il said:

    Quindi deve cuocere un’ora col forno ventilato?consigliate a mezzo forno o piú in basso?

  26. Sonia Peronaci il said:

    Anna mi sembra strano che dopo un’ora fosse cruda. Che tipo di forno utilizzi? La prossima volta prima di sfornarla fai la prova dello stecchino 😉

  27. Mariangela Giasi il said:

    Sonia Peronaci al posto di utilizzare ik latticello si può usare il latte o lå panna :-).

  28. Monica Celano il said:

    Questa é la mia!!!eccellente ho solo aggiunto un pó di rum nella glassa

  29. Anna Esposito il said:

    Forno ventilato cn lo stuzzicadenti sembrava cotta ma togliendola dal ruoto sotto era cruda

  30. Anna Cavarra il said:

    CIAO SONIA, il latticello é uguale al siero ??? quello della ricotta andrebbe bene?? GRAZIE !

  31. Leila Habib-Gavazzi Lorenzo il said:

    Volevo mettere la foto di quella ke ho fatto a mia figlia ma nn riesco a fare l allegato 🙁 forse perché è il cel..

  32. Sonia Peronaci il said:

    Con questo spruzzo di panna montata è ancora più golosa ed invitante Monica! 😀

  33. Sonia Peronaci il said:

    Anna puoi sostituire il latticello con la stessa quantità di yogurt magro 😉

  34. Anna Cavarra il said:

    SI ! ho provato con lo yogurt é ottima con panna o nature , un po’ sabbiosa ma veramente buona , non la consiglio x torta da compleanno .Ma una golosa colazione o merenda,Sonia sei grande, ciao.

  35. Martina Veronese il said:

    Dve lo trovo il latticello? …. ma al posto d qllo se metto il latte e’ uguale? …..

  36. Sonia Peronaci il said:

    Liliana metto sempre il link in fondo all’articolo, clicca e si aprirà la ricetta 😉

I commenti sono chiusi.