Strudel di mele

Strudel di mele

Ciao amici, oggi per il progetto di “Mela Val Venosta, fra tradizione e innovazione”, vi presento il mio dolce preferito in assoluto, lo strudel di mele, un dolce tipico della tradizione del Trentino Alto Adige, un dolce che mi accompagna da quando sono bambina. Adoro il suo ripieno, il suo profumo, non riesco proprio a resistere! In più io sono un’amante della cannella! E poi diciamocelo, lo strudel di mele è un dolce sano, un impasto sottilissimo che racchiude tantissimo ripieno, frutta, frutta secca, spezie.. un mix di energia. Per ottenere un buono strudel dovete stendere la pasta sottilissima, quasi ci si deve vedere attraverso, aiutandovi anche con le mani. Per quanto riguarda le mele, la ricetta originale prevede le mele renette, ma io ho utilizzato le mele Val Venosta qualità Golden Delicious e la Pinova ed è venuto ottimo!

Date un’occhiata al link per scoprire le novità dell’azienda: blog.melavalvenosta.com

La dose che vi riporto è per uno strudel di grandi dimensioni, consiglio di non dimezzarla ma di creare piuttosto 2 strudel se faticate a stenderla.

INGREDIENTI:

PER LA PASTA
  • 300 g di farina 00
  • 60 g di burro
  • 2 cucchiai di vino bianco
  • 1 uovo
  • sale
  • acqua q.b. (circa 100-130 ml)
PER IL RIPIENO
  • 1 kg di mele Val Venosta (varietà Golden Delicious per lo più e varietà Pinova per un tocco croccante)
  • 50 g di uvetta sultanina (precedentemente lavata)
  • rhum/brandy
  • 40 g di pinoli
  • 50 g di pan grattato
  • 150 g di zucchero
  • cannella in polvere
  • 50 g di burro + 20-30 g di burro fuso per spennellare la pasta
  • zucchero a velo

PROCEDIMENTO:

PER LA PASTA
  1. A mano o in planetaria, formiamo un impasto con farina, un pizzico di sale, 60 g di burro morbido a pezzetti, 2 cucchiai di vino, 1 albume e acqua q.b. per creare una pasta morbida ed elastica, lavorandola a lungo con violenza. Sbattiamo l’impasto ottenuto sulla spianatoia un paio di volte e lo mettiamo a riposare almeno 30 minuti sotto ad una boule tiepida. Se lavoriamo a mano, creiamo una fontana con la farina, disponiamo il burro a pezzetti al centro che andiamo ad amalgamare con la punta delle dita alla farina, aggiungendo gradualmente gli altri ingredienti.
PER IL RIPIENO
  1. Prima di tutto dividiamo il tuorlo dall’albume e mettiamo l’uvetta in ammollo con un po di liquore (rhum o brandy) e acqua tiepida
  2. Facciamo sciogliere 50 g di burro in una padella antiaderente, vi aggiungiamo il pan grattato e lo tostiamo mescolando. Aggiungiamo anche i 150 g di zucchero e un po di cannella. Spegniamo il fuoco una volta tostato il tutto
  3. Tagliamo le mele a tocchetti e le mettiamo in una boule con i pinoli, l’uvetta strizzata e cannella a piacere
PER LO STRUDEL
  1. Stendiamo la pasta su un canovaccio infarinato oppure direttamente sul piano di lavoro o su un tagliere. Dobbiamo creare un rettangolo molto molto sottile, che tireremo anche leggermente con le mani. Spennelliamo ora la pasta con il burro fuso in modo da impermeabilizzarla, lasciando liberi i bordi, vi spargiamo sopra metà del pane tostato con lo zucchero e il nostro ripieno di mele. Copriamo con il restante pan grattato e se vogliamo con un po di cannella ancora.  Arrotoliamo ora il nostro strudel (possiamo aiutarci con il canovaccio se vi abbiamo steso la pasta sopra), ripiegando i bordi all’interno per non far fuoriuscire il ripieno. Questo passaggio lo facciamo al “primo giro”.
  2. Spennelliamo ora il nostro strudel con il tuorlo dell’uovo che abbiamo tenuto da parte, lo inforniamo a 180° per circa 45 minuti.
    Strudel di mele
  3. Una volta sfornato attendiamo qualche minuto prima di cospargerlo di zucchero a velo. Servire tiepido!!Strudel di mele

 

 

Precedente Plumcake all'arancia, yogurt e semi di papavero Successivo Risotto agli asparagi cremoso