Mousse al lampone e aceto balsamico tradizionale di Modena

Quando il pasto si conclude con un buon dolce, fresco ed elegante, il nostro umore è sicuramente migliore. Se poi per prepararlo occorrono pochissimi minuti, oltre a quelli del riposo, siamo ancora più felici!

Ecco un dolce al cucchiaio molto semplice e d’effetto, una mousse al lampone e aceto balsamico tradizionale di Modena di Acetaia del Cristo, un aceto invecchiato 25 anni in barilli di Gelso. Acora una volta non è la complessità della ricetta ma la qualità delle materie prime a fare la differenza. Lamponi freschi e aceto balsamico DOP gli ingredienti principali.

L’aceto balsamico tradizionale di Modena di Acetaia del Cristo ha la giusta densità per completare questo dessert. Vi è anche la possibilità di acquistarlo online al seguente link e di riceverlo a casa con il suo cofanetto.

Normalmente una mousse si prepara a partire da alcune preparazioni di base come la pat a bombe o la meringa italiana. Sapete che faccio dolci ben più complessi, ma nel mio blog e in questo caso voglio condividere con voi ricette semplici, in modo che non abbiate scuse per non prepararle!

Un dessert che si presenta in una veste innovativa e stupirà i vostri ospiti.

L’utilizzo di un abbattitore domestico, come Fresco di Irinox, farà si che il vostro dolce in soli 20/30 minuti si solidificherà e potrà essere sformato. In caso ciò non fosse possibile, vi consiglio di far riposare la mousse in freezer per circa 6 ore in modo da poterla sformare al meglio.

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Porzioni:
    4 porzioni

Ingredienti

  • 200 g Lamponi
  • 1 Limone
  • 100 g Panna fresca liquida
  • 40 g Zucchero
  • 2 g Colla di pesce
  • q.b. Aceto balsamico Tradizionale (Acetaia del Cristo)
  • q.b. Biscotti secchi

Preparazione

  1. Tenete da parte dei lamponi per la decorazione finale e mettete i restanti nel bicchiere di un mixer. Frullateli fino ad ottenere una purea liscia. Setacciate la purea ottenuta con l’utilizzo di un colino in modo da eliminare i semini dei lamponi. Aiutatevi con un cucchiaino per filtrare più velocemente. Per la ricetta vi occorreranno 100 grammi di purea setacciata.

    Nel mentre ammollate la colla di pesce in acqua fredda per reidratarla.

    Scaldate una parte della purea di lamponi con lo zucchero e un cucchiaio di succo di limone. Una volta raggiunti almeno i 60° spegnete il fuoco e sciogliete la colla di pesce nella purea calda. Unite quindi anche la purea fredda e mescolate bene. Se non avete un termometro, spegnete al primo bollore. 

    Avendo l’accortezza di utilizzare delle fruste ben fredde, ora dovete semi-montare la panna. Significa che non dovrete arrivare ad ottenere un composto sodo e stabile, bensì piuttosto lucido e semimontato appunto.

     

  2. Una volta che la purea di lamponi si sarà intiepidita (deve arrivare a circa 30 gradi), unite la panna con movimenti delicati dal basso verso l’alto, aiutandovi con una spatola.

     

     

  3. Con la sac a poche o con un cucchiaio riempite gli stampini. Abbattete in negativo le mousse oppure lasciatele riposare in freezer (vedi note) e rassodare per almeno 6/8 ore.

  4. Una volta che vi sarà possibile rimuoverle dallo stampo, disponete ogni mousse al centro di un piattino e lasciatele in frigorifero fino al momento del servizio, si scongeleranno in circa mezzora. Completate il dessert con generoso aceto balsamico, dei lamponi freschi e biscotti sbriciolati.

     

  5. mousse al lampone

Stampi mono porzione

Io utilizzo stampi mono porzione in silicone, ma  vanno benissimo anche quelli in alluminio usa e getta. Se utilizzate lo stampo in silicone ricordatevi di congelare/surgelare la mousse per poterla sformare, con un abbattitore ovviamente basteranno pochi minuti, nel freezer ci vorranno diverse ore. 

Questo dessert si conserva in congelatore per almeno 2 mesi.

Precedente Curry di ceci velocissimo, ricetta vegan e senza glutine Successivo Polpette di lenticchie speziate con purè di carote

Lascia un commento