Crespelle senza glutine con ricotta e spinaci

Vi ho fatto attendere qualche giorno ma eccomi finalmente con la ricetta delle crespelle senza glutine con ricotta e spinaci..

Venerdì sera tra maltempo, freddo e stanchezza avevo decisamente voglia di stare in casa e di preparare qualcosa di sostanzioso, da accompagnare ad una bella bottiglia di vino, per poi collassare sul divano con la panza piena.

L’idea iniziale era quella di fare i tortelli, avendo raccolto gli spinaci freschi e le bietole il giorno prima e avendo una buona ricotta in frigorifero. Poi l’idea di impastare non mi sfagiolava gran che.. E quindi ho optato per qualcosa di più veloce, ma non meno gustoso sicuramente, anzi! Queste crespelle senza glutine con ricotta e spinaci ci sono piaciute tantissimo, al punto da rifarne uno stampo il giorno dopo con il pesto avanzato, cuocerlo e surgelarlo per quando sarò di corsa.

Io non ho utilizzato la besciamella perché proprio non mi piace, per non dire che la detesto (qualcuno mi stramaledirà), perciò ho utilizzato una crema di riso senza glutine della Sarchio. La utilizzo spesso, anche per gratinare le verdure in forno, fa il suo mestiere e non è per niente pesante. Se preferite la besciamella ad ogni modo sentitevi liberi di sostituirla! Sicuramente in questa veste il piatto sarà molto più leggero.

Per le crespelle ho utilizzato farina di riso e di grano saraceno, perciò sono completamente senza glutine. Con la dose indicata ne otterrete 4, perciò ideale per 2 persone affamate o per 4 persone se prevedete un secondo.

 

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    40 minuti
  • Cottura:
    40 minuti
  • Porzioni:
    4 crespelle

Ingredienti

Per 4 crespelle

  • 50 g Farina di grano saraceno
  • 25 g Farina di riso
  • 200 ml Latte
  • 1 uovo
  • q.b. Sale

Per il ripieno

  • 500 g Erbette (bietole e spinaci) (peso erbette lessate)
  • 100 g Parmigiano reggiano (grattugiato)
  • 250 g Ricotta
  • 1 Scalogno
  • q.b. Olio extravergine d’oliva
  • 25 g Burro
  • q.b. Noce moscata
  • 200 ml Besciamella o Crema di riso
  • q.b. Sale
  • q.b. Parmigiano reggiano (per la finitura)

Preparazione

Per il ripieno

  1. Come indicato negli ingredienti, il peso delle erbette è da lessate, perciò per prima cosa provvedete a pulire, lavare e lessare bietole e spinaci se freschi oppure a farle rinvenire se surgelate e precotte. Se utilizzate erbette fresche considerate che 100g di erbette fresche corrispondono a circa 50g di erbette lessate. 

    Tenete presente di quanto indicato nelle note in basso per quanto riguarda questa dose.

    Tritate finemente uno scalogno e fatelo appassire in un’ampia padella antiaderente con una noce di burro e un filo d’olio extravergine d’oliva.

    Aggiungete quindi gli spinaci e le bietole, precedentemente lessati, strizzati e tritati poi finemente a coltello.

    Lasciate insaporire qualche istate e aggiungete un pizzico di noce moscata. In ultimo regolate di sale e, se necessario, aggiungete qualche cucchiaio di pan grattato (senza glutine) per asciugare il pesto. Lasciate cuocere giusto 5 minuti affinché le erbette si insaporiscano, dopodiché trasferite in una ciotola e lasciate intiepidire.

    Aggiungete quindi il parmigiano reggiano grattugiato e mescolate con cura. Nel mentre che si raffredda il pesto, prima di aggiungere la ricotta, potete dedicarvi alla pastella per le crespelle, che dovrà riposare.

    Ad ogni modo una volta che il composto si sarà raffreddato, aggiungete anche la ricotta e tenete da parte.

Per le crespelle

  1. Per le crespelle senza glutine, unite le due farine in una boule. Versate a filo il latte tenendo mescolato con una frusta.

    In ultimo aggiungete l’uovo, un pizzico di sale e mescolate bene per amalgamare tutti gli ingredienti. Coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero una mezzora.

  2. Riprendete la pastella dal frigo e mescolatela (si sarà nel mentre rassodata).

    Scaldate bene una padella antiaderente o ancora meglio una padella per crepes, leggermente unta d’olio.

    Una volta che sarà ben calda, versate un mestolo di pastella e con il manico cercate di distribuirla uniformemente su tutta la superficie, fino a darle una forma tonda. Dovrà essere piuttosto sottile. Attendete qualche minuto prima di girarla con l’aiuto di una spatola e farla cuocere dall’altro lato. Mettetela in un piatto e procedete così fino ad ultimare la pastella, dovreste ottenere 4/5 crespelle senza glutine al massimo.

Per la finitura

  1. Una volta ultimata la cottura, prendete una crespella, riempitela per metà con la farcia, richiudetela a metà e di nuovo mettete un pò di farcia sulla metà e richiudetela del tutto a triangolo. Procedete in questo modo per tutte le crespelle (immagini sopra). In alternativa e possibile riempire completamente la crespella e arrotolarla a cilindro, tagliare le due estremità che rimangono sempre un pò più vuote e tagliare a metà il cilindro (immagini sotto). Come preferite.

  2. Versate la crema di riso (o la besciamella) in una scodella, insaporitela con un pizzico di noce moscata e versatene qualche cucchiaio sul fondo della pirofila.

    Disponete nella stessa le vostre crespelle, a forma di triangolo o cilindro, coprite con la crema di riso restante (o besciamella) e ultimate il tutto con una manciata di parmigiano reggiano grattugiato.

    Infornate in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 25/30 minuti, fino a formare una leggera crosticina sulle crespelle e a far sciogliere il formaggio.

    Servitele calde fumanti 🙂

Dose del ripieno

La dose del ripieno è sicuramente abbondante rispetto a quella delle crespelle, tant’è che io ho come vi dicevo le ho rifatte il giorno dopo. Semplicemente perché questa dose è calcolata per 250g di ricotta, normalmente le confezioni in commercio hanno questa grammatura, perciò valutate voi se raddoppiare la dose delle crespelle (e in questo caso ne otterrete 8) o se dimezzare quella del ripieno, a seconda di quanti ospiti avete a cena!

Senza categoria
Precedente Torta di nocciole di Iginio Massari Successivo Polpette di merluzzo al forno

Lascia un commento