TORTA PERE E CIOCCOLATO di Luca Montersino

Buongiorno a tutti!

Anche oggi un dolcino…fatto qualche tempo fa, quando ancora non erano arrivate le temperature tropicali…oggi mi sono sciolta a fare il pollo marinato di cui metterò la ricetta domani dopo averlo assaggiato e fatto assaggiare al mio “pool” di assaggiatori ufficiali eh eh eh…! 😀

 

TORTA PERE E CIOCCOLATO di Luca Montersino con mie varianti e aggiustamenti…la vanillina, ad esempio, è una mia vergognosa variante ma non avevo la bacca di vaniglia! 🙂

Ingredienti:

270 gr di uova intere (cioè 5 uova circa)

50 gr di tuorlo (cioè 3 tuorli circa)

360 gr di zucchero

35 gr di miele

300 gr farina di riso o farina 00

60 gr di cacao amaro in polvere

3 gr lievito chimico

80 gr olio extravergine di oliva

1 gr. di sale

1 bacca di vaniglia o 1 bustina di vanillina

700 gr. di pere abate

Per la finitura:

qualche fetta di pera sciroppata

gelatina liquida o gelatina di albicocche

zucchero a velo

Esecuzione:

Montare le uova, i tuorli, lo zucchero, il miele, il sale e la vaniglia nella planetaria a velocità massima fino ad ottenere una massa spumosa, ma non troppo sbiancata.

Unire la farina di riso setacciata insieme al cacao e al lievito (e alla vanillina in caso la si fosse usata al posto della bacca), unire a filo l’olio extra vergine d’oliva e le pere fresche tagliate a cubetti.

Mettere il composto in uno stampo oliato e infarinato e disporre sopra le pere sciroppate tagliate spicchi. Infornare a 180° per 45 minuti (io ho usato il forno tradizionale, magari nel ventilato bastano, come dice la ricetta originale che parla di forno a valvola chiusa [???e chi la ha??? 🙂 ], 25/30 minuti). Con queste dosi ho fatto due torte: una da 22 cm e una da 20 cm.

Finitura:

Coprire gli spicchi di pera con pezzi di carta tagliati appunto a forma di spicchio di pera e spolverare di zucchero a velo. Togliere la carta e lucidare gli spicchi con gelatina o confettura di albicocche calda.

Notazioni:

ho tenuto il dolce 50 minuti però è venuto, a mio gusto, troppo asciutto, perciò nella ricetta ho scritto 45 minuti ma forse andrebbero bene anche 35/40 minuti in forno tradizionale…con i lievitati io preferisco il tradizionale al ventilato anche se col ventilato si fa prima.

Questa volta non ho scaldato le uova a 45° C per mancanza di tempo (nonostante ci voglia pochissimo) ma di solito lo faccio (anche se la ricetta non lo prescrive…imparato anche questo da L. Montersino), in effetti montano meglio ma bisogna stare attenti a che non cuociano!

Buon appetito!


Precedente TORTA NUTELLA E MASCARPONE Successivo POLLO MARINATO

8 commenti su “TORTA PERE E CIOCCOLATO di Luca Montersino

    • sissiincucina il said:

      Grazie mille!
      Siete tutti più che benvenuti sul blog!
      Il polletto lo metterò domani…oggi lo assaggio e se è ok, lo pubblico senz’altro!
      Ciao!

Lascia un commento