polpette con il lesso o gli arrosti del giorno dopo ….

1

6

Tutti dicono che il lesso lo mangiano poi, ma è quella classica promessa che finisce … nel pattume … Ecco qua una simpatica ricetta che non sa affatto di riciclo o risorsa dell’ultimo minuto per i giorni a venire

ingredienti : carne lessata ( o avanzi d’arrosto) tritata  fine ma non troppo, 1 patata lessa e passata allo schiacciapatate, 1 tazzina abbondante di parmigiano reggiano grattugiato, , 2 cipolline tipo scalogno e 1 spicchio di aglio piccolo tritati finemente, 1 cucchiaio di olio d’oliva, 1 tazzina di pangrattato (possibilmente tostato : io utilizzo quello del Mulino Bianco), 1 cucchiaino di succo di limone, 1 uovo, sale, pepe q.b.,prezzemolo tritato, olio di arachide per friggere

Se ho fretta lascio perdere la patata …   🙂

3

metto la cipolla e l’aglio a stufare in un cucchiaio di olio d’oliva ( se ho in casa 1  salciccia l’aggiungo sempre quando ho soltanto carne lessa) lasciando imbiondire alcuni minuti, unisco il tutto e impasto bene con le mani sino a quando il tutto

4

 non è amalgamato e omogeneo.

5

Prendo un po’ di impasto alla volta, rotolando fra le mani, modello le polpette rotonde e schiacciate, le passo nel pangrattato e le friggo poche alla volta appoggiandole poi nella carta assorbente da cucina, servendole belle calde. Se ne rimangono, il giorno dopo le scaldo al forno o con il micro, oppure “in umido”, con con 1 cucchiaio di olio d’oliva, un trito di sedano, carote, cipolla sfumate con alcune gocce di di aceto balsamico

12

(o vino bianco), un po’ di concentrato di pomodoro (o pelati) sciolto in un goccino di acqua, proprio come faceva la mia nonna  ……

se non volete friggere :     http://blog.giallozafferano.it/sioranadia/2012/03/17/polpette-in-umido-for-ever/

Questa voce è stata pubblicata in L'arte del riciclare. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.