Giardiniera

 

Nel caso qualcuno si sia dimenticato,  la ripropongo ancora …  

E’   T R O P P O   B U O N A  !!!!!

La sto rifacendo proprio ora …..

 

“L’estate sta finendo e un anno se ne va”…. Cerco di fermare il tempo e racchiuderlo in pratici vasetti di vetro a chiusura ermetica…  

 

 Questa è la ricetta della suocera di Manuela di Lido Estensi, che in un caldo pomeriggio d’estate, là sotto il sole e seduta in riva al mare, è stata tanto carina dettandomi la ricetta : sono già 5 anni che la preparo  e non arriva a Natale. ( Segue sempre una replica obbligatoria a Marzo  ) .  Regalo qualche vasetto qua e là, ….tutti son molto contenti……. 

Potete gustarla con il lesso,  gli arrosti,  i fritti. Un pezzettino tira l’altro : la “noia” di aver pulito tutta la verdura scomparirà al primo boccone .  Per non parlare poi dei complimenti “dovuti” di chi per caso passa di lì…..   😉

  • Ingredienti
  • 1 kg di carote
  • 1 kg di cavolo
  • 1 kg di cipolline tipo borettane
  • 1 kg di fagiolini
  • 1 kg di sedano
  • 1 kg peperoni : gialli, rossi, verdi
  • 1 pugnetto di sale grosso
  • 3 cucchiai rasi di zucchero
  • 1 litro aceto di vino bianco
  • 2 litri di olio di mais

Questo tipo di preparazione, indicata  per fine agosto – settembre visto il basso costo delle verdure di stagione, (con i tempi che corrono è di primaria importanza) richiede quasi un giorno di tenace lavoro : potete anche dimezzare le dosi e sveltire così il tutto, oppure farvi aiutare da chi ne mangerà di più. (mio marito ha pulito verdura tutta mattina )   🙂

Lavate bene le verdure e asciugatele, tagliatele grossolanamente a pezzettini  –  meno le cipolle che vanno bene così – e “buttate in pentola”, insieme a tutto il resto.  Accendete il gas e lasciate bollire 20 – 25 minuti. Non viene “lessa”, rimane abbastanza al dente ma non troppo.

 

La  ricetta originale prevede 3-5 minuti, lasciar raffreddare e invasare il giorno dopo. Io però sterilizzo subito i vasi al microonde per 4,30 minuti a calore massimo, imbottiglio a caldo, badando bene che l’olio  arrivi quasi – ma non totalmente  – all’ orlo del vasetto in modo da ricoprire bene le verdure, li posiziono a testa in giù per 1 notte dentro l’anta della cucina al buio per creare il sottovuoto e il giorno dopo li rimetto a posto…

 

  

  

Questa voce è stata pubblicata in Sottovetro. Contrassegna il permalink.

11 risposte a Giardiniera

  1. martina scrive:

    waaaaaaa!!!! Se la facessi anche io Marco mi diventa superobeso! Quanta ne mangerebbe! Bella ricetta 🙂
    Marty

  2. vickyart scrive:

    nadiaaa!! anche da me nn arriverebbe a Natale!! buona!!!

  3. Luisa1 scrive:

    Pensa che dopodomani mi son presa un giorno di vacanza apposta per fare la tua giardiniera! Mi ha fatto venire troppa voglia vedere quel mucchione di verdura (prima) e poi quei meravigliosi vasetti! Ti saprò dire il risultato!

  4. nadia scrive:

    Grazie belle donne !!Comunque è veramente buona !
    Se la fate, sappiatemi dire !
    smak !

  5. viviana scrive:

    Ciao, la tua ricetta sembra molto interessante, pero’ prima di provarla vorrei sapere se ho capito bene: fai “bollire” le verdure nell’olio e l’aceto? grazie e complimenti

  6. nadia scrive:

    Sì, bisogna proprio farle bollire. Se per caso temi che la salsa risulti poco digeribile – anch’io ero un po’ perplessa – noi non ce ne siamo mai accorti, sen’altro anche perchè “non ci sono soffritti”, ma le verdure vengono semplicemente fatte bollire….Magari puoi farle andare soltanto 3-4 minuti… A noi non piacciono molto perchè rimangono molto “al dente” …
    Ciao !

  7. viviana scrive:

    Grazie mille, in questo momento sono piuttosto incasinata, ma appena riesco a farla ti sapro’ dire! Buona giornata

  8. mandarina43 scrive:

    ciao ho visto sul forum che Luisa aveva fatto questa giardiniera e mi sono incuriosita. bella ricetta, anche a noi piace col bollito provero’ a farla.

  9. marta scrive:

    buongiorno,
    vedo che utilizzi anche tu le pentole AMC. Le ho appena comprate e continuo a bruciare tutto!
    proverò a seguire qualche tua ricetta….hai anche la procedura per cuocere le crepes?
    grazie mille
    ciao
    Marta

  10. alessandra scrive:

    io non ho capito prima dici 25-30 minuti di bollire in aceto, penso, poi parli di 3-5 minuti per fare cosa?mi spieghi ben il procedimento che la vorrei proprio fare

  11. sioranadia scrive:

    Scusami, forse non mi sono spiegata bene : cambiano i tempi di bollitura. Appena comincia a bollire, io la faccio cuocere per 20-25 minuti poi la metto subito nei vasetti, sterilizzati al microonde e poi a testa in giù al buio. La suocera della mia amica invece la fa bollire solo pochi minuti, la fa raffreddare e il giorno dopo la mette nei vasi. Secondo me non cambia molto : lasciandola raffreddare nella pentola la cottura continua … Il risultato non cambia. E’ buonissimissima ! Se la fai, poi raccontami !!
    Ciao
    nadia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.