Schiacciatina emiliana

  

 

 La schiacciatina emiliana “ruba” idee ed ingredienti a quella mantovana, però questa ricetta proviene da una resdora che abita lassù nelle belle colline emiliane. Non ha tempi lunghi di lievitazione, che a volte pur essendo essenziali, non è possibile rispettare con i tempi di chi lavora.
La settimana scorsa, dopo che nessuno aveva comprato il pane, mi sono messa all’opera.
In congelatore pane non ne tengo perchè scontrandosi con i sacchetti di tortelli e cappelletti congelati li scheggia o li rompe, … perchè chi va a rovistare non si dà tempo di togliere con la dovuta grazia gli alimenti conservati e quando si scheggia un tortello si spezza anche una parte del cuore. Quando poi si sbriciolano quasi tutti comincio a balbettare …….. in piena crisi virtual – isterica…       Tutto bene con i vassoi, ma quelli tengon troppo posto !…  

 ingredienti 

gr 250 farina 00 totali
gr 45 – 50 di strutto 
10  gr lievito di birra ( un po’meno di metà di un cubetto) sciolto in 2 cucchiai di acqua e 1 pizzico di zucchero
1 + 1 pizzichini di sale
1 bicchiere di acqua totale
olio di girasole (per un gusto diverso, anche oliva) 

Mettere nel lievito sciolto un po’ di farina e mescolare bene. Aggiungere un altro po’ di farina e impastare, con un  pizzico di sale. Unire lo strutto fatto sciogliere a bagnomaria e lasciato raffreddare leggermente , poi sbattuto velocemente con una frusta assieme a due cucchiai di acqua , (diventerà una specie di cremina bianca) poi pian piano la farina rimasta, l’altro pizzico di sale e il resto dell’acqua.     

 
Ungere la teglia e le mani bene con con olio, mettervi l’impasto, che è molliccio e attaccaticcio, praticamente “scappa via dalle mani unte” , dividendolo in 6 parti   

 

 Lasciare riposare 45 min. al caldino, magari dentro al forno spento. In inverno lo riscaldo sui 20-30 gradi, poi spengo. 

 

Schiacciare ancora  un po’ e fare le classiche righette in verticale con le dita, sempre aiutandosi con l’olio : non dovete temere di utilizzarne troppo… Lasciare lievitare ancora 1 oretta circa, sempre al solito modo.

  

In forno ben caldo per circa 20 minuti totali : 15 a forno normale, 3 – 5 ventilato così si asciugano un po’. Se piacciono croccanti al massimo, mettere sempre il ventilato, tenendo conto che cuoceranno in minor tempo….

Se avete fretta fretta aumentate di qualche briciola il lievito di birra (poco !) e calate i tempi di lievitazione. Anche così scrocchiano bene……  

Appena sfornate io le spolvero con un po’ di sale fino.

Utilizzo olio di girasole + 1 cucchiaio di olio d’ oliva : tutto di oliva mi “vien troppo pesante”

                                                                       

cottura a forno normale + 3 minuti di ventilato  

  

       

  Cottura totale a forno ventilato e impasto + sottile 

 PS : se conoscete un panettiere, fatevi vendere un po’ del “suo lievito” : è migliore di quello del supermercato, senza dubbio !!     

  

Questa voce è stata pubblicata in Ricette tipiche reggiane. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Schiacciatina emiliana

  1. vickyart scrive:

    Buonissima! devo fare anke questa! tina oggi ha proposta una cosa simile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.