Pasta frolla lievitata ricetta

Pasta frolla lievitata ricetta

Per la pasta frolla lievitata gli ingredienti sono sempre più o meno stessi ma con l’aggiunta di lievito. Con il lievito aggiunto si ottiene una pasta frolla più alta e friabile lievitata appunto, ideale per: crostate, crostatine, biscotti e basi per dolcetti farciti. Per velocizzare l’impasto si possono mettere gli ingredienti nel bicchiere del robot, con accessorio i coltelli.

Pasta frolla lievitata ricetta  Blog Profumi Sapori & Fantasia

Ingredienti per : Pasta frolla lievitata

  • 400 gr. di farina 00
  • 200 gr. di burro freddo a dadini
  • 150 gr. di zucchero a velo
  • 3 tuorli d’uovo
  • 1 pzzico di sale
  • scorza di limone grattugiata
  • 1/2 bustina di lievito per dolci.

Procedimento

Nella ciotola del mixer, versate la farina, il burro freddo a dadini, il lievito setacciato e il sale.

Azionate le lame a intermittenza (per non scaldare troppo il burro), quando si avrà un composto bricioloso, trasferitelo in una ciotola.

Aggiungete lo zucchero a velo, la scorza del limone, i tuorli e impastate velocemente fino ad ottenere un panetto morbido, avvolgetelo nella pellicola e ponetelo in frigo per almeno 1 ora.

Potete utilizzarla, per i vostri dolci come più vi piace.  (Stendetela sempre fra due fogli di carta-forno così non si appiccica al matterello e potrete girarla al meglio).

Pasta frolla lievitata ricetta

Iscriviti alla mia Newsletter, riceverai gratuitamente le mie ricette nella tua posta. Seguimi anche su Facebook, clicca mi piace alla pagina e resteremo in contatto!

Iscriviti alla mia NewsletterSeguimi anche su Facebook

Print Friendly
Share:
Condividi
Altre ricette che ti possono interessare..
Vota questa ricetta:
Pasta frolla lievitata ricetta
  • 4.00 / 55

12 thoughts on “Pasta frolla lievitata ricetta

  1. Ciao silvana… io utilizzo una ricetta molto simile che mi ha dato mia suocera, l unica differenza è il burro che sono 180 grammi… però non mi viene benissimo… ha spesso un retrogusto amarognolo o addirittura salato!!!! come è possibile? forse faccio cuocere troppo? ho sempre paura che le crostate siano crude in mezzo… come faccio a capire se sono cotte? Se metto la marmellata non posso fare la prova stecchino… o si?

    • Ma che strano Serena, le dosi sono giuste forse quei 20 g fanno la differenza? Magari aggiungili, non si puo’ fare la prova stecchino purtroppo nella pasta frolla ma un segreto per rendere più morbida la pasta frolla consiste nello spennellarla di latte prima di infornarla anche già farcità, ovviamente solo la pasta. La cottura ideale è sempre 30-40 minuti in forno in modalità statica e appena risulta dorata sforna perchè sennò resta troppo secca e asciutta. Fammi sapere Serena oppure guarda quante altre frolle ci sono nella pagina di raccolta http://blog.giallozafferano.it/silvanaincucina/dolci-ricette-di-base-per-dolci/ ciao e buona giornata!

  2. Ciao cara,
    da un pò di tempo mi sto dedicando alla preparazione dei dolci pasquali della tradizione pugliese e non.
    Ho notato che tra le tue crostate manca la “pastiera napoletana”.
    Essendo tu romagnola (?) forse non l’hai mai preparata.
    Se, però, dovessi avere ricettina in merito (in versione “light” rispetto all’originale!!) fammelo sapere.
    Bacioni

    • Infatti non l’ho mai preparata Marta, magari do uno sguardo da qualche amica se possiede la ricetta light della pastiera. Un’abbraccio Marta

    • Bella pazzerella…….hai voglia a papparti tutto, scommetto che sei un’acciughina….ciao Mirta e grazie

    • Titti questa è la ricetta della mia mamma, e ti assicuro che le sue crostate sono sempre stra-buone!!! Ciao e grazie della visita!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>