Preparare in casa farina di mandorle o di nocciole

Come preparare in casa farina di mandorle e nocciole ..tempo fa, ho trascritto  questo procedimento, semplice da fare e che condivido con voi ..

Preparare in casa farina di mandorle e nocciole

.Preparare in casa farina di mandorle o di nocciole

Per  preparare in casa farina di mandorle o nocciole il metodo è semplice:

Trasferire le mandorle o nocciole spellate, nel bicchiere di un robot da cucina; se si deve preparare un dolce aggiungere 2 cucchiai di zucchero semolato ogni 100 gr. di frutta secca; oppure la stessa quantità di pangrattato se si deve utilizzare per una preparazione salata. (Se le mandorle le spellate in acqua bollente, sgusciatele e poi lasciatele asciugare bene in una padella antiaderente senza aggiungere nulla, mescolatele con una paletta di legno, non è indispensabile tostarle, anzi devono restare bianche, poi procedere come da indicazioni)

(in questo modo viene assorbito l’olio emesso dai frutti).

Frullare a bassa velocità, interrompendo più volte se necessario, per non scaldare i frutti, fino a ridurre in polvere.

Conservare in barattoli di vetro.

Preparare in casa farina di mandorle o di nocciole  Blog Profumi Sapori & Fantasia

Iscriviti alla mia Newsletter, riceverai gratuitamente le mie ricette nella tua posta!

 

 

Share:
Condividi
Print Friendly
Altre ricette che ti possono interessare..
Vota questa ricetta:
Preparare in casa farina di mandorle o di nocciole
  • 3.00 / 55

22 thoughts on “Preparare in casa farina di mandorle o di nocciole

  1. Ciao, sapresti dirmi per quanto si conserva la farina di nocciole senza fare muffe o roba del genere? Grazie!!!!

  2. Ho scoperto solo ora questo blog, i miei complimenti per le tue ricette. I tuoi suggerimenti oltre le fantastiche ricette sono degne di una ottima cuoca, complimenti ancora a presto ciao. Giancarlo

    • Grazie Giancarlo e benvenuto nel mio blog…ma grazie ancora per i tuoi complimenti e che dirti…spero a presto!!

  3. Per quanto riguarda le nocciole, a differenza delle mandorle, occorre tostarle e poi spellarle oppure c’è un altro metodo? Grazie mille :-)

    • benvenuto Al ti spiego come faccio con le nocciole: le stendo (ancora con la pellicina) in una placca con della carta da forno bagnata e strizzata, inforno a 180° per 5′muovendo le nocciole con un cucchiaio di legno di tanto in tanto per tostarle in maniera uniforme, poi le rovescio su un telo da cucino ruvido e le frego col telo poche alla volta per eliminare appunto la pellicola che le ricopre; capisco che è un lavoro noioso infatti molte volte le acquisto già spellate così faccio prima.Ciao e buona serata

      • Ti ringrazio infinitamente per la tua gentilezza! So benissimo quanto sia noioso perchè producendo nocciole, ogni volta che mi occorre la farina di nocciole per dolci le tosto prima nelle teglie, poi le sbuccio, le spello e riduco in farina! Per questo motivo tale operazione la svolgo il giorno prima, proprio per il tempo che richiede! Proverò il tuo metodo e ti farò sapere! Grazie ancora ;-)

      • Che meraviglia…produci nocciole….eh si è un lavoraccio…preparare la farina ma si fa anche questo per passione ciao e buon fine settimana!

  4. sapresti mica dirmi se può funzionare anche con le noci premetto non devo fare ne dolci ne torte salate…solo un’ingrediente da aggiungere per uso animale

    grazie in anticipo Luca da Ravenna

    • Benvenuto Luca, certo che puoi, utilizza 2 cucchiai di pangrattato per ogni 100 g. di gherigli di noci frulla ad intermittenza ed ecco la tua farina di noci. Grazie e buona serata!

  5. Ciao, volevo sapere se le mandorle le prendi già spellata o se le spelli tu.
    Nel mio caso le dovrei spellare io e temo che una volta spellate (dopo averle fatte ammorbidire in acqua tiepida, le tolgo al primo bollore) siano troppo umide per farne farina. Sto pensando di tostare subito dopo averle spellate.
    Esperienze in merito?
    Giuseppe da Sassari

    • Giuseppe ciao, anch’io spesso spello le mandorle in acqua, poi le metto in una padella antiaderente senza niente, le lascio muovendole spesso, fino a che risultano ben asciutte, non è necessario tostarle, le lascio raffreddare e poi procedo per trasformarle in farina. Ciao e grazie di esserti fermato qui!

  6. Ciao cara Silvana, grazie per aver inserito il mio banner, vorrei contraccambiare e inserire il tuo ma non riesco a trovarlo…qual’è? Buona serata ciao SILVIA (il tuo blog è molto utile per me, imparerò cose nuove e rispolvererò cose che avevo dimenticato…grazie!!)

    • Silvia ( fra l’altro ti chiami come mia figlia),,il banner me lo stanno preparando, appena è visibile qui ti faccio un fischio..Grazie del tuo commento,il tuo blog è carinissimo!! Un bacione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>