Penne con capperi e olive

Ricetta per una pasta dal sapore eoliano!

Ingredienti per 3 persone:

  • 200 gr pasta tipo penne rigate
  • 2 cucchiai di capperi sotto sale
  • 20 gr olive nere snocciolate
  • 200 gr passata di pomodoro
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 peperoncino piccolo
  • olio q.b.

Per prima cosa, in un pentolino, cuocere la salsa e metterla da parte. Far cuocere le pasta e scolarla al dente. Nel frattempo far soffriggere in una padella capiente l’olio, il peperoncino tagliato a rondelle e l’aglio, a fuoco medio. Poi aggiungervi i capperi (avendo avuto cura di lavarli per togliere il grosso del sale) e le olive nere e fare insaporire per qualche minuto. Aggiungere la pasta, farla scottare per qualche secondo, e poi versare la salsa e abbassare la fiamma, continuando a mescolare finchè il sugo sarà si ristretto. Servire fumante!

 

Mandorle Pralinate

Piccolo esperimento dolciario: Mandorle pralinate!

Occorrente:

30 mandorle

40 gr cioccolato fondente

granella di pistacchio q.b.

uno spiedino di legno lungo.

Come fare?

sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Intingere la mandorla, con l’aiuto dello spiedino nel cioccolato, ricoprendola totalmente. Ricoprire la mandorla con la granella. Posare le mandorle così ricoperte sulla carta forno e fare raffreddare totalmente. Ecco fatto!

Fettine ai ferri con porri e piselli in agrodolce

Passate le feste è venuto il momento di preparare un piatto più “salutare”, come la classica fettina di vitello arrostita. Per non rinunciare però ad un sapore più sfizioso ho scelto di realizzare un condimento agrodolce con porri e piselli:

 Ingredienti per 2 persone:

  • Due fettine di vitello da 100 gr;
  • 50 gr porro (già pulito);
  • 50 gr piselli;
  • aceto di vino, zucchero, olio.
Far cuocere per cinque minuti in acqua bollente i piselli. Tagliare il porro in rondelle sottili e aggiungerlo ai piselli, fare scottare per un paio di minuti e scolare il tutto. In un tegame far scaldare 3 cucchiai d’olio, il porro e i piselli fichè questi saranno leggermente dorati. Poi aggiungere 2 cucchiai di aceto e 2 di zucchero e far cuocere il tutto per una decina di minuti a fuoco basso e coprire il tegame con un coperchio.
Arrostire le fettine sulla griglia.Toglierle dal fuoco e disporle nei piatti cospargendole del composto di porro e piselli agrodolci.

 

Torta di finocchio selvatico

Propongo oggi un piatto la cui ricetta mi è stata insegnata da mia madre ( a lei da mia nonna, a mia nonna dalla mia bisnonna e così via…) che si presta sia come antipasto che come contorno: la torta di finocchio selvatico (chiamato anche “finocchietto” o “finocchina”)…anche se non so quanto sia rimasto di realmente selvatico!

Ingredienti:

  • 1 kg di finocchio selvatico
  • 1 peperoncino
  • 1 cipolla piccola (o cipollina o porro)
  • mollica di pane
  • olio

Fase 1: Pulire e lavare i finocchietti e farli cuocere in una pentola capiente piena d’acqua leggermente salatela. Scolateli leggermente “al dente”;

Fase 2: Abrustolire la mollica insieme alla cipolla tagliatta a piccoli cubetti, Aggiungere alla fine il peperoncino. Togliere dal fuoco quando la mollica sarà dorata;

Fase 3: Soffriggere i finocchietti scolateli in padella con abbondante olio. Aggiungere metà della mollica e mescolare per un paio di minuti, il tutto a fuoco medio.

Fase 4: Iniziare a compattare il composto con un mestolo di legno e abbassare la fiamma. Cospargere con metà della mollica rimasta e compattare ulteriormente. Togliere la padella del fuoco e, con l’aiuto di un piatto grande, girare la torta (come fareste con una frittata) e rimetterla sul fuoco. Cospargere l’altro lato della torta con la mollica rimasta e un filo d’olio. Compattare per qualche altro minuto, poi togliere dal fuoco e porre la torta su un piatto da portata.

Patate ripiene al tonno

 

Ricetta Patate al forno ripiene al tonno

Un piatto semplice e ideale per una dieta! La ricetta originale prevedeva l’aggiunta di salmone e formaggio cremoso, io ho optato per il tonno e, per rendere il tutto più saporito, le acciughe. Se non si vuole rinunciare alla cremosità data dal formaggio basta sostituire il latte con ricotta, certosa o altro prodotto simile.

Tempo di cottura: 45 min

Tempo di preparazione: 15 min

Ingredienti per 6:

    • 6 patate di dimensioni medie
    • 160 gr tonno sott’olio
    • 4 acciughe
    • 4 cucchiai di latte
    • sale grosso

Image and video hosting by TinyPic

Lavare le patate. Foderare una teglia con della carta forno e porvi, su un letto di sale grosso, le patate. Infornare in forno preriscaldato a 200 gradi per 45 minuti circa.
Sfornare le patate e quando saranno tiepide inciderle per la loro lunghezza e rimuovere gran parte della polpa. Mescolare la polpa delle patate con il tonno, le acciughe spezzettate e il latte fino a che si otterrà un composto cremoso. Riempire le patate con il composto. Riscaldare un paio di minuti in forno o a microonde prima di servirle.

 

Con questa ricetta partecipo al contest:

Pane e Panelle

Oggi proporrò la ricetta di Pane e Panelle, non creata o già sperimentata da me, ma gustata lungo le vie di Palermo durante una trasferta di, ahimè, soltanto un giorno. La ricetta è tratta dal libro “La vera cucina siciliana” di Rosalia Lipira

  • Panini morbidi
  • Farina di ceci
  • Olio di oliva
In un tegame stemperare la farina di ceci nell’acqua necessaria ad avere una pastella densa.
Mettete il tegame sul fuoco e, a fiamma bassa, mescolando spesso con una spatolina di legno, cuocete sino a quando il composto avrà una consistenza densa e cremosa.
Versate questa polenta su un piano e livellatela dandole uno spessore minimo. Lasciate raffreddare e ritagliate le panelle nelle forme che preferite.
In una padella fate fumare abbondante olio e mettete le panelle; scolatele quando saranno dorate da ambo i lati, ponetele su carta assorbente. Poi imbottite i panini e servite subito calde.

 

 

 

 

 

 

Pandoro Split

Studiare durante le vacanze natalizie si sa, non è mai semplice…ma farlo con in casa Pandori e Panettoni lo è ancora di più! Così ho pensato di concedermi una piccola pausa Thè con tanto di Pandoro…Split:

Ingredienti:

    • Una fetta di Pandoro;
    • un cucchiaio di gocciole al cioccolato fondente;
    • un cucchiaio di granella di pistacchio di Bronte.

-Tagliare orizzontalmente la fetta di Pandoro, in modo da ricavare una piccola tasca.

-Riempire il “taglio” con la granella di pistacchio ed il cioccolato.
-Riscaldare per 1 minuto circa il tutto in forno a microonde a potenza media (chiaramente è possibile farlo anche in forno, a temperatura bassa per un paio di minuti)
Ed ecco il Pandoro Split è servito! Non sarà di certo un Pandoro farcito molto elaborato, ma vi assicuro che il gusto è molto molto piacevole!

 

Cannoli salati

…Un altro anno è andato, un altro antipasto è servito: Cannoli siciliani salati!

Ingredienti:

  • 7 cialde di cannoli già pronte di dimensioni normali (si trovano in supermercato);
  • 200 gr formaggio morbido tipo Philadelphia;
  • 150 gr prosciutto/ salmone in scatola/ tonno in scatola;
  • 60 gr burro;
  • qualche cucchiaio di granella di pistacchio.

Cosa fare? 

1. La farcia. Mettere nel mixer il formaggio e il burro, frullare finchè il composto sarà omogeneo. Aggiungere  il prosciutto/ tonno/ salmone e frullare nuovamente. Si dovrà ottenere una crema spumosa e densa. Conservare in frigo per mezz’ora.

2. Le cialde. Riempire le cialde con la farcia, aiutandosi con una sac à poche o con un coltello ( il cucchiaio rischia di rompere la cialda invece ).

3. Tocco finale.  “Intingere” le estremità del cannolo, da cui dovrà vedersi il ripieno, nella granella di pistacchio.

Ecco come ingannare gli invitati con un antipasto dall’aspetto molto “dolce” !

Contest di Pillole Culinarie – sezione Capodanno

 

Mini torta Certosa e Prosciutto: ricetta per un antipasto veloce

Come utilizzare gli ingredienti avanzati dalla preparazione dell’antipasto di Capodanno? I cannoli salati sono ancora in cantiere ma il loro ripieno è già avanzato, così ho deciso di sperimentare un altro antipasto dalla preparazione veloce e dal gusto sfizioso. Per il procedimento ho preso spunto dalla ricetta della torta di ricotta: Ingredienti tortina per 1 / 2 persone:

  • 100 gr certosa;
  • 1 cucchiaio di  parmigiano;
  • 2 cucchiai di latte
  • mezzo cucchiaio di farina
  • una fettina un po’ più spessa di prosciutto;
  • sale, pepe e noce moscata;
  • farina e burro (pochissimi, solo per preparare lo stampo).

Il ripieno: in un recipiente, mescolare la certosa, il parmigiano, il latte e la farina, lavorando il tutto fino ad ottenere un composto cremoso. Poi aggiungervi un pizzico di sale, pepe e noce moscata e continuare a lavorare finchè il composto apparirà liscio e spumoso. Fase due: prendete uno stampino (tipo quelli per muffin) imburratelo e infarinatelo. Foderatelo poi con il prosciutto (non esitate a tagliarlo pechè si adatti meglio alla forma dello stampo). Adesso riempite con il composto e infilate lo stampo nel forno, con il fuoco al minimo, per circa 25 minuti. Uscite lo sformato dal forno e lasciatelo raffreddare. Capovolgete lo stampo su un piatto: la tortina è servita!

Ricetta Torta al cioccolato Tenerina

Inauguro questo Blog con una ricetta tipica di Ferrara appena messa in pratica e leggermente modificata in chiave siciliana!

Tenerina ai due cioccolati e mandorle siciliane  

Ingredienti

  • 100 gr cioccolato fondente
  • 200 gr cioccolato al latte
  • 150 gr burro
  • 80 gr farina
  • 100 gr zucchero
  • 3 uova
  • 10 mandorle pelate
  • due cucchiai di granella di mandorle

Sciogliere a fuoco lento in una pentola il burro e il cioccolato spezzettato, mescolando finchè non si avrà un composto liscio e denso. Togliere dal fuoco la pentola e lasciare raffreddare.

Nel frattempo  montare a neve gli albumi.

In un altro recipiente sbattere i tuorli con lo zucchero per ottenere una crema omogenea.

Unire la farina e il cioccolato e burro fusi ormai raffreddati con i tuorli e lo zucchero.

Mescolare il tutto con un cucchiaio di legno, il composto diverrà granuloso e denso. Aggiungervi lentamente gli albumi montati a neve avendo cura di continuare a mescolare in senso antiorario. Smettere quando gli albumi saranno ormai incorporati e il composto apparirà uniforme e liscio.

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

Imburrare e infarinare una teglia, versarvi il composto sui cui poi andrà spolverata la granella di mandorle. Infine, decorare con le mandorle sgusciate.

Infornare per 25 minuti.

Ed ecco il risultato (ottimo!) :