Le frasi più belle di 50 sfumature di nero

Share:
Share

“Nessuno dovrebbe essere così bello”: questo è quello che pensa Anastasia del suo mister Grey… godiamoci qualche frase emozionante tratta dal secondo volume di E. L. Jamesnero

- Accendo la tivù in modo che un po’ di rumore riempia il silenzio e mi dia una parvenza di compagnia, ma non ascolto né guardo. Mi siedo e fisso assente il muro di mattoni. Sono vuota. Non provo altro che dolore. Per quanto tempo riuscirò a sopportarlo?

- E così si sviluppa uno schema: svegliarsi, lavorare, piangere, dormire. Be’, cercare di dormire. Non posso sfuggirgli neanche nei sogni.

- «Io voglio prendermi cura di te.» I suoi occhi brillano di un’emozione senza nome. La velocità dei battiti del mio cuore mi soffoca. «L’ho notato» sussurro. «Solo che lo fai in un modo bizzarro.» Aggrotta la fronte. «È il solo modo che conosco» dice.

- Sono tutta sensazioni. Questo è ciò che Christian mi fa: prende il mio corpo e lo possiede totalmente, tanto che non riesco più a pensare a nient’altro se non a lui. La sua magia è potente, inebriante. Sono una farfalla intrappolata nella sua rete, non ho più né la capacità né la volontà di scappare. “Sono sua… completamente sua.”

- I suoi occhi ardono nei miei, bruciandomi con quello sguardo da voglio-te-e-ti-voglio-ora.

- C’è qualcosa in te, Anastasia, che mi attrae a un livello profondo, che non riesco a capire. È il canto di una sirena. Non posso resisterti, e non voglio perderti.»

- «Io voglio darti il mondo, Anastasia.» «Io voglio solo te, Christian. Non mi interessano gli accessori.»

- La sua vicinanza è travolgente, inebriante. La familiare attrazione è lì, tutte le mie sinapsi mi spingono verso di lui, la mia dea interiore è al massimo della libidine.

- La mia vocina ha finalmente deciso di farsi sentire: io la ignoro, ma se avesse un volto sarebbe quello dell’Urlodi Edvard Munch

- Nessuno dovrebbe essere così bello.

- Sono ansiosa di scoprire la sorpresa. La mia dea interiore sta saltellando come una bambina di cinque anni.

- Quando si volta e mi guarda, il suo sguardo brucia di desiderio. Io rimango paralizzata, a mo’ di zombie, il cuore mi martella nel petto, il sangue pompa a mille, e non sono capace di muovere un muscolo.

- Arrossisco, e la mia dea interiore si mette una rosa tra i denti e inizia a ballare il tango.

- Christian mi sta massaggiando i piedi, uno alla volta. Ed è talmente meraviglioso che dovrebbe essere illegale

- E all’improvviso, proveniente da chissà dove, ecco quella sensazione. “Oddio…” Il desiderio, la lussuria, l’elettricità. Se fosse visibile, sarebbe di un’aura azzurro intenso tutto intorno a noi. È così potente. Lui schiude le labbra e mi guarda.

- Il desiderio mi esplode nel corpo, tutta la tensione della giornata esige uno sfogo. Mi stringo contro di lui, cercando di più. Lingue che si intrecciano, respiri che si fondono, mani che accarezzano e dolci, dolcissime sensazioni.

- E io mi consumo, sollevando i fianchi, andandogli incontro, unendomi al suo ritmo.

- Mi lascia una scia di baci sulla pancia, le sue mani che mi percorrono le cosce, accarezzando, premendo, stuzzicando. La sua lingua disegna cerchi intorno al mio ombelico, mentre la sua mano…È quasi insopportabile. «Christian!» grido, a un ritmo vertiginoso, fuori controllo per il desiderio.

- Mi guarda, e c’è una richiesta nei suoi occhi, una richiesta d’amore e di passione. Toglie il fiato.

- «Ti desidero così tanto» mi dice e molto lentamente, meravigliosamente, affonda dentro di me.

- «Anastasia.» Mi risponde subito, la voce calda e carezzevole. Come fa quest’uomo a farmi sciogliere al telefono?

- Quest’uomo adorabile, complicato, imperfetto è innamorato di me, e io di lui. La gioia mi scoppia dentro inaspettatamente, e assaporo il momento, mentre ho la sensazione che potrei conquistare il mondo.

-E il suo meraviglioso sorriso raggiunge la perfezione di un film in alta definizione.

- È la tentazione personificata.

- Oddio, anche per telefono mi possiede

- Non mi sono mai sentita tanto viva come in questo momento, tanto vitale. Da quando l’ho conosciuto, ho sperimentato tutta una serie di nuove esperienze e sentimenti sconcertanti e profondi. Non ci si annoia mai con lui.

- Ripensando alla mia vita prima di Christian, è come se tutto fosse in bianco e nero, come le fotografie di José. Adesso il mio mondo è fatto di colori vividi, brillanti, saturi. Mi sono alzata in volo su un raggio di luce abbagliante. La luce abbagliante di Christian. Io continuo a essere Icaro, che vola troppo vicino al suo sole. Sbuffo. Volare con Christian. Chi potrebbe resistere a un uomo che sa volare?

- È come se Christian avesse premuto un interruttore, accendendomi da dentro.

- Voglio essere tutto per quest’uomo, il suo alfa e il suo omega, e tutto quello che c’è in mezzo, perché lui è tutte queste cose per me

- “Oh, le braccia di Christian. Non c’è nessun altro posto dove vorrei trovarmi.

- Continua a non dire niente, i suoi occhi non lasciano mai i miei. Rimango in piedi davanti a lui, sentendomi addosso cinquanta sfumature di stupidità.

Rate this recipe:
Le frasi più belle di 50 sfumature di nero
  • 3.00 / 55

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>