Soup therapy.. vellutata di cipolle e patate

Giornate impegnative negli ultimi tempi.. tanta voglia di fare, poco il tempo per fare tutto (nei tempi che dico io..) , e se poi il collo ti si blocca facendoti rimanere rigida per giorni…allora mi ci vuole qualcosa che mi coccoli, che riscaldi fisico e animo…SOUP THERAPY….

VELLUTATA DI CIPOLLE E PATATE

Ingredienti per 2 persone:

2 cipolle grandi

1 patata

1 lt brodo vegetale

25 gr burro

2 cucchiai di olio evo

sale q.b.

pepe q.b.

Procedimento:

Affettare le cipolle sottilissime, e lavare, pelare e tagliare a cubetti piccolini la patata.

In una casseruola sciogliere il burro con l’olio, aggiungere le cipolle e la patata e, a fuoco lento, far imbiondire facendo attenzione che le cipolle non scuriscano in nessun punto. Unire del brodo e iniziare la cottura per 40 minuti aggiungendone quando necessario.

Raggiunta la cottura, salare e pepare a piacere e con un frullatore ad immersione frullare il tutto.

Servire con fette di pane abbrustolite.

Per l’uomo di casa ho aggiunto anche delle fettine di guanciale fatto abbrustolire per un minuto in forno. Beh devo dire, che dopo una mattinata di lavoro all’aperto, questa vellutata seguita da un tagliere misto di salumi e formaggi … ha riscaldato anche lui.. ;-)

A prestissimo! :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questa voce è stata pubblicata in Primi piatti, Zuppe e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a Soup therapy.. vellutata di cipolle e patate

  1. letiziando scrive:

    Meraviglia anche per cui ha sgobbato tutta la mattina tra le faccende di casa ;-)

    Un bacio e complimenti, i tuoi piatti mi piacciono sempre tanto :)

  2. Lisa scrive:

    Che buona… mi hai dato una bell’idea per la cena di stasera!
    Ciao!

  3. Renata scrive:

    Che bella la foto e che buona la vellutata…
    cerca di recuperare presto…
    ti abbraccio con tanto affetto
    Un bacio cara

  4. marifra79 scrive:

    Spero si sia sbloccato il collo!! Ricordo di averlo avuto bloccato pure io un paio di anni fa e che dolore… tremendo!!! Ho poi risolto con le strisce di antidolorifico da applicare direttamente sulla parte infiammata! Questa zuppa è una vera coccola!! Un abbraccio e buonissima serata

  5. Sicuramente questa zuppa ti avrà risollevato l’umore! é deliziosa!

  6. ombretta scrive:

    Le vellutate sono così coccolose in questo periodo:-) io ne mangerei una diversa al giorno! Baci

  7. Loredana scrive:

    Auguri per il tuo collo…spero si sia sbloccato, ma se tiri fuori ‘ste cose con un collo bloccato , cosa combini al pieno della funzionalità?
    la zuppa di cipolle è comunque una golosità a cui non direi mai di no!
    ciao loredana

  8. marinella scrive:

    Molto rassicurante questa zuppetta e spero che ti aiuti a sbloccare il collo malato :)
    Un abbraccio

  9. letiziando scrive:

    Sono di nuovo quà per dirti che l’ho cucinata ieri sera ed è piacuta tanto a tutti. Davvero BUONISSIMA!!!
    Anche con cipolline fresche di tropea è super (io ho usato quelle…ne avevo da smaltire) e poi ho aggiunto un pò di ricotta alla fine per renderla ancor più cremosa.

    Un bacio e buona giornata

  10. Vickyart scrive:

    oddio che buona! mi piacciono tantissimo le vellutate e adoro le cipolle! affonderei volentieri il cucchiaio! cioa cara!

  11. fausta scrive:

    ciao ciccia, spero che nel frattempo ti sia passato il malanno… però sai davvero come coccolarti. Un ottimo piatto… ed anche bello bello. Un baciotto

  12. Concordo, non c’è cibo più consolante delle vellutate e delle zuppe nelle sere invernali :)

  13. Stefano DK scrive:

    Noto con piacere che l’uomo di casa sa farsi coccolare come si deve :-D

    Guanciale Rul3z :-D

  14. grazia scrive:

    davvero un piatto che ti invita ad affondare il crostino…brava …spero che il collo vada meglio adesso …buon we

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>