Risotto con castraure

il risotto con le castraure è un piatto tipico della provincia veneziana, preparato appunto con le castraure, gustosi carciofini  frutti prettamente del territorio.

Pochi giorni fa ho preparato quest’ottimo risotto con le castraure: si tratta, come già scritto nella ricetta delle castraure gustose con patate e fondutina , del primo frutto della piante del carciofo proveniente dall’isola di S. Erasmo.

Mio marito ne ha una trentina di piante nell’orto, regalate da uno zio che abita nei pressi della laguna veneziana perciò siamo assolutamente certi della bontà particolare che acquistano questi carciofini viola e in particolare le castraure appunto che sono all’apice della pianta, i successivi frutti si chiamano “botolo” comunque unici e deliziosi! 😉 Lo scorso anno mi ero cimentata nel preparare un risotto con castraure ma, non era un granchè, questo invece è ottimo, ve lo consiglio.

La ricetta l’ho adattata su pochissimi punti ma arriva dal blog di Alex “Ombra del Portico”!

Ingredienti per due persone:

160 gr di riso vialone nano

10 castraure (o piccoli carciofi)

500 ml di brodo vegetale

1 spicchio d’aglio

1 scalogno

burro

1/2 cucchiaio di prezzemolo tritato

2 – 3 cucchiai di parmigiano grattugiato

sale e pepe q.b.

Procedimento:

Togliere le foglie esterne alle castraure, eliminate le punte e tenete il gambo privandolo dei filamenti. Tagliateli in quattro spicchi e fate sciogliere in un tegame una noce di burro, aggiugervi lo spicchio d’aglio tritato con lo scalogno il più finemente possibile. Aggiungete un mestolino di brodo e lasciate andare per altri 5 minuti, dopo buttatevi gli spicchi dei carciofi e i gambi a pezzetti, cuocete per 10 – 15 minuti. Aggiungete in riso e fatelo cuocere aggiungendo del brodo quando serve e correggete di sale se necessario. Quando il riso sarà al dente, mantecate con un po’ di burro ed una bella manciata di parmigiano. Spolverate con il prezzemolo e servite. 😀

Anche questa ricetta partecipa al contest “Carciofando” di Cupkakesdelirio!

 

Sformato di riso e zucchine

 

questo sformato di riso e zucchine è un’idea molto stuzzicante per preparare un piatto unico da portare in tavola per pranzo o per cena.

Gustosa e bella da vedere, nonostante l’assenza di carne saporita o di formaggi “con carattere” devo dire che questa preparazione ha sempre successo, in più è ottima per chi è intollerante al glutine, almeno da quel che mi risulta il riso non ne contiene, grassi davvero pochi, perciò via libera a un bis di fette!!

Ingredienti:

200 gr di riso vialone nano

400-500 gr di zucchine

1/2 cipolla

1 cucchiaio d’origano

2 uova

sale q.b.

1 mozzarella o 8 fette di formaggio che fonde

burro e pan grattato per lo stampo

Procedimento:

Cuocere al dente in acqua salata il riso, nel frattempo fate imbiondire la cipolla tagliata fine in una padella unta con dell’olio, aggiungete le zucchine tritate (lasciandone da parte due che taglierete a rondelle sottili) con un po’ di sale e fate appassire. Dopo circa dieci minuti togliere dal fuoco e lasciar raffreddare. Nel frattempo scolate il riso, e in una terrine sbattete con una forchetta le uova aggiungendo l’origano, un pizzico di sale, le zucchine stufate e da ultimo il riso. Preparate lo stampo a cerniera imburrato e spolverato di pan grattato o rivestito con carta forno, versate metà composto di riso e zucchine sul fondo, distribuite metà del formaggio, finite con un’altro strato di riso e zucchine,il restante  formaggio e disponete a vostro gusto le rondelle di zucchine sulla superficie. Infornate a 180° per circa 30 minuti, in forno già caldo. 😉

Questa ricetta partecipa al contest di “nella cucina di Ely”!!