Brioche alla vaniglia

La brioche alla vaniglia è un lievitato dolce sofficissimo e dal profumo delicato, ottimo per colazione è adatto a qualsiasi momento della giornata in cui abbiamo voglia di una coccola morbida e profumata di vaniglia.

Non c’è verso, quando mi metto in testa di fare una cosa prima o poi la faccio, anche con 40° all’ombra, perciò mi sono fatta coraggio ed ho acceso il forno qualche giorno fa, devo dire che il sacrificio della calura in casa ha dato i suoi frutti perchè ho sfornato una buonissima brioche che con il suo profumo di vaniglia ha invaso tutte le stanze di casa.

Di certo lo rifarò poi non ha bisogno dell’impasto, magari con la buccia del limone, che a me piace moltissimo, comunque è ottimo a colazione o a merenda, spalmato di confettura o creme al cioccolato.

La ricetta arriva dal blog di Manuela “La via delle spezie”. Manuela è fantastica, prepara piatti che sono una meraviglia non solo per il palato ma anche per gli occhi, i lievitati poi sono perfetti. Io ho apportato piccolissime modifiche ma il risultato è soddisfacente, gustata poi con un tè nero, gentilmente offerto da Ferri le Coccole è super. Provate!!

Ingredienti:

250 gr di farina manitoba

100 gr di burro

75 gr di acqua a temperatura ambiente

50 gr di miele chiaro

2 uova a temperatura ambiente

mezzo cubetto di lievito di birra fresco

2 cucchiai di zucchero fine

1 pizzico di sale

i semi di mezza bacca di vaniglia

1 tuorlo sbattuto con un cucchiaio di latte per la superficie

Procedimento:

Fondete il burro e lasciatelo raffreddare. Sciogliete il lievito e lo zucchero nell’acqua a temperatura ambiente. In una terrine rompete le uova a cui aggiungerete il miele, i semini di vaniglia, il burro fuso e da ultimo la farina e l’acqua con il lievito e lo zucchero già incorporato, amalgamate il tutto con l’aiuto di una forchetta, cercando di rendere l’impasto il più liscio possibile. Ora coprite la terrina con della pellicola e lasciate a riposo per due ore, a temperatura ambiente, passato questo tempo trasferite la terrina in frigo per 48 ore. Di seguito toglietelo dal frigo e lasciatelo fermo per mezz’ora, nel frattempo infarinate un piano di lavoro e, passato il tempo indicato, trasferite l’impasto sul piano, lo troverete appiccicoso, aiutatevi con un cucchiaio o una spatola, potrete dividerlo in tre serpentelli ed intrecciarli tra loro o formare tre pagnottine o ancora lasciarlo a forma di panetto, trasferite il tutto in uno stampo da plumcake rivestito da carta forno, coprire con un panno e lasciar nuovamente lievitare finchè l’impasto arriverà al bordo dello stampo. Spennellate la superficie della vostra brioche con il tuorlo stemperato in un po’ di latte, e spolverare di zucchero, infornate a forno già caldo a 180° per circa 35 – 40 minuti, finchè la superficie sarà bella dorata. Buona merenda a tutti! 🙂 Questa ricetta partecipa al contest di Barbara di “Cucina di Barbara”!