Ciambelle fritte

ciambelle fritte1

Buone buone buone! Torno dopo più di due mesi con una ricetta che ricorda le frittelle delle feste paesane: le ciambelle fritte! In altri paesi vengono chiamate in altri modi: graffe, zeppole, frittelle, ma il gusto è sempre lo stesso……. buonissime!!! Ne parlavo via web con Lory del blog Mani amore e fantasia, lei le aveva fatte e mi sono convinta di volerci provare e devo dire che sono riuscitissime, assolutamente da rifarle, certo che con una buona impastatrice il lavoro verrebbe dimezzato ma, che bello mettere le mani in pasta! 😉

Ingredienti:

500 gr di farina 00

80 gr di zucchero

50 gr di strutto fuso

1 cubetto di lievito fresco o una bustina di quello secco

1 buccia di limone grattugiata

2 uova

1 bustina di vanillina

2 cucchiai di grappa

250 ml di latte

1 pizzico di sale abbondante

olio di arachidi per friggere

zucchero per la finitura

Procedimento:

Fate la fontana con la farina in una ciotola capiente, io l’ho fatta sul tavolo, e al centro metteteci la buccia del limone, lo zucchero e il lievito che avrete sciolto in un po’ di latte intiepidito (tolto dai 250 ml) e mescolate grossolanamente. Aggiungete le uova sbattendole con una forchetta, e anche la grappa. Aggiungete ora il sale impastando tutto con lo strutto tiepido o raffreddato, aggiungendo anche il latte poco per volta finchè la pasta sarà morbida e che non si appiccichi più alle mani, utilizzate poca farina se serve per staccarla. Lasciate lievitare in luogo tiepido coperta da un canovaccio per almeno mezz’ora (anche un’ora). Trascorso il tempo indicato riprendete l’impasto e formate delle palline (circa una decina) da porre su un vassoio infarinato, copritelo con pellicola trasparente e mettete a lievitare nuovamente per mezz’ora in forno  tiepido, 30° o è sufficiente la luce accesa per intiepidirlo. Ora scaldate abbondante olio in una padella, riprendere l’impasto e formare con la pressione di un dito, un buco al centro senza sgonfiarli, fatele friggere finchè diventano dorate su entrambi i lati, mettete a sgocciolare su carta assorbente da cucina, ma garantisco che non saranno unte. Passatele poi nello zucchero rigirandole, servitele tiepide. 😀

ciambelle fritte

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

4 thoughts on “Ciambelle fritte

  1. ma come, fai queste stragolosissime ciambelle e non mi fai un colpo di telefonoooooooooooo!!!!!! quasi quasi ti rinnego come sorella….. 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*