Torta salata con formaggio di capra e pomodorini

tortaformaggiodicapra

 

Ed eccomi con la mia prima Re-Cake, anch’io partecipo con entusiasmo a questo gioco che ogni mese ci mette a confronto tra bloggers, le amministratrici del gruppo Re-Cake mettono a disposizione una ricetta al mese, da loro precedentemente testata e quindi se l’hanno realizzata loro è una garanzia di riuscita e di bontà. Data la mia passione per il formaggio e per i pomodori come non provare a farla e quindi eccovi la torta salata con formaggio di capra e pomodorini! E’ buonissima davvero, non ho cambiato gli ingredienti, ho solo aggiunto un paio di grammi di lievito in più perchè volevo che risultasse morbida e “focacciosa” e infatti lo è! 😉

Ingredienti per la pasta base:

220 gr di farina di grano duro

1 cucchiaino di lievito di birra secco (io ne ho usato uno e mezzo, oppure 8gr di fresco)

1/3 cucchiaino di sale fino

2 cucchiai di olio EVO

1 uovo

80 ml di acqua tiepida

Per il ripieno:

2 uova

100 gr di yogurt greco

100 gr di formaggio di capra schiacciato con una forchetta (io ho usato del caprino)

50 gr di farina 00

1 cucchiaino di sale fino

½ cucchiaino di pepe macinato

2 cucchiaini di basilico tritato

Per la farcia:

340 gr di pomodorini ciliegina tagliati a metà

40 gr di formaggio di capra sminuzzato

olio Evo

basilico per guarnire

Procedimento:

Prepariamo la base della torta. In una ciotola mescolate la farina con il lievito (se usate quello secco, altrimenti se usate quello fresco scioglietelo nell’acqua tiepida) e il
sale. Formate una fontana e al centro versatevi l’olio, l’acqua tiepida e
l’uovo. Impastate il tutto fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo.Trasferite la pasta nel ripiano leggermente infarinato e lavoratela ancora un pochino. Il vostro impasto dovrà essere elastico e non appiccicoso, se lo fosse aggiungete un cucchiaio di farina e impastate ancora. Stendete l’impasto nella teglia creando un bordo lungo il perimetro Se
volete un impasto “focaccioso”, allora stendetelo in uno stampo rotondo da 22,
se invece, volete un impasto più sottile e croccante, stendetelo nella
leccarda. Prepariamo il ripieno.Mescolate tutti gli ingredienti del ripieno. Dovete ottenere un composto omogeneo. Versatelo sopra la base per pizza e stendetelo in modo omogeneo. Inseritevi quindi i pomodorini (con il lato tagliato rivolto verso
l’alto), cospargete con il formaggio di capra sbriciolato e irrorate con un
filo di olio.Cuocere in forno già caldo a 170° per circa 30 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare, decorare con foglie di basilico e servite.

L’ispirazione ed il procedimento l’ho preso da Dolcizie!

tortaalformaggiodicapra1

Maggio-Goat-Cheese

 

 

Pasticcio di zucchine

Questo pasticcio di zucchine può essere un’ottimo piatto unico in quanto riunisce vari tipi di alimenti che quotidianamente ritroviamo sulle nostre tavole. Ero stanca di cuocere zucchine al vapore, o trifolate, oppure ai ferri come contorno perciò, quando qualche giorno fa ne sono arrivate parecchie dall’orto ho deciso di farne un pasticcio. Sapete come riconoscere se una zucchina è fresca? Tastate leggermente la punta, dove è stato tolto il fiore e, se vi sembra spugnosa allora lasciatela lì, ovvio che dovrete fare il controllo senza esagerare evitando di mettere a soqquadro il reparto ortaggi. Devo dire che, a parte il tempo per grigliare le fette di zucchine, per il resto è stato veloce da preparare, provate anche voi! 😉 Ingredienti: 7-8 zucchine di media grandezza 200 gr di prosciutto cotto a fette 2 patate medie 500 gr di polpa di pomodoro fine 2 mozzarelle da 125 gr 3 cucchiai di parmigiano grattugiato origano sale ed olio evo q.b. Procedimento: Lavate e mondate le zucchine, tagliatele a fette in orizzontale dello spessore di circa 2/3 millimetri e ponetele a grigliare avendo cura di salarle e cospargere d’olio d’oliva quando le togliete dalla griglia, nel frattempo fate bollire le due patate senza cuocerle troppo, levatele dall’acqua di cottura, toglietene la buccia e ricavatene delle fette da circa 2 mm. In una teglia da pasticcio non troppo grande iniziate a fare un primo strato di zucchine sul fondo, irrorare con la polpa di pomodoro, salate e poi disponete sopra qualche fetta prosciutto cotto, alcune fette di patata e per ultima mezza mozzarella a briciole e l’origano. Procedete in questo modo fino a terminare gli ingredienti, finite con abbondante mozzarella, tre cucchiai di parmigiano grattugiato e origano. In forno a 180° coperte con alluminio per 15 min, poi tolto il foglio per altri 10 minuti. Servite caldo o tiepido, buono anche in piena estate, assicurato! 😀 Con questa ricetta partecipo al contest VIVA IL POMODORO di Il Crudo e Il Cotto in collaborazione con La Fiammante

Sformatini ai broccoli con cipolle rosse

Questi sformatini ai broccoli sono un’ottimo contorno da servire in occasione di un pranzo ma anche per cambiare modo di gustare i broccoli che in questa stagione ancora si trovano nelle bancarelle dei mercati rionali. L’accostamento poi delle cipolle rosse cotte con aceto e pinoli da una marcia in più a questi flan monoporzione! Ecco come li potrete preparare! Io ho usato gli stampini in alluminio adatti per budini e creme caramel monoporzione.

Ingredienti per circa 6 flan:

400 gr di broccoli

2 scalogni

2 uova

2 cucchiai di parmigiano reggiano

burro

noce moscata

sale e pepe q.b.

Per il condimento:

4 cipolle rosse

1 cucchiaio di pinoli

1 cucchiaio di aceto ed uno di zucchero

1 pizzico di prezzemolo tritato

sale e pepe q.b. e olio extravergine d’oliva

Procedimento:

Lavate i broccoli, riducendoli a cimette e lessateli. Sbucciate gli scalogni e cuoceteli in olio evo per una decina di minuti a fuoco basso. Frullate ora i broccoli con lo scalogno ottenendo una purea, incorporate le uova e il parmigiano. Salare e profumare con pepe e noce moscata. Distribuire il composto così ottenuto negli stampini imburrati ed infarinati, metteteli in una teglia con dell’acqua bollente che arrivi a poco meno della metà dell’altezza degli stampini, infornate in forno già caldo a 180° per 30-40 minuti.

Nel frattempo sbucciate le cipolle e tagliatele a pezzetti, cuocerle in padella con un paio di cucchiai d’acqua per circa 10 minuti. A parte in un pentolino versate l’aceto e lo zucchero e lasciate andare a fuco basso per 5 minuti. Ora unite le cipolle all’aceto con lo zucchero, una manciata di pinoli e un pizzico di prezzemolo aggiustando di sape e pepe, aggiungendo un paio di cucchiai d’olio evo. Quando i flan saranno cotti, sformateli con delicatezza e serviteli su un piattino accompagnati dalle cipolle cotte. 😉