Cestini con crema alla ricotta e baby kiwi

cestinipastafillo

Buongiorno, oggi ho preparato una merenda semplice e veloce: i cestini con crema alla ricotta e baby kiwi Nergi! Non avevo mai provato fino ad oggi la pasta fillo e devo dire che mi è piaciuta molto, per questa merenda poi l’ho trovata versatile e semplicissima da utilizzare, ho nascosto nella crema un baby kiwi intero così i bambini trovano una dolce sorpresa ricca di vitamine sul fondo dei cestini, vi spiego come realizzare questa golosa e sana merenda, ma anche dessert per un fine pasto! 😉

Ingredienti:

1 vaschetta di baby kiwi Nergi

due fogli di pasta fillo da circa 35-38 cm per lato

250 gr di ricotta

2cucchiai di zucchero al velo

1 cucchiaio di gocce di cioccolato

 

Procedimento:

Ungete di burro uno stampo da muffin del diametro di circa 7-8 cm spolverando di farina, riscaldate il forno a 180°, in una terrina mescolate la ricotta con un cucchiaio di legno aggiungendo lo zucchero al velo e poi le gocce di cioccolato, ora stendete i due fogli di pasta fillo uno sopra l’altro, incidete in tre parti (otterrete tre colonne) e poi altrettante parti in orizzontale, ne  ricaverete 9 quadrati doppi. Adagiate ogni doppio quadrato nello stampo da muffin dando bene la forma, infornate per circa 8 minuti. Appena saranno dorati togliete lo stampo dal forno, disponete i cestini su un piatto con molta delicatezza, mettete sul fondo di ognuno un baby kiwi, copritelo con due cucchiai di crema alla ricotta e guarnite con un baby kiwi tagliato a metà. Servite e gustate! 🙂

blog-nergi_madri

E adesso frutta!!

spiedinidifrutta

Oggi vi propongo un modo diverso di presentare la frutta ai vostri bambini, non si tratta di una ricetta ma di un paio d’idee utili per invogliarli, molte mamme hanno a che fare con bimbi testardi che proprio non ne vogliono sapere di assaggiarla quindi provate anche voi a realizzare gli spiedini di frutta con miele e granella di pistacchi e l’isola con la palma. Per l’occasione ho usato i mini kiwi Nergi, sono ottimi da gustare così al naturale o con uno yogurt oppure come guarnizione su dolci e crostate, non vanno sbucciati e sono uno tira l’altro in più sono apprezzati dai bambini anche da quelli che si rifiutano di mangiare frutta ed è per questo che ho provato a “cambiare” il modo di servirla proprio perché spesso si mangia prima con gli occhi, ecco queste idee sono stuzzicanti per i bimbi perciò provate, vedrete che sarà divertente realizzarli e vi sorprenderete di come i vostri figli spazzoleranno i piatti! 😀

Ingredienti per gli spiedini:

una vaschetta di mini kiwi Nergi

2 – 3 albicocche

1 mela

un cucchiaio di miele d’acacia o millefiori

una manciata di pistacchi tritati (o di nocciole tritate)

alcuni bastoncini in legno

Procedimento:

Lavate accuratamente tutta la frutta, tagliate a dadini la mela ed a spicchi le albicocche lasciando i mini kiwi interi, ora inseriteli in un bastoncino in legno (io ho utilizzato gli stecchi dei gelati per evitare quelli appuntiti) alternando alle albicocche o alla mela, disponete in un piatto e fate cadere sopra il miele con l’aiuto di un cucchiaino, spolverare con i pistacchi tritati. Potrete utilizzare anche altri tipi di frutta oltre ai mini kiwi Nergi ovviamente!

Per realizzare la palma ho utilizzato sempre i mini kiwi Nergi per fare l’erba e le foglie, il fusto è la metà di una banana, le noci di cocco sono acini d’uva piccoli e il sole una fetta di limone, i raggi sono realizzati con la buccia! Anche qui spazio alla fantasia, io ho solo proposto un’idea! 😉

fruttamista

blog-nergi_madri

 

Mini cheesecake

cheesecakemono2

Tempo di fragole anche a casa vostra? Allora proviamo queste fresche  mini cheese cake! Da qualche settimana le fragole occupano un posto nel frigorifero di casa, ogni tre quattro giorni poi si ricompra la vaschetta da mezzo chilo perchè vengono gustate col gelato o mangiate così al naturale, a pezzetti con un po’ di zucchero e limone, a fettine con la panna oppure una fresca cheese cake ma monoporzione, così si possono accontentare più persone ed avere sempre pronta una merenda golosa! 😉

Ingredienti:

250 gr di ricotta o formaggio spalmabile

100 gr di biscotti secchi

50 gr di burro ammorbidito

100 gr di zucchero

150 ml di panna fresca da montare

1 uovo

15 gr di fogli di colla di pesce

200 gr di fragole

1 cucchiaio di liquore tipo limoncello (facoltativo)

Procedimento:

Sbriciolate finemente i biscotti e aggiungete 30 gr di zucchero (tolti dai 100), amalgamate il burro morbido e con questo composto fate uno strato di circa 1 cm sul fondo di bicchierini o vaschette monoporzione (facilmente reperibili nei negozi di casalinghi o in certi supermercati ben forniti) e mettete in frigo. Lasciate ammollare la gelatina in fogli in una terrina d’acqua fredda, lavorate il tuorlo dell’uovo con lo zucchero rimasto ottenendo una crema soffice, unitevi la ricotta o il formaggio spalmabile. Ora aggiungete anche le fragole a pezzetti precedentemente lavate, mondate ed asciugate e anche la panna parzialmente montata (dev’essere cremosa non troppo densa e non liquida), strizzate i fogli di gelatina e ponete a sciogliere a fuoco basso aggiungendo un cucchiaio di liquore tipo limoncello o solo un cucchiaio d’acqua, una volta ben sciolta unite alla crema con le fragole mescolando bene. Ora dividete la crema per ogni bicchierino che avrete tolto dal frigo, ponete a rassodare nuovamente in frigorifero per almeno tre ore prima di servire, decorate con altre fragole o foglioline di menta. 😀

cheesecakemono

Crema pasticcera

 

cremapasticcera3

Questa crema pasticcera è una ricetta decennale che spesso utilizziamo in casa per farcire crostate alla frutta o per servirla in coppette e gustarla come ottimo dessert, si può aromatizzare a piacere aggiungendo della buccia di limone o d’arancia durante l’ebollizione per poi toglierla prima di utilizzarla, oppure dei semi di vaniglia o anche del cioccolato insomma, tutto quello che la vostra fantasia suggerisce!

Ingredienti:

3 tuorli d’uovo

90 gr di zucchero

500 ml di latte

75 gr di farina

20 gr di burro

buccia di un limone

Procedimento:

In una casseruola lavorate i tuorli con lo zucchero finchè otterrete una consistenza spumosa, aggiungete lentamente la farina setacciata diluendo con poco latte versato a filo, quando avrete versato tutto il latte ponete sul fuoco aggiungendo il burro, poi sempre mescolando aggiungetevi la buccia di limone o i semi di vaniglia o un’aroma a piacere. Fate bollire lentamente per almeno tre minuti mescolando di continuo, prima di versare in coppette individuali mentre è ancora calda togliete le bucce del limone, utilizzatela tiepida come fondo per la frutta di una crostata! 😉

 

cremapasticcera

Panna cotta alla vaniglia

E io aggiungerei “Panna cotta alla vaniglia ma….. a modo mio”! Infatti questo dessert nasce dall’intenzione di finire del latte fresco prima di partire per le vacanze e di una confezione di panna fresca che dovevo utilizzare per una cheese cake ma che alla fine non ho potuto realizzare (per il momento eh!), da quì l’idea di trasformare il tutto in piccole delizie fresche per queste giornate afose, complice un melone arrivato dall’orto e messo in frigo per gustarlo fresco fresco di cui sono rimaste solo tre fettine, mi viene l’idea di frullarle con un cucchiaio di zucchero al velo vanigliato et…….voilà! Diventa un succoso letto su cui appoggiare la panna cotta alla vaniglia! 😉 Provatela, è semplice da realizzare, utilizzando poi quegli stampini in alluminio per le monoporzioni, ne realizzerete circa 6! 😀

Ingredienti:

250 ml di panna fresca

250 ml di latte

4 fogli di gelatina (colla di pesce)

120 gr di zucchero al velo più un cucchiaio per il fondo al melone

mezza bacca di vaniglia

 

Procedimento:

Mettere ad ammollare i fogli di gelatina in acqua fredda. Nel frattempo porre in una pentolina la panna con il latte, aggiungere lo zucchero al velo, incidete la bacca di vaniglia e estraetene i semini, metteteli nel composto di latte e panna aggiungendo anche la bacca stessa incisa, scaldare il tutto a fuoco dolce senza far bollire, aggiungete anche i fogli di gelatina ben ammollati e strizzati per togliere l”acqua in eccesso, e farli sciogliere lentamente girando sempre il tutto con un mestolo in legno. Quando sarà tutto ben amalgamato, togliere dal fuoco e, con l’aiuto di un colino a maglie fitte, distribuite il liquido in parti uguali nei vari stampini, lasciar raffreddare il più possibile, poi poneteli a rassodare nel frigo per almeno 5 ore. Potete accompagnare questo dessert con salse dolce, composte di frutta, cioccolato fuso, io ho frullato tre fettine di melone, aggiungendo un cucchiaio di zucchero al velo vanigliato, ne ho stesi un paio d cucchiai per ogni piattino e adagiato sopra la panna cotta che si sforma con una certa facilità aprendo leggermente lo stampino di alluminio. Buon fine pasto! 🙂

Con questa ricetta partecipo al contest di Una Fetta Di Paradiso ” Soft Desserts”!