Antipasto di carciofo violetto e risotto agli spinaci

risottoeantipasto

Oggi vi propongo due ricette nelle quali ho utilizzato degli ottimi formaggi: Il risotto agli spinaci mantecato con del Blu di Mugello e un antipasto fatto con dei carciofi violetti (fortunatamente ne abbiamo nell’orto e spesso facciamo questa insalatina come antipasto) , noci e Gran Mugello Ubaldino, I formaggi della Storica Fattoria de Il Palagiaccio sono prodotti che si possono abbinare con tanti alimenti, anche con i più particolari, quindi vediamo insieme come si prepara il tutto! 😉

Ingredienti per l’antipasto:

5-6 carciofini violetto di San Erasmo

formaggio Gran Mugello

5 noci

olio evo

sale e pepe q.b.

Ingredienti per il risotto (2 persone):

120 gr di riso

60-80 gr circa di foglie fresche di spinaci (oppure due cubetti di quello congelato)

formaggio Blu del Mugello

500 ml circa di brodo vegetale

sale q.b.

Procedimento:

Lavate e mondate le foglie di spinaci, tritatele grossolanamente e cuocetele (non troppo) in acqua bollente, scolate. Pulite dalle foglie esterne i carciofini e tagliate anche parte delle punte, pulite esternamente anche i gambi togliendo la parte più filamentosa poi tagliate a rondelle sottili compresi i gambi, trasferite in una ciotola dove condirete i carciofini con delle noci a pezzetti, olio evo sale e pepe e con un’ abbondante grattugiata grossolana di Gran Mugello. Prepariamo il risotto portando ad ebollizione il brodo vegetale,versarne un mestolo in una casseruola e versarvi anche il riso e iniziate a cuocerlo, man mano che assorbe il brodo ne aggiungete, a metà cottura aggiungetevi gli spinaci ed il sale. Continuate così fino a cottura ultimata, a questo punto tuffate nel risotto dei pezzi di Blu del Mugello, circa 60-70 grammi e mantecate il risotto. Servite il tutto e buon appetito! 😀

 

risottoeantipasto1

Con queste ricette partecipo al contest Latti da Mangiare indetto da Il Palagiaccio!

download

Cestino di parmigiano reggiano con verdure al balsamico

cestinoparmigianoeverdure2

Oggi vi propongo un’altro antipasto che potrete proporre anche per un buffet tra amici: il cestino di parmigiano reggiano con verdure al balsamico! Sono invitanti con i loro colori che richiamano l’estate e davvero buoni, in casa utilizziamo sempre l’aceto balsamico per condire le verdure a crudo ma stavolta ho voluto saltare tutto in padella e il risultato è piaciuto a tutti, poi che dire del cestino di Parmigiano reggiano? Croccante e gustoso. In questo caso ho utilizzato una stagionatura di 12 mesi, dal gusto e dal profumo più leggero che a mio avviso si accosta bene a queste verdure: porri fagiolini e pomodori datterini! 😀

Ingredienti:

Parmigiano reggiano 12 mesi grattugiato

fagiolini freschi

1 porro

pomodori datterini

Ingredienti aggiuntivi:

sale q.b.

aceto balsamico qb.

olio extravergine di oliva q.b.

 

Procedimento:

Mondate e lavate le verdure, poi tagliate a rondelle il porro, a pezzetti i fagiolini e anche i datterini. Ponete sul fuoco una padella dal fondo antiaderente e versatevi 4 cucchiai abbondanti di parmigiano reggiano grattugiato e distribuitelo formando una base rotonda, io ho utilizzato una padellina da 15 cm di diametro. Appena i bordi saranno dorati staccate il cestino dalla padella aiutandovi con una paletta in legno e, facendo attenzione, adagiatelo sopra un bicchiere rovescio, lasciate solidificare. Ora saltate le verdure per circa 5-8 minuti facendole rosolare in una pentola su cui avrete messo l’olio, mentre si rosolano aggiungete due cucchiai di aceto balsamico e sale q.b. Ora prendete il cestino di parmigiano reggiano con delicatezza, ponetelo su un piattino e quando si saranno raffreddate, aggiungetevi le verdure spadellate. Servite e gustate! 😉

cestiniparmigianoevedureconnomeblog

badge

 

Cialdine di parmigiano reggiano con carciofini e pancetta

 

cialdinediparmigiano1

 

Il parmigiano è uno dei miei formaggi preferiti perciò non potevo lasciarmi scappare un contest a lui dedicato, vi presento quindi le cialdine di parmigiano reggiano con carciofini e pancetta! Questo antipasto gustosissimo nasce dall’idea di coniugare il più armoniosamente possibile ingredienti dal gusto deciso accostando dell’ottimo parmigiano reggiano stagionato a 24 mesi a della buona pancetta di produzione locale e a dei carciofini che vengono dall’orto (sono gli ultimi violetti) saltati in padella con un goccio di vodka, ecco la mia modesta ricettina con la quale partecipo all’evento 4Cooking indetto appunto dall’azienda produttrice di un formaggio unico nel suo genere e che nel mondo molti tentano di imitare 😀 !

cialdinealparmigiano

 

Ingredienti:

150 gr circa di parmigiano reggiano stagionato 22 mesi grattugiato

5-6 carciofini

3 fette di pancetta

2-3 cucchiai di vodka classica

Ingredienti aggiuntivi:

1 piccolo spicchio d’aglio

3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva

sale q.b. e a discrezione

 

Procedimento:

Iniziamo a pulire i carciofini dalle foglie più dure, tagliare le punte e mettere in acqua acidula (con succo di mezzo limone) per qualche minuto, nel frattempo scaldate una padella antiaderente versatevi un paio di cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato cercando di dare una forma rotonda ma con un pò di spessore, quindi premete leggermente. Quando il formaggio inzierà a sciogliersi fate attenzione: le cialdine saranno pronte quando i bordi diventeranno appena dorati, con l’aiuto di una paletta in legno toglietele dalla padella e adagiatele in un piatto a raffreddare e a solidificare; sgocciolate i carciofini per bene e tagliarli a fettine o a rondelle sottili, in un’altra padella scaldate l’olio in cui avrete tritato l’aglio, versate i carciofini tagliati e, se volete, poco sale perchè il piatto finito risulterà già saporito, fate saltare a fuoco vivace per 5 minuti circa sfumando con la vodka. Una volta fatto questo passaggio ponete il tutto in una ciotola, pulite la padella e fate rosolare pezzi di pancetta. Ora componiamo il piatto: sul fondo mettete una cialdina, poi mezza cucchiaiata di carciofini e sopra un pezzetto di pancetta, continuiamo così fino a farcire tre cialdine. Servite tiepide! 😉

 

cialdinediparmigiano2

 

Con questa ricetta partecipo al contest Parmigiano Reggiano Chef il gusto di crearebadge

Torta sfoglia ricotta e spinaci

tortaricottaespinaci

 

Buongiorno a tutti! Da quanto tempo non pubblico più una ricetta….  Ma rieccomi con la torta sfoglia ricotta e spinaci! Sempre impegni vari e mai un momento di calma o di ispirazione da dedicare al mio blog ma non demordo, oggi infatti vi invito a provare quest’ottima torta salata ripiena di ricotta e spinaci, da utilizzare come piatto unico, o a fettine per un buffet e come antipasto, accompagnata anche degli ottimi salumi per un secondo piatto rustico ma saporito! 😉

Ingredienti:

500 gr di ricotta

500 gr di spinaci surgelati

100 gr di prosciutto cotto a pezzetti o a dadini

1 rotolo di pasta sfoglia

1 mozzarella a dadini

2 belle manciate di parmigiano grattugiato

1 uovo

sale e pepe q.b.

Procedimento:

Cuocete in acqua a bollore gli spinaci, scolateli e strizzateli bene. Stendete la pasta sfoglia all’interno di uno stampo a cerniera usando come base la propria carta forno su cui in genere è avvolta lasciando sollevati i bordi. Accendete il forno a 180°. In una terrina mescolate bene la ricotta con l’uovo già sbattuto, aggiungete il parmigiano, il prosciutto cotto e poi gli spinaci, infine i dadini di mozzarella. Versate il composto sulla pasta sfoglia, infornate e lasciate cuocere per 30 minuti circa. Servite calda. 😀

tortaricottaespinacifetta

Carciofi violetto di S. Erasmo fritti

castraure fritte

 

Il carciofo violetto di S. Erasmo sono di piccola taglia e un prodotto di nicchia, un boccone prelibato da provare assolutamente! L’isola di S. Erasmo si trova nella laguna veneziana, la sua terra è particolarmente adatta per la coltivazione di questi gustosi carciofi violacei, quando la pianta presenta il primo frutto apicale (castraura) viene raccolto in modo tale da far spuntare altri frutti (botoi) sulla pianta che in genere ne produce almeno una dozzina. In orto abbiamo alcune di queste favolose piante e così ho voluto prepararli fritti. Ora vi spiego come ho fatto! 😉

Ingredienti per la pastella:

1 uovo

farina q.b.

sale q.b.

birra bionda

10/12 castraure

il succo di 1 limone

abbondante olio d’arachidi per friggere

acqua q.b.

Procedimento:

Pulite e togliete le foglie più esterne dei carciofi in genere quelle più dure e togliete un paio di centimetri di punte, metteteli in acqua acidula con il succo di limone in modo che non anneriscano. Nel frattempo preparate la pastella: sbattete bene l’uovo con un pizzico di sale, versatevi a cucchiaiate la farina una alla volta amalgamandola bene all’uovo finchè diventerà la consistenza di una crema rassodata, ora aggiungete qualche cucchiaio di birra finchè la pastella diverrà morbida ma non troppo liquida, sarà molto simile ad una crema appena tolta dal fuoco, amalgamate bene. Ora scaldate abbondante olio in una padella, intanto scolate i carciofini, tagliateli a metà o in tre parti e tuffateli nella pastella rigirandoli bene. Quando l’olio sarà caldo al punto giusto (immergete la punta di uno stecchino, se fa le bollicine è pronto), mettete qualche spicchio di carciofo pastellato a friggere, toglieteli quando prenderanno un colore dorato. Metteteli su carta assorbente per togliere l’eccesso d’olio, serviteli tiepidi cospargendoli con una spruzzata di sale! 😀

castraure fritte1