Carciofi violetto di S. Erasmo fritti

castraure fritte

 

Il carciofo violetto di S. Erasmo sono di piccola taglia e un prodotto di nicchia, un boccone prelibato da provare assolutamente! L’isola di S. Erasmo si trova nella laguna veneziana, la sua terra è particolarmente adatta per la coltivazione di questi gustosi carciofi violacei, quando la pianta presenta il primo frutto apicale (castraura) viene raccolto in modo tale da far spuntare altri frutti (botoi) sulla pianta che in genere ne produce almeno una dozzina. In orto abbiamo alcune di queste favolose piante e così ho voluto prepararli fritti. Ora vi spiego come ho fatto! 😉

Ingredienti per la pastella:

1 uovo

farina q.b.

sale q.b.

birra bionda

10/12 castraure

il succo di 1 limone

abbondante olio d’arachidi per friggere

acqua q.b.

Procedimento:

Pulite e togliete le foglie più esterne dei carciofi in genere quelle più dure e togliete un paio di centimetri di punte, metteteli in acqua acidula con il succo di limone in modo che non anneriscano. Nel frattempo preparate la pastella: sbattete bene l’uovo con un pizzico di sale, versatevi a cucchiaiate la farina una alla volta amalgamandola bene all’uovo finchè diventerà la consistenza di una crema rassodata, ora aggiungete qualche cucchiaio di birra finchè la pastella diverrà morbida ma non troppo liquida, sarà molto simile ad una crema appena tolta dal fuoco, amalgamate bene. Ora scaldate abbondante olio in una padella, intanto scolate i carciofini, tagliateli a metà o in tre parti e tuffateli nella pastella rigirandoli bene. Quando l’olio sarà caldo al punto giusto (immergete la punta di uno stecchino, se fa le bollicine è pronto), mettete qualche spicchio di carciofo pastellato a friggere, toglieteli quando prenderanno un colore dorato. Metteteli su carta assorbente per togliere l’eccesso d’olio, serviteli tiepidi cospargendoli con una spruzzata di sale! 😀

castraure fritte1

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

2 thoughts on “Carciofi violetto di S. Erasmo fritti

  1. Grazie sei molto gentile ma splendido è davvero troppo, è moooolto modesto il mio blog ma è il mio angolino! Passerò da te! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*