Crespelle con asparagi verdi

Ora vi presento una ricetta che ho fatto pochi giorni fa, arrivano dall’orto gli ultimi asparagi verdi, noi li chiamiamo “sparesee”, è un’asparago verde, più sottile degli asparagi bianchi noti nelle zone del veneto, Bassano, Giara, Badoere e altri siti, e più amarotico  però sempre gustoso e anch’esso si presta ad essere consumato sia nella classica versione cioè bollito con le uova leggermente sode, oppure in versione risotto (buonissimo) o ancora tagliato a pezzetti per farcire una torta salata, o un sugo. Io li ho utilizzati per preparare delle crespelle.

Ingredienti per le crespelle (6/7 pezzi)

300 ml di latte

2 uova

30 gr di burro fuso

5/6 cucchiai di farina

un pizzico di sale

Per il ripieno:

250 ml circa di besciamella

un mazzetto di asparagi verdi (circa 20/25 pezzi)

200 gr di formaggio che fila

sale q.b.

parmigiano reggiano grattugiato a discrezione

Procedimento

Preparate la pastella per le crespelle sbattendo bene le uova con il sale, aggiungendo il burro fuso, incoroarate un po’ alla volta la farina  sempre miscelando bene per evitare la formazione di grumi, aiutandovi con il latte fino al suo completo utilizzo. Scaldate ora una padella antiaderente sciogliendovi una noce di burro fino a coprire tutto il fondo (un velo di burro in tutto), scaldatela bene, senza cuocere il burro, poi con l’aiuto di un mestolo piccolo, versate la pastella fino a ricoprire il fondo della padella, appena si solidificherà con l’aiuto di due palette in legno, staccatela con delicatezza e giratela per farle cuocere anche dall’altra parte, (poggiatela su un piatto piano se non riuscite a girarla subito solo utilizzando le palette e poi rigiratela nella padella) così fino ad esaurimento della pastella, in teoria ne usciranno circa 6/7 pezzi utilizzando una padella del diametro di circa 26 cm. Ora preparate il ripieno: tritate finemente la cipolla, fatela rosolare in una pentola con dell’olio evo, aggiungete gli asparagi che devono essere ben puliti, tolta la parte legnosa e tagliati a rondelline lasciando le punte intere, che sono molto tenere, salate e lasciate cuocere al dente. Quando il tutto sarà cotto, aggiungete a freddo la besciamella, amalgamate bene e, per ultimo il formaggio a pezzetti. Ungete ora una teglia da forno con del burro e accendete il forno a 180°, sistemate in un piatto una crespella, stendetevi due cucchiai colmi di ripieno agli asparagi per metà, chiudetela con l’altra metà e poi ancora una volta su se stessa, continuate fino all’esaurimento degli ingredienti, poggiate ora le vostre crespelle nella teglia imburrata, possibilmente staccate una dall’altra oppure poco sovrapposte  (tipo le tegole dei tetti 😉 ) , aggiungete delle generose manciate di parmigiano grattugiato, infornate per 10 minuti coprendo con alluminio poi per altri 10/15 minuti senza. Servite calde e buon appetito a tutti! 🙂

Il piccolo stagno

Buongiorno a tutti voi che, con mio grande piacere, sbirciate nel mio modesto blog. Oggi vi presento la mia più recente torta decorata in pasta di zucchero che ho realizzato in occasione di una festa tenutasi in una scuola materna, appositamente preparata per essere messa in vendita intera in modo tale da raggranellare qualche euro in più come fondo cassa della scuola stessa. Molti genitori infatti si sono dati da fare preparando il mercatino, in cui vendere oggetti che in casa prendono solo la polvere e che non si utilizzano o cose fatte a mano (bellissime) , libri usati e cibi fatti in casa tra cui appunto questa torta che, fortunatamente, è stata venduta dopo 10 minuti che era stata esposta, e sottolineo fortunatamente perchè la farcitura era una crema fresca a base di mascarpone alla quale avevo aggiunto delle fragole fresche che, come si sà sono facilmente deperibili. La torta era un pan di spagna e la ricetta la trovate quì, mentre la crema è la mitica camy cream cioè questa , i decori sono in pasta di zucchero interamente lavorati a mano, infatti si notano secchiate di difetti, i coloranti sono in polvere, dalle mie parti si trovano solo questi oppure liquidi e non danno un buon risultato, so che quelli in polvere sono usati per sfumature dei soggetti, da applicare con il pennello, sono tutte informazioni che imparo con il tempo però in mancanza di coloranti adatti, ho comunque utilizzato ciò che avevo e, per fortuna, è stata apprezzata. L’unico strumento che ho utilizzato è stato uno spremi aglio che, mi ha abbandonato rompendosi mentre cercavo di fare un ciuffo d’erba, per questo mi sono dovuta fermare a 4 cespuglietti di cui uno, proprio scarsino :). Con questa modesta tortina, anche se ho già visto delle preparazioni a dir poco artistiche, partecipo al contest di http://zuccherofatato.blogspot.com/2011/05/non-chiamatelo-contest.html

Sorprese dolci

 

 

Eccomi con un’altra dolce ricettina: questi golosi raviolini sono nati perchè cercavo un dolcetto “contenitore” in quanto ho in casa delle more intere caramellate, regalatemi da una zia con la passione della cucina ma sopratutto per le confetture e le conserve dolci, ha raccolto tra i rovi in uno spazio verde vicino a casa sua tante more, preparandone in alcuni vasetti in versione caramellate, in altri dell’ottima confettura e, sapendo che amo le more ed i lamponi, me ne ha donato qualche vasetto, il gusto ed il profumo che evade dal barattolo appena aperto è fantastico! Ho quindi utilizzato la mia ricetta per la pasta frolla, tenendola un po’ morbida e…. ora vi racconto tutto, ingredienti e  procedimento!

Ingredienti per la frolla

300 gr di farina

2 uova piccole

100 ge di zucchero

1 cuchciaino da tè di lievito per dolci

1 bustina di vanillina (a piacere)

120 gr di burro morbido

un pizzico di sale

frutta cotte ma soda o confettura compatta

Procedimento:

Ho inserito nel mixer lo zucchero e le uova, facendole amalgamare per bene, dopo un paio di minuti ho aggiunto il burro e gradatamente cucchiai di farina setacciata alla quale ho aggiunto il lievito, sempre lasciando il mixer in funzione. Quando si sarà formata una palla (può darsi che vi serva dell’altra farina, aggiungetene un po’ per volta fino al risultato descritto) togliete la frolla dal mixer e lavoratela su un piano infarinato nel caso risulti molle o appiccicosa, aggiungendo di volta in volta poca farina fino ad ottenere una pasta liscia ma un po’ morbida ed elastica. Poi stendetela con il mattarello fino allo spessore ci circa 3-5 mm, poi accendete il forno a 180° e con uno stampo circolare del diametro di 5 cm circa ricavatene tanti dischetti che stenderete nello stampino da ravioli (in commercio ho trovato una confezione con 4 misure ed ho utilizzato il più piccolo), nel centro mettete un cucchiaino da caffè di ripieno da voi scelto (anche la favolosa nutella, perchè no?) e richiudete premendo con decisione oppure bagnate il bordo del dischetto con un pochino d’acqua e chiudete, si sigilleranno meglio. Sistemate ora i raviolini in una placca da forno in cui avrete steso della carta forno, ed infornate per circa 15 minuti o finchè vedrete i bordi dei dolcetti che si doreranno! Un piccola bontà per tutta la famiglia! 😉

 

Torta salata con pomodori

Buongiorno a tutti! Ho realizzato questa torta salata con alcuni degli ingredienti che preferisco, in primis il pomodoro che amo in tutte le sue versioni, è versatile, gustoso, ricco di licopene (ottimo per preparare la pelle all’abbronzatura), generoso in quantità tra non molto nell’orto di mio marito.Il pomodoro regna in cucina durante l’estate, come già detto aiuta l’abbronzatura e questa torta solo a vederla mi fa pensare a belle giornate di sole, la tavola imbandita di rossi e profumati pomodori e tante verdure estive. Fettine di scamorza e cubetti di prosciutto cotto, con una bella spolverata di origano, ne completano il gusto gradevolissimo….. una fetta non basta! Con questa ricetta partecipo al contest di Tina e Viky!

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia da 250 gr

100 gr di prosciutto cotto a cubetti

2 pomodori ramati sodi

100 gr di fettine di scamorza bianca

300 gr circa di besciamella

origano e sale q.b.

Procedimento:

Preparate per prima cosa una besciamella piuttosto soda, a cui aggiungerete, una volta raffreddata, i cubetti di prosciutto cotto, tagliate a fettine il pomodoro e lasciate sgocciolare appoggiandole su carta casa, stendete la pasta sfoglia in uno stampo a cerniera, tenendo i bordi ben aderenti alle pareti, in genere quando si acquista la pasta sfoglia è già provvista di carta forno perciò vi faciliterà il lavoro, poi adagiate sul fondo le fettine di scamorza,  stendete la besciamella con i cubetti di prosciutto, sopra mettete le fette di pomodoro, un pizzico di sale e spolverate con l’origano.  Cercate ora di “chiudere” il bordo abbassando la sfoglia tutt’intorno. In forno già caldo a 200° per circa 20 minuti. Una fetta non basta, garantito!

Un prato fiorito….con sorpresa!

Buongiorno a tutti voi, vi voglio rendere partecipi di una torta che ho realizzato in occasione delle festività pasquali, lo so ormai è passato del tempo ma, un po’ per mancanza di tempo, un po’ perchè seguo appunto quando posso il mio blog, ecco che mi ritrovo a farvi vedere solo ora ciò che ho portato durante una scampagnata tra amici, in occasione del giorno di pasquetta. La base è un pan di spagna, con bagna formata da uno sciroppo di acqua e zucchero con un bicchierino di limoncino casalingo (anche di questo vi fornirò la ricetta), la crema è una buonissima camy cream, la copertura è in pasta di zucchero colorata con coloranti alimentari in polvere, non è perfetta ma è stata apprezzata!

Per la camy cream:

500 gr di mascarpone                                                                                                                         170 gr di latte condensato   (circa un tubetto)                                                                               250 ml di panna fresca

Procedimento

Lavorate con le fruste elettriche il mascarpone gonfiandolo con il latte condensato che verserete a filo, montate molto bene la panna fresca, aggiungetela alla crema di mascarpone mescolando sempre dal basso verso l’alto per non farla smontare, riporre poi in frigo almeno per un’oretta prima di farcire il dolce, oppure potreste gustarla distribuendola in alcune coppette!  Quì http://ricette.giallozafferano.it/Pan-di-Spagna.html troverete la ricetta per un buon pan di spagna, seguite molto attentamente il tempo di cottura senza mai aprire lo sportello e il risultato è garantito!