TORTINO DI CAVOLFIORI E MOZZARELLA

Se come me fate sempre finta di essere a dieta, questa è la ricetta perfetta per una cena ultra-light ma molto molto buona.

Potete arricchire la ricetta, per un piatto super gustoso, aggiungendo il pecorino grattuggiato, oppure pezzettini di prosciutto o salsiccia.

  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 50 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 tortini
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Cavolfiore 1
  • Mozzarelle light 4
  • Pane grattugiato 4 cucchiai
  • Peperoncino fresco 1
  • Aglio 1 spicchio
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale
  • Pepe
  • Erbe aromatiche

Preparazione

  1. Accendere il forno ventilato a 200°.

    Prima di tutto, tagliare le mozzarelle a pezzettini e metterle a sgocciolare.

    Nel frattempo, tagliare il cavolfiore, dividendo con cura tutte le cimette.

    Soffriggere uno spicchio d’aglio e il peperoncino in pochissimo olio evo. Dopodichè, aggiungere i cavolfiori e farli cuocere per una ventina di minuti, allingando con acqua o brodo. Salare, pepare ed aggiungere una spolverata di erbe aromatiche secche.

    Adesso, potete decidere di formare i tortini separatamente con l’aiuto di un coppapasta, oppure fare una torta più grande che poi dividerete a fette. Il procedimento è lo stesso: mischiare i cavolfiori con i pezzettini di mozzarella, cospargere con il pane grattuggiato e infornare per 15 minuti. Infine, terminare la cottura con 5 minuti di grill e servire.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!
Piatto unico, Ricette di verdura, Ricette light

Informazioni su sedanocarotacipolla

Fino ai vent'anni non mangiavo niente. Solo pasta al pomodoro e bistecca. Niente verdure, formaggi, legumi... Poi ho deciso di andare a convivere e ho iniziato a pensare che non potevo far morire di fame quel poveretto del mio compagno :') Così ho iniziato a sperimentare qualche ricetta, abbinare gli ingredienti in modo creativo e soprattutto ho cominciato ad assaggiare. Mi si è aperto un mondo: la cucina ora è il posto dove mi rilasso dopo una giornataccia al lavoro, dove fantastico e provo nuovi piatti e gusti.

Precedente RISOTTO ARBORIO CON ESTRATTO DI CAROTE, CASERA DELLA VALTELLINA E SALE AFFUMICATO Successivo RISOTTO AL CAVOLO CAPPUCCIO, ROBIOLA E PEPE ROSA

Lascia un commento