SPEZZATINO AI FUNGHI

Autunno=funghi, e se abbinati ad un tenerissimo spezzatino e ad una polenta fumante sono ancora meglio. Non per forza vanno usati i funghi porcini, vanno bene anche finferli o altre varianti. Questi sono sicuramente i più ricchi di sapore.

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 2 Ora
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 PERSONE
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • spezzatino di manzo 1/2 kg
  • Funghi porcini 150/180 g
  • Pancetta (tesa) 2 fette
  • Farina 0 q.b.
  • Scalogno (piccolo) 1
  • carota 1
  • gambo di sedano 1
  • Brodo vegetale 1 l
  • Vino rosso 1 bicchiere
  • Prezzemolo q.b.

Preparazione

  1. Un consiglio prima di cominciare: consiglio di utilizzare sempre brodo di verdure fatto in casa. E’ davvero semplicissimo, basta far bollire per qualche ora carote, sedano e cipolle, aggiungendo anche a piacere erbe aromatiche o spezie come pepe, sale, ecc…

    Prima di tutto: nel caso in cui si utilizzino funghi secchi, ammollarli in acqua tiepida per circa 30 min, cambiando 2/3 volte l’acqua.

    Nel frattempo, preparare un trito di scalogno, carote e sedano e far soffriggere con olio evo in una padella piuttosto ampia. Aggiungere lo spezzatino precedentemente infarinato e la pancetta tagliata a piccoli pezzettini.

    Far rosolare per bene fino a che non prende colore e sfumare con il vino.
    Dopidichè, abbassare il fuoco e far cuocere per circa 1h e 30′ con un coperchio, allungando con il brodo per non farlo asciugare troppo.

    Verso 1/4 o metà cottura aggiungere i funghi.

    Infine, servire con una spolverata di prezzemolo fresco e polenta fumante.

     

    Se vi avanza del sughetto, non buttatelo via. Usatelo per condirci la pasta, vedrete che risultato!

Note

Questa ricetta si può variare a proprio piacimento, sostituendo magari il vitello con il maiale, oppure evitando i funghi per aggiungere altre verdure.

In questo link propongo una ricetta tipica dell’Irlanda da accompagnare sicuramente ad una birra scura:spezzatino alla guinness

/ 5
Grazie per aver votato!
Piatti tipici, Piatto unico, Ricette di carne, Secondi piatti

Informazioni su sedanocarotacipolla

Fino ai vent'anni non mangiavo niente. Solo pasta al pomodoro e bistecca. Niente verdure, formaggi, legumi... Poi ho deciso di andare a convivere e ho iniziato a pensare che non potevo far morire di fame quel poveretto del mio compagno :') Così ho iniziato a sperimentare qualche ricetta, abbinare gli ingredienti in modo creativo e soprattutto ho cominciato ad assaggiare. Mi si è aperto un mondo: la cucina ora è il posto dove mi rilasso dopo una giornataccia al lavoro, dove fantastico e provo nuovi piatti e gusti.

Precedente RIGATONI CON CREMA DI PEPERONI, BURRATA E PORRO FRITTO Successivo RISOTTO LIME E PEPE ROSA AI FRUTTI DI MARE

Lascia un commento