SPAGHETTI INTEGRALI CON CIME DI RAPA E CREMA AL CAPRINO PROFUMATA AL CURRY

Chi non va matto per le cime di rapa? Un piatto gustosissimo con un profumo particolare.

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 Persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Spaghetti Integrali 320/350 g
  • Cime di rapa 800/1000 g
  • Caprino 100/120 g
  • Curry 1 cucchiaino
  • Peperoncino 1
  • Aglio 2 spicchi
  • Vino bianco 1 bicchiere
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale
  • Pepe nero in grani

Preparazione

  1. Prima di tutto, lavare e pulire le cime di rapa, rimuovendo i gambi duri.

    Dopodichè, potete decidere se sbollentarle per qualche minuto per togliere l’amaro, oppure metterle direttamente in padella (io preferisco la seconda opzione, mi piace moltissimo il loro gusto).

    Soffriggere quindi l’aglio schiacciato con l’olio e il peperoncino tritato e aggiungere le cime di rapa; coprire con un coperchio per qualche minuto e poi sfumare con il vino bianco. Proseguire la cottura per una mezz’oretta, eventualmente allungando con acqua calda o brodo. Salare e pepare (se si desidera un gusto più piccante, aggiungere peperoncino in polvere).

    Nel frattempo,cuocere gli spaghetti in acqua salata per il tempo indicato dalla confezione.

    Continuare, con la preparazione della cremina: mescolare il caprino con il curry, olio sale e pepe, fino a ottenere una crema omogenea.

    Infine, scolare gli spaghetti al dente e mantecarli per qualche minuto con le cime di rapa, allungando se necessario con l’acqua di cottura. All’ultimo unire la crema senza farla cuocere e servire.

     

Note

Se adori gli spaghetti, prova anche gli spaghetti con crema di broccoli e capperi con pecorino senese

Primi piatti, Ricette di verdura, Ricette light

Informazioni su sedanocarotacipolla

Fino ai vent'anni non mangiavo niente. Solo pasta al pomodoro e bistecca. Niente verdure, formaggi, legumi... Poi ho deciso di andare a convivere e ho iniziato a pensare che non potevo far morire di fame quel poveretto del mio compagno :') Così ho iniziato a sperimentare qualche ricetta, abbinare gli ingredienti in modo creativo e soprattutto ho cominciato ad assaggiare. Mi si è aperto un mondo: la cucina ora è il posto dove mi rilasso dopo una giornataccia al lavoro, dove fantastico e provo nuovi piatti e gusti.

Precedente MOZZARELLA RIPIENA DI COUS COUS E VERDURE Successivo IL MIO CHILI CON CARNE E FAGIOLI

Lascia un commento