RISO VENERE AL GINEPRO CON TARTARE DI TONNO AL MANDARINO E ZENZERO SU BASE DI BURRATA

Questo piatto è perfetto per un antipasto sfizioso e originale, oppure per un primo leggero.

Adoro il riso venere e il suo sapore tutto particolare, si sposa alla perfezione con il pesce ed è perfetto per i piatti estivi.

Consiglio di utilizzare poco sale o comunque di aggiungerlo all’ultimo, in quanto, la salicornia è molto molto sapida.

Le dosi indicate sono da considerarsi per un antipasto.

  • Preparazione: 3 Ora
  • Cottura: 1 Ora
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • riso venere 200 g
  • Filetto di tonno freschissimo 200/230 g
  • Burrata 100 g
  • Salicornia o asparago di mare 100 g
  • Zenzero fresco 3 cm
  • Mandarini 3/4
  • Pepe rosa in grani
  • Ginepro 3/4 bacche
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale

Preparazione

  1. Per prima cosa, consiglio di congelare il pesce in freezer per almeno 48 ore, per abbattere i batteri.

    Tagliare i filetti di tonno in cubetti di circa 1 cm e condirli con il succo dei mandarini e un po’ di scorza grattuggiata, lo zenzero tagliato a pezzettini, il pepe rosa, un pizzico di sale e un cucchiaio di olio e marinare in frigo per un paio d’ore (coprendo la bacinella con la pellicola).

    Successivamente, cuocere in acqua salata il riso venere per il tempo indicato dalla confezione aggiungendo le bacche di ginepro intere. Dopo averlo scolato, rimuovere le bacche e condire con poco olio evo.

    Sbollentare la salicornia in acqua bollente per un paio di minuti (non salare in quanto il gusto è già molto molto sapido).

    Dopodichè, mescolare la burrata con un filo di olio evo e scolare il tonno, rimuovendo i pezzi di zenzero.

    Componiamo il piatto: porre un coppapasta al centro del piatto, adagiare il primo strato di burrata, mettere il riso e compattarlo per bene. Infine, mettere il tonno sopra tutto e la salicorna a lato come decorazione.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!
Antipasti, Primi piatti, Ricette di pesce, Ricette light

Informazioni su sedanocarotacipolla

Fino ai vent'anni non mangiavo niente. Solo pasta al pomodoro e bistecca. Niente verdure, formaggi, legumi... Poi ho deciso di andare a convivere e ho iniziato a pensare che non potevo far morire di fame quel poveretto del mio compagno :') Così ho iniziato a sperimentare qualche ricetta, abbinare gli ingredienti in modo creativo e soprattutto ho cominciato ad assaggiare. Mi si è aperto un mondo: la cucina ora è il posto dove mi rilasso dopo una giornataccia al lavoro, dove fantastico e provo nuovi piatti e gusti.

Precedente MUFFIN ALLA GUINNESS Successivo IL MIO TIRAMISU' AL CUCCHIAIO

Lascia un commento