POLPO AL BACON CON PATATINE ALLA BIRRA E MAIONESE

Polpo e patate, impossibile resistere. Ecco una versione originale per un secondo semplice ma molto buono.

  • Preparazione: 1 1/2 Minuti
  • Cottura: 1 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 6 PERSONE
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Polipi medi 2
  • Bacon (o pancetta affumicata) 90 g
  • Patate grandi 6
  • Birra chiara 1 l
  • Erbe aromatiche 1 mazzetto
  • Sale

Preparazione

  1. Se comprate il polipo fresco e non decongelato, consiglio di metterlo nel freezer per qualche giorno prima di cucinarlo, per assicurarsi una carne morbida e tenerissima.

    Per prima cosa, pelare le patate e tagliarle in bastoncini uguali di circa 1,5 cm di spessore. Metterle in ammollo con la birra per un paio d’ore.

    Successivamente, pulire i polipi rimuovendo occhi, becco e interiora. Metterli a bollire in abbondante acqua per circa 20/25 minuti (Il tempo di cottura è indicativo, controllare la morbidezza con uno stecchino). Lasciare poi raffreddare nella padella per altrettanto tempo.

    Tagliare la testa, rimuovere la pelle grassa sia interna che esterna e tagliare a striscioline. Dividere i tentacoli uno ad uno, effettuando lo stesso procedimento di rimozione del grasso.

    Tagliare il bacon a listarelle e tenerlo da parte.

    Tornare alle patate, scolarle bene e infornare, aggiungendo le erbe aromatiche e il sale, a 250° per 30/40 minuti.

    Proseguire preparando la maionese, seguendo la mia ricetta Maionese Homemade.

    Tostare il bacon su una piastra bollente fino a che diventa croccante, aggiungere il polipo e saltare per qualche minuto.

    Comporre il piatto e servire.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!
Piatto unico, Ricette di pesce, Secondi piatti

Informazioni su sedanocarotacipolla

Fino ai vent'anni non mangiavo niente. Solo pasta al pomodoro e bistecca. Niente verdure, formaggi, legumi... Poi ho deciso di andare a convivere e ho iniziato a pensare che non potevo far morire di fame quel poveretto del mio compagno :') Così ho iniziato a sperimentare qualche ricetta, abbinare gli ingredienti in modo creativo e soprattutto ho cominciato ad assaggiare. Mi si è aperto un mondo: la cucina ora è il posto dove mi rilasso dopo una giornataccia al lavoro, dove fantastico e provo nuovi piatti e gusti.

Precedente RISOTTO ALLE MELE CON CUORE DI TALEGGIO E GRANELLA DI MANDORLE Successivo IL MIO SPEZZATINO ALLA GUINNESS

Lascia un commento