POLLO AL CURRY

Adoro le spezie, mi trasportano in un mondo di profumi e colori. Inizialmente, vanno conosciute a piccole dosi, per poi non riuscire più a farne a meno.

Oggi ho cucinato con il curry, mix di spezie dal sempre più diffuso anche in Italia. Questa miscela, si abbina benissimo con carni come il pollo e il maiale.

Esistono moltissime varianti, la mia è denominata curry di Java e si compone di: curcuma (che dona il tipico colore giallo), coriandolo, fieno greco, limone, zenzero, pepe, chili, alloro.

Ha proprietà antiossidanti oltre ad essere ovviamente, buonissima e con un gusto unico.

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 PERSONE
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Petto di pollo 1/2 kg
  • Yogurt bianco naturale 125 ml
  • farina bianca q.b.
  • Scalogno 1/2
  • Curry 2 cucchiai
  • Zenzero fresco 2 cm
  • Peperoncino 1
  • Timo 1 rametto
  • Brodo vegetale 150 ml
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

  1. Iniziare tagliando il petto di pollo in bocconcini di eguale misura.
    Dopodichè, infarinare la carne con cura completamente.

    Tritare abbondante scalogno e peperoncino fresco e soffriggere con il curry. A doratura, aggiungere il pollo e rosolarlo per bene. Salare e pepare.

    Lasciar cuocere per una ventina di minuti, aggiungendo il brodo, nel caso si asciughi troppo. Vi consiglio di controllare che il pollo sia ben cotto anche internamente.

    Per concludere, spolverare con il timo e lo zenzero fresco grattuggiato e aggiungere lo yogurt. Amalgamare bene il tutto per qualche minuto.

    Il pollo al curry si può servire con un contorno di verdure per un secondo piatto leggero, oppure con del riso bianco (ideale basmati) per un piatto unico.

Note

Se non sapete dove acquistare il curry, vi consiglio questo sito che vende prodotti di ottima qualità: http://www.terzaluna.com/prodotto/curry-di-java/

 

 

Cucina Etnica, Piatto unico, Ricette di carne, Secondi piatti

Informazioni su sedanocarotacipolla

Fino ai vent'anni non mangiavo niente. Solo pasta al pomodoro e bistecca. Niente verdure, formaggi, legumi... Poi ho deciso di andare a convivere e ho iniziato a pensare che non potevo far morire di fame quel poveretto del mio compagno :') Così ho iniziato a sperimentare qualche ricetta, abbinare gli ingredienti in modo creativo e soprattutto ho cominciato ad assaggiare. Mi si è aperto un mondo: la cucina ora è il posto dove mi rilasso dopo una giornataccia al lavoro, dove fantastico e provo nuovi piatti e gusti.

Precedente MAIONESE HOMEMADE Successivo PENNE ALL'ARRABBIATA

Lascia un commento