PANNA COTTA CON SALSA AL FRUTTO DELLA PASSIONE

Ero molto indecisa sulla salsa da abbinare a questa panna cotta, poi al supermercato mi è saltata all’occhio una confezione di frutti della passione e li ho subito scelti per il mio dolce.

Ovviamente, è possibile abbinare qualsiasi altro frutto, io consiglio di abbinarci sempre un gusto piuttosto acido per contrastare alla perfezione il dolce della panna cotta.

  • Preparazione: 5 Ora
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 6 PORZIONI
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Panna fresca liquida 500 ml
  • Latte parzialmente scremato 100 ml
  • Gelatina in fogli 4 e 1/2
  • Essenza di vaniglia qualche gocce
  • Zucchero 100 g
  • Frutto della passione 6/8
  • Menta 12/18 foglie

Preparazione

  1. Prima di tutto, ammollare i fogli di gelatina in acqua fresca per una decina di minuti.

    Dopodichè, scaldare il latte e aggiungerci 4 fogli tenendo da parte il mezzo rimanente per dopo.

    Portare a bollore la panna e aggiungere lo zucchero e la vaniglia. Togliere dal fuoco e unirvi il latte con la gelatina e mescolare fino a completo scioglimento.

    Successivamente, versare il composto negli stampini e far raffreddare in frigo per almeno 4 ore.

    Per la salsa, estrarre tutto il succo dei frutti della passione in una tazza, aiutandosi con un cucchiaio e un colino (per filtrare i semi). Aggiungere un cucchiaio di zucchero bianco e mescolare. Unire la gelatina rimasta e scaldare per 30 secondi nel microonde.

    Amalgamare il composto e metterlo in frigorifero ad addensare.

    Togliere la panna cotta dagli stampini e metterla su dei piattini. Mescolare la salsa e distribuirla nella parte superiore dei dolci.

    Per finire, decorare con qualche foglia di menta che valorizzerà ancora di più il profumo del piatto.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!
Dolci

Informazioni su sedanocarotacipolla

Fino ai vent'anni non mangiavo niente. Solo pasta al pomodoro e bistecca. Niente verdure, formaggi, legumi... Poi ho deciso di andare a convivere e ho iniziato a pensare che non potevo far morire di fame quel poveretto del mio compagno :') Così ho iniziato a sperimentare qualche ricetta, abbinare gli ingredienti in modo creativo e soprattutto ho cominciato ad assaggiare. Mi si è aperto un mondo: la cucina ora è il posto dove mi rilasso dopo una giornataccia al lavoro, dove fantastico e provo nuovi piatti e gusti.

Precedente CAPESANTE GRATINATE ALLE ERBE Successivo RISOTTO ALLE MELE CON CUORE DI TALEGGIO E GRANELLA DI MANDORLE

Lascia un commento