GNOCCHETTI CON RADICCHIO, SPECK E GRANELLA DI NOCI

La pasta fatta in casa richiede molto tempo e pazienza. Ma una volta pronta ti riempie di soddisfazione.

Ecco la mia ricetta degli gnocchetti con radicchio, speck e granella di noci

  • Difficoltà:
    Alta
  • Preparazione:
    2 ora
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    6/7 porzioni
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Per gli gnocchi

  • Patate (+ quella per infarinare il tavolo) 1,5 kg
  • Farina 300 g
  • uovo 1
  • Sale 1 pizzico

Per il condimento

  • Speck a julienne 200 g
  • Radicchio 200 g
  • Noci 20/30 g
  • Cipolla 1/4
  • panna chef leggera 500 ml
  • Margarina vegetale 1 fetta
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extravergine d’oliva
  • Vino bianco 1 bicchiere

Preparazione

  1. Per prima cosa cuocere in abbondante acqua le patate lavate per circa 40/50 minuti o fino a che non saranno morbide.

    Dopodichè, farle raffreddare fino a che saranno calde ma non bollenti, spellarle e schiacciarle direttamente nella farina (in cui avrete precedentemente versato l’uovo sbattuto e un pizzico di sale).

    Impastare il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo ma per poco poco tempo.

    Ora, dividere la panetta e dopo aver formato delle striscioline, tagliare a pezzetti e formare gli gnocchi; conservare in frigo cospargendo con la farina e tenendoli separati tra loro.

    Nel frattempo, prepare il condimento, rosolando prima la cipolla tritata finissima e il radicchio tagliato anch’esso in piccoli pezzi. Sfumare con il vino bianco, dopodichè unire lo speck, il sale e il pepe. Proseguire la cottura per una mezz’ora a fuoco molto basso.

    Cuocere gli gnocchetti in acqua salata fino a che non verranno a galla.

    Intanto, unire la panna al sugo e appena pronti scolarlii e versarli dentro.

    Mantecare per un paio di minuti aggiungendo la margarina.

    Servire con una generosa spolverata di pepe.

Primi piatti

Informazioni su sedanocarotacipolla

Fino ai vent'anni non mangiavo niente. Solo pasta al pomodoro e bistecca. Niente verdure, formaggi, legumi... Poi ho deciso di andare a convivere e ho iniziato a pensare che non potevo far morire di fame quel poveretto del mio compagno :') Così ho iniziato a sperimentare qualche ricetta, abbinare gli ingredienti in modo creativo e soprattutto ho cominciato ad assaggiare. Mi si è aperto un mondo: la cucina ora è il posto dove mi rilasso dopo una giornataccia al lavoro, dove fantastico e provo nuovi piatti e gusti.

Precedente FILETTO DI MERLUZZO SAPORITO CON PATATE DOLCI PICCANTI Successivo ZUPPETTA DI PESCE PICCANTE

Lascia un commento