CAPU’ CON POLENTA (INVOLTINI DI VERZA)

Questi involtini di verza sono un piatto tipico del paese d’origine di mio papà, che si trova sulle montagne al confine tra Bergamo e Brescia. Lo mangio sempre quando vado alla festa del paese oppure cucinato dalla nonna.

La mia ricetta è un po’ personalizzata ed è accompagnata ovviamente da polenta fumante.

  • Preparazione: 25 Minuti
  • Cottura: 50 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 12 INVOLTINI
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Trita di suino 500 g
  • Verza 6 foglie
  • Pancetta dolce 12 sottilissime fette
  • Pane grattugiato 4 cucchiai
  • Parmigiano reggiano grattuggiato 5/6 cucchiai
  • galbanino 75 g
  • Passata di pomodoro 300 g
  • Scalogno 1/2
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale
  • Pepe
  • Spago da cucina
  • Farina di mais per polenta

Preparazione

  1. Premessa: questa è una mia personale rivisitazione, infatti ho preferito non aggiungere l’uovo all’impasto e ho arricchito la polpetta con pancetta e formaggio a pasta filata.

    Prima di tutto, dividere a metà le foglie di verza, eliminando la parte centrale dura e farle bollire per circa 20 minuti o fino a che saranno morbide ma non troppo molli.

    Preparare il ripieno mescolando la carne trita, parmigiano, pane grattuggiato, sale e pepe.

    Dopodichè, scolare la verza e asciugarla completamente avendo cura di non rompere le foglie.

    Ora, procedere alla composizione degli involtini ponendo sopra ogni foglia una fetta di pancetta, un po’ di farcitura e un pezzettino di formaggio. Ripiegare la foglia con cura e chiuderla con lo spago come un pacchetto regalo.

    Una volta che avete finito questo lavoro, tritare lo scalogno e soffriggerlo con olio evo, aggiungere la passata di pomodoro e il sale e cuocervi gli involtini per una ventina di minuti.

    Ricordatevi, tra un procedimento e l’altro, di preparare la polenta: bollire acqua salata (rapporto con farina 4:1), versare a pioggia la farina mescolando in continuazione fino a completo assiorbimento e proseguire la cottura come indicato sulla confezione.

    Infine, impiattare gli involtini aggiungendo il sughetto sulla polenta.

     

Note

/ 5
Grazie per aver votato!
Piatti tipici, Piatto unico, Ricette di carne, Secondi piatti

Informazioni su sedanocarotacipolla

Fino ai vent'anni non mangiavo niente. Solo pasta al pomodoro e bistecca. Niente verdure, formaggi, legumi... Poi ho deciso di andare a convivere e ho iniziato a pensare che non potevo far morire di fame quel poveretto del mio compagno :') Così ho iniziato a sperimentare qualche ricetta, abbinare gli ingredienti in modo creativo e soprattutto ho cominciato ad assaggiare. Mi si è aperto un mondo: la cucina ora è il posto dove mi rilasso dopo una giornataccia al lavoro, dove fantastico e provo nuovi piatti e gusti.

Precedente RISO ROSSO THAI CON VERDURE E ANACARDI, SPIEDINI DI GAMBERI AL CURRY E SALSA PICCANTE Successivo MEZZE MANICHE PROFUMATE AL TARTUFO E SALTATE CON I PORCINI, SU CREMA DI ZAFFERANO

Lascia un commento