Pasta frolla per crostate- Ricetta dolce dell’Artusi

La pasta frolla per crostate che vi propongo è la ricetta del famosissimo Pellegrino Artusi. Ci sono tante versioni per fare la pasta frolla e, personalmente, ne ho sperimentate tante, ma questa dell’Artusi è per me la migliore sia per bontà e sia per consistenza. Vi scrivo due liste di ingredienti: la prima quella originale e la seconda modificata da me per renderla più pratica. A voi poi la scelta di quale utilizzare.

Pasta frolla per crostate

Pasta frolla per crostate

 

Ingredienti per la ricetta Artusi originale:

  • 270 gr di farina; 
  • 115 gr di zucchero a velo;
  • 90 gr di burro;
  • 45 gr di strutto;
  • 4 rossi d’uovo;
  • scorza d’arancio.

Ingredienti per la ricetta modificata:

  • 270 gr di farina; 
  • 115 gr di zucchero a velo;
  • 140 gr di burro;
  • 4 rossi d’uovo;
  • essenza di vaniglia.

Per ottenere un buon risultato vi consiglio di raffreddare in frigorifero tutti gli ingredienti compresi gli attrezzi. Vi consiglio di usare una impastatrice elettrica per velocizzare l’operazione evitando così di riscaldare la pasta. Se non la avete potete fare comunque a mano, vi consiglio però di maneggiare poco la pasta e, per rendere il burro lavorabile, fatelo con una mano bagnata.

Per chi utilizza il mixer le operazioni sono più semplici, ma il procedimento è lo stesso di chi lavora tutto a mano.

Setacciate insieme farina e zucchero, riuniteli nell’impastatrice e azionate la macchina per l’impasto dopo avervi aggiunto il burro freddo a cubetti (e lo strutto per la ricetta originale). Fermate l’operazione quando la mescola avrà una consistenza sabbiosa, quindi aggiungete i tuorli e l’essenza di vaniglia (la scorza di arancio per l’originale) e mescolate nuovamente fino a che la pasta non si compatta. A questo punto rovesciate il tutto su di una spianatoia e formate una palla.

Avvolgete la pasta frolla in una pellicola trasparente e fatela riposare in frigorifero per almeno un’ora. Riprendete la pasta frolla al momento di tirare la sfoglia per la crostata con il matterello, in questa operazione vi consiglio di posizionare la pasta frolla tra due fogli di carta forno, in questo  modo eviterete che si attacchi al matterello. Preparate il disco di pasta frolla spesso circa mezzo centimetro, posizionatelo nella teglia imburrata e infarinata rovesciando la sfolglia di frolla sostenuta dal foglio di carta forno con un movimento rapido e deciso  sulla teglia. Tagliate i bordi in eccesso passandoci sopra il matterello. Prima di mettere in forno bucherellate la pasta frolla con una forchetta. Cuoce in forno a 180°C, il tempo di cottura dipende dal dolce. E buon dolce a tutti!!!

….mmmm YUMMY!

Say Yummy! è anche su Google+ e Facebook. Seguimi!! ;)

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Dolci, Impasti base, Tecniche in cucina , ,

Informazioni su Say Yummy

Mi chiamo Emanuela e sonoun ingegnere, ma con la passione per la cucina. La preparazione dei pasti per me è sempre stata la parte creativa e rilassante della giornata. Mi piace mangiare sano ed equilibrato senza dimenticare il gusto e con un occhio di riguardo anche al portafoglio. Vi propongo, nel mio blog, varie ricette della tradizione italiana e altre che ho scovato in giro per il mondo, mi permetto anche di consigliarvi alcune mosse frutto della mia esperienza sperando che vi possano essere utili nella riuscita delle vostre preparazioni. Seguitemi e scrivetemi se anche voi avete consigli o suggerimenti da darmi!!!!

Precedente Focaccia con patate e cipolle Successivo Pasta zucchine fiori e salsiccia-Primo piatto facile

2 commenti su “Pasta frolla per crostate- Ricetta dolce dell’Artusi

  1. Michela il said:

    Una domanda. …. quando metto l’impasto steso nella teglia invece di fare i buchi con i rebbi posso farcirla a piacere?

    • Say Yummy il said:

      Ciao Michela! Si, lo puoi fare se la ricetta di dice di farlo, io a volte faccio così. Comunque bucare la pasta frolla serve per non farla gonfiare in cottura, mentre cuocere il guscio di pasta frolla serve anche a dare più croccantezza alle preparazioni.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.