Appunti e spunti per uno streetfood

Download PDF

Appunti e spunti per uno streetfood

Siamo nella riviera Romagnola e più precisamente a Cesena, durante una festa paesana. Dove lo street food tipico di questi luoghi e di queste terre ospitali è la piadina. Tutti conosciamo la bontà di questo piatto, ma prima di descrivere cosa si trova da mangiare durante una festa in questi luoghi è bene fare una premessa su come vivono i romagnoli questi eventi e come sono di carattere, per meglio identificarci nello spirito che si vive durante una giornata tipica di festa.

CHIOSCOPIADINA

Si sa che i romagnoli sono gente ospitale, piene di risorse e attaccati alle loro terre. Amano la loro città, sono amichevoli, cordiali e sempre pronti a far festa. E’ anche vero che questi posti offrono molto, sia dal punto di vista paesaggistico che turistico. La sera si fa tardi, anche in inverno, perchè molto locali sono aperti e non solo lungo la riviera, ma anche nelle cittadine o paesi più interni. Lo spirito che si vive in questa regione è questo ed oltretutto si mangia molto bene. L’azdora di una volta, ovvero la donna di casa che faceva il pane e la pasta in casa, forse non esiste più tra le generazioni più giovani, ma le tradizioni si sono comunque tramandate e trovare buoni ristoranti dove mangiare la pasta fatta in casa non mancano.  Ma la tipicità di questi luoghi resta senz’altro indiscusso il chioschetto di piadina. A forma di chiosco o semplice negozio, ma in ogni quartiere ce n’è uno!. Tante varietà di piadine, piadine con affettati, i famosi cassoni ripieni o la piadina arrotolata. Durante una festa poi troverete la piadina con salsiccia e cipolla ed anche tanto pesce. Pesce fritto, alla griglia ed il risotto. Insomma qui il mangiare non manca ed è una usanza vera e buona!. Durante una festa inoltre si trovano sempre bancarelle con prodotti tipici e tanto artigianato. Non manca la musica ovviamente il liscio per i più nostalgici e musica moderna. Le feste sono fitte in tanti paesi anche nell’entroterra durante tutto l’anno perchè la Romagna come si dice è la terra della festa e del divertimento.!

Ecco uno scorcio di alcune foto di questa festa svoltasi a fine agosto dove si potevano trovare anche chioschetti di altre tipicità non solo romagnole, ma pur sempre buone da assaggiare!

CHIOSCHI FESTAfesta paesana

Un’altra festa tipica che si svolge a Rimini ogni due anni ad inizio settembre è “LA FESTA DE ‘ BORG”. Il borgo tipico di Rimini chiamato San giuliano, vicinissimo al monumento PONTE DI TIBERIO, si anima per due giorni di grande festa. Chioschi che ti inebriano con i loro odori dove trovare le prelibatezze del luogo, ovviamente la piadina ma anche salsicce e cotiche, zuppa di fagioli e salsiccia, fritto di pesce e tanto altro. Ma quello che rende unica questa festa, oltre alla spettacolarità dei murales che spiccano sulle pareti delle case, è la convivialità della gente che vive in questo posto. Famiglie intere aprono le loro porte ai passanti ed offrono un ben di dio da mangiare. Da non crederci, avete capito bene. Entrate nelle loro case, guardate queste bellissime case e i loro mobili e mangiate con loro. Potete rimanere seduti quanto volete. Ed è tutto offerto dalla casalinga dell’abitazione!. Ovviamente chi prima arriva meglio alloggia. Ecco qui di seguito alcune immagini che vi faranno capire meglio l’aria che si respira.
La festa prosegue fino a tarda notte con musica, spettacoli stradali e bancarelle di ogni tipo.

IMG_0232

murales festa del borgo

IMG_0237pazzo chi entramenu festa

Esalsiccia sulla  brace

Ecco l’ultimo appunto di viaggio tra streetfood riferendomi a questa ultima immagine, dove in un chioschetto si stanno preparando i piatti della ciambella romagnola e sulla sinistra sulla graticola ancora fumano le salsiccie!

Buona festa a tutti!

 

Con questo post partecipo al contest  :

STREETFOOD APPUNTI DI VIAGGIO CONTEST INDETTO DA ACQUAEMENTA

logo streetfood acquaementa

 

 

 

Precedente Minestra in brodo di riso e verdure Successivo Canederli in brodo

2 thoughts on “Appunti e spunti per uno streetfood

  1. Ma che meraviglia!!! Grazie mille di averci portato con te in questo viaggio, è uno splendido racconto! :) PS. perdonaci se non abbiamo accettato subito il commento, siamo un po’ full in questo periodo!

    • avatarIn cucina con Lidia il said:

      grazie mille! ma figurati, credevo io di aver scritto male! buon lavoro.

I commenti sono chiusi.