muffin di crusca d’avena e cacao magro Dukan

chi come me ha seguito la dukan, o si appresta a farlo, sa che c’è una costante in questa dieta: la crusca d’avena.

foto 1

 

 

per fortuna a me come sapore questo cereale piace abbastanza e non faccio fatica a mangiarlo, Certo è che le idee per creare muffin, torte, dolcetti e tiramisù non sono mai abbastanza! ecco la ricetta dei miei muffin al cacao magro, perfetti anche per l’attacco perchè non contengono tollerati.

ingredienti per 6 muffin (ogni muffin contiene un cucchiaio di crusca d’avena):

✿ 6 cucchiai di crusca d’avena
✿ 1,5 cucchiai di cacao magro all’1% (potete usare anche il cacao all’11%, ma è un tollerato)
✿ due cucchiai di yogurt bianco magro
tre uova
mezza bustina di lievito per dolci
✿ 30 gocce dolcificante dieteTic
✿ 10 gocce aroma burro (facoltativo)

preparazione

dividete i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve ferma.
Sbattete i tuorli con il dolcificante e gli aromi, poi aggiungete lo yogurt. In un’altra ciotola mescolate crusca, cacao magro e lievito. Infine amalgamate i due composti.
Per ultimi aggiungete gli albumi montati a neve mescolando dall’alto in basso facendo attenzione a non smontarli.
Versate il composto in sei pirottini di silicone (o di carta, come vi viene meglio) e cuocete in forno preriscaldato a 160° per 20 minuti circa. Alla fine fate la prova stecchino per verificare se sono cotti.

foto 2-001

 

Budini al cacao magro Dukan

dopo la vacanza in puglia, in cui il cibo è decisamente abbondato, mi sono prescritta due giorni depurativi, seguendo le regole della fase di attacco del regime Dukan, regime che ho già seguito in passato.

foto 5

questi budini sono consumabili in quantità sin dalla fase di attacco, in quanto preparati solo con uova, latte totalmente scremato e cacao magro con solo l’ 1% di grassi.
Prima di decidere di seguire questo regime leggete il libro e documentatevi bene: non è una dieta da prendere alla leggera.

ingredienti (per 6 budini monoporzione):
3 uova
✿ 250 ml latte scremato
✿ 30 gocce circa di dolcificante liquido dieteTic
2 cucchiaini rasi di cacao magro all’1 % di grassi

preparazione
rompete le uova in una ciotola e sbattetele un pò con una forchetta. amalgamate il latte e il cacao (se volete potete utilizzare anche quello magro all’ 11% di grassi, ma è un tollerato, dunque si può utilizzare solo dalla fase di crociera in poi) e scaldateli in un pentolino senza fare bollire il latte. Mentre il latte scalda, mescolatelo e togliete tutti i grumi formati dal cacao.
Unite il latte caldo alle uova sbattute e aggiungete il dolcificante. Assaggiate il composto per regolarne la quantità: contate che con la cottura il dolcificante perde leggermente il suo potere, quindi fatelo appena appena più dolce di quanto lo vorreste.
Versate negli stampini monoporzione (o se preferite in uno stampo da budino) e cuocete a bagnomaria (mettete in una teglia due dita d’acqua e poneteci sopra gli stampini con il composto) in forno preriscaldato a 160° per 20 minuti.

 

 

muffin extralight al cacao e castagne

come sapete sono sempre in cerca di dolcetti soddisfacenti e sfiziosi ma che non siano troppo calorici.. eccone un esempio favoloso.

 

foto-004

 

questi muffin sono leggerissimi in quanto non contengono nè burro nè zucchero, che è sostituito dal dolcificante. risultano morbidi grazie al latte totalmente scremato che contiene l’impasto e sono decisamente gustosi grazie al cacao e alla farina di castagne. Se volete potete sostituire il dolcificante con 180 gr di zucchero.
La ricetta originale l’ho presa dal blog semplicemente light, in cui potete trovare tante belle ricettine light, e l’ho poi modificata ^_^

ingredienti (per 10 muffin):
✿ 250 gr latte scremato
✿ 40 gocce dolcificante liquido dieteTic (o 180 gr di zucchero)
✿ 135 gr farina 00
✿ 65 gr farina di castagne
✿ 40 gr cacao amaro
una bustina di lievito per dolci

preparazione
mescolare con cura in una ciotola i due tipi di farina, il dolcificante liquido, il cacao amaro e il lievito. Quando tutto sarà ben amalgamato aggiungete anche il latte e mescolate bene.
Versate l’impasto nelle formine di silicone e infornate a 175° per 25 minuti (se usate formine non di silicone a 180° per 30 minuti).
sfornate e.. assaporate!

con questa ricetta partecipo al contest “mangiare ti fa bella” di Cake Therapy

 

torta bassa cacao e frutta secca

in questo periodo, chissà perchè, mi è presa una grna voglia di frutta secca ^_^
l’altro giorno allora ho preparato questa torta golosissima, la cui ricetta originale potete trovare nel secondo volume della collana “scuola di pasticceria” del corriere della sera. e l’ho rivisitata un pò ^_^

foto-003

la ricetta originale prevede di utilizzare solo le nocciole come frutta secca, mentre io ho fatto un mix di nocciole, noci e mandorle.
Inoltre ho fatto sì che la torta restasse leggermente cruda, tanto da essere più umida, densa e compatta, e anche più golosa.. e infine l’ho guarnita con del cioccolato bianco grattuggiato ^_^

ingredienti (per una teglia di 23 cm):
3 uova
✿ 330 gr zucchero
✿ 170 gr burro
✿ 85 gr farina 00
✿50 gr cacao amaro
un cucchiaino di lievito per dolci
mezza fialetta di aroma vaniglia
✿ 15 gr nocciole pelate e tritate
✿ 40 gr mandorle pelate e tritate
✿ 45 gr noci sgusciate e tritate
burro e farina qb per lo stampo
cioccolato bianco qb per decorare

 

preparazione:
unire le uova allo zucchero e lavorare il composto con le fruste elettriche.
Intanto far sciogliere il burro a bagnomaria: una volta sciolto togliere dal fuoco e lasciare intiepidire.
Incorporare al composto di uova e zucchero la farina setacciata, il cacao amaro, il lievito, l’aroma vaniglia e il burro fuso. Amalgamare bene il tutto e per ultime aggiungere noci, mandorle e nocciole tritate. Mescolate bene.
imburrare e infarinare uno stampo del diametro di 23 cm e cuocere in forno caldo a 180° per 30 minuti circa. Fate la prova stecchino alla fine e valutate voi se lasciarla cuocere ancora e ottenere una torta bassa ma normale o se lasciarla leggermente cruda e ottenere questa variante più golosa.
infina grattuggiate un pò di cioccolato bianco (a voi decidere la quantità) e usatelo per decorare la torta spargendolo su di essa.
il sapore della frutta secca in questa torta è favoloso, le noci in particolare donano un nonsochè di particolare al dolce ^_^

 

ciambella sacher alle mandorle

ieri era il compleanno della mamma del mio ragazzo, e io per l’occasione ho preparato questa buonissima torta, tanto golosa quanto ricca di calorie, infatti ne ho mangiato una fetta piccola piccola :)

(so che la foto non è delle migliori, ma la luce non era molto adatta)
l’impasto è quello di una semplice sacher, arricchito però con mandorle sbriciolate che donano alla torta un “qualcosa in più” che la rende davvero buonissima, morbida e croccante al tempo stesso. Inoltre il sapore delle mandorle si sposa perfettamente con quello della cioccolata e della glassa al cacao.
piccolo appunto: io ho utilizzato due tipi di cioccolato per l’impasto, al ricetta originale prevede di usare solo il fondente.. devo dire che il sapore più dolce del cioccolato al latte si è sentito e ci stava davvero bene ^_^

ingredenti (per una torta del diametro di 20 cm):
✿ 120 gr farina 00
✿ 100 gr zucchero semolato
✿ 100 gr cioccolato fondente
✿ 50 gr cioccolato al latte
✿ 100 gr di burro
4 uova
✿ 100 gr mandorle tritate
una bustina lievito per dolci
✿ 250 gr glassa al cacao

preparazione:
fondere i due tipi di cioccolato a bagnomaria insieme al burro, nel frattempo dividere i tuorli dagli albumi e sbattere i primi con la fruste elettriche o a mano insieme allo zucchero fino a ottenere un composto cremoso e liscio.
Aggiungere al composto di tuorli e zucchero il cioccolato fuso col burro, le mandorle tritate, poi il lievito e infine la farina, amalgamare bene il tutto e per ultimi incorporare gli albumi montati a neve ben ferma, mescolando dall’alto in basso per non far smontare il composto.
Imburrare e infarinare uno stampo del diametro di 20 cm (io ho usato uno stampo a ciambella), versarci l’impasto e infornare in forno caldo a 180° per 30 minuti circa.
Sfornare il dolce e lasciarlo raffreddare.
Una volta che la torta si è raffreddata versarci sopra la glassa al cacao e spalmarla bene su tutta la superficie e sui lati con una spatola o un cucchiaio.
Io l’ho decorata con una scritta in glassa rosa, ma voi potete decorarla con delal granella di mandorle (aggiungetela quando la glassa è ancora fluida, così si attacca per bene), con delle fragole o altra frutta fresca (aggiungetela sempre quando la glassa è ancora fluida) oppure potete aspettare che la glassa di indurisca e poi decorare la sacher con dei ciuffetti di crema ganache.. insomma le possibilità sono molte.

la ricetta originale l’ho trovato sul libro “scuola di pasticceria” volume 2 della scuola di pasticceria del corriere della sera, che esce il giovedì.. vi consiglio caldamente di acquistare questi libri, sono fantastici, non hanno solo un sacco di buone ricette ma anche spiegazioni dettagliate di tecniche e consigli pratici ^_^

 

frollini extradark al cacao

come già sapete sono un’amante del cioccolato fondente nero, e di conseguenza anche dei biscotti con tanto tanto cacao.. quindi ho provato a fare questi frollini semplici semplici ma con una percentuale di cacao alta :)

questi frollini sono adatti per la colazione di grandi e piccini, sono semplici da preparare e contengono tanto buon cacao che stimola il buon umore ^_^

 

ingredienti (per circa 70 biscottini)
✿ 200 gr farina 00
✿ 50 gr cacao amaro in polvere
✿ 2 tuorli
✿ 150 gr margarina vallè.. naturalmente (o burro tradizionale)
aroma vaniglia qb. (o vanillina una bustina)
✿ 100 gr zucchero a velo

preparazione:
impastare lo zucchero a velo con il burro tagliato a pezzetti e lasciato ammorbidire, aggiungere un pizzico di sale e i tuorli insieme all’aroma alla vaniglia e versate il composto al centro della farina setacciata con il cacao disposta a fontana su una spianatoia.
impastare e formare un panetto, avvolgerlo nella pellicola trasparente e lasciarlo riposare in frigo per mezz’ora minimo.
trascorso il tempo necessario stendere la pasta su una spianatoia ben infarinata (l’impasto è parecchio appiccicoso, quindi lavoratelo con le mani infarinate) e ricavare i frollini con le formine che preferite.
Disporre su una teglia foderata con carta da forno e infornare a 180° per 10-15 minuti (dipende dal forno, a volte anche venti minuti).